Quotazioni Ftse Mib in rialzo, tra le migliori in Europa. Oggi occhi su Generali

Azionari europei sulla parità, indice Mib +0,83%. Cambio ai vertici di Cnh mentre Generali conferma target 2021. EUR/USD sopra 1,18, Trump non dà segni di cedimento

  • Alle 10:30 il Ftse Mib avanza di quasi un punto percentuale e sale a 21.612 punti
  • Tentativi di recupero anche sul resto degli azionari europei, Dax +0,05%
  • EUR/USD a 1,18, sul dollaro pesano tensioni politiche e andamento della pandemia di covid-19

In una giornata proiettata in calo sugli azionari europei, dopo un avvio in rosso il Ftse Mib avanza dello 0,83% e sale a 21.612 punti, ai massimi pre-crisi pandemica del 5 marzo.

Cosa sta trainando al rialzo il Ftse Mib?

Gli occhi degli investitori oggi sono puntati sulle performance di Generali, che ha aggiornato il proprio piano industriale confermando i target 2021, e Cnh, dove l’ex ad di Polaris Scott W. Wine dal 4 gennaio assumerà il ruolo di nuovo ceo. Le quotazioni dei due titoli salgono rispettivamente dello 0,67% e del 2,54%.

Attenzione anche su Brembo (+0,76%), dopo la firma un'intesa per l'acquisizione del 100% del capitale di SBS Friction, azienda danese che sviluppa e produce pastiglie per freni in materiali sinterizzati e organici per motociclette. Il deal è basato su un valore dell'azienda target di circa 40 milioni di euro, incluso il debito.

Tra le quotazioni in ribasso spiccano invece quelle di Fiat-Chrysler: il titolo perde lo 0,62%, nonostante i dati relativamente buoni sulle immatricolazioni di ottobre. Secondo l’Acea, nello scorso mese in Europa le vendite di nuove auto sono tornate a scendere, -7,1% anno su anno, dopo aver registrato il primo segno positivo del 2020 a settembre. Per il gruppo Fca, tuttavia, le immatricolazioni hanno segnato nel mese un incremento del 3,2%.

Come si stanno muovendo gli azionari europei oggi?

Dopo un avvio in area negativa, a oltre un’ora dall’apertura anche il resto degli azionari europei recupera la parità – o almeno tentano. Alle 9:56 il Dax avanza dello 0,3%, il Cac40 dello 0,02%, ancora in difficoltà il Ftse 100 che perde lo 0,26% (in questi giorni si tiene l’ennesimo round negoziale per raggiungere un accordo commerciale post-Brexit), l’Ibex avanza dello 0,06%.

Preoccupa anche la situazione coronavirus, con il Natale (e, soprattutto, i consumi pre-natalizi) a rischio – non bastano le buone notizie su potenziali vaccini anti-covid degli ultimi giorni a migliorare la situazione.

Tra gli appuntamenti macro di oggi c’è l’inflazione di ottobre di Regno Unito (+0,7% anno su anno) ed Eurozona (alle 11:00, le attese sono per un rialzo dello 0,2% a livello annuale).

Nel pomeriggio inoltre tornerà a parlare la presidente della Bce, Christine Lagarde.

Quali notizie dal resto dei mercati finanziari?

Contrastati i futures su Wall Street: nelle ultime ore solo gli scambi sul Nasdaq sono tornati al di sopra della parità, a +0,11%, mentre i contratti sull’S&P 500 viaggiano in calo dello 0,06% e quelli sul Dow Jones dello 0,02%.

Sul fronte politico la situazione si fa sempre più tesa: il democratico Joe Biden è ufficialmente il presidente eletto, la conferma arriva a scrutini conclusi, ma l’attuale inquilino della Casa Bianca, il repubblicano Donald Trump, continua a non avere intenzione di collaborare per una transizione pacifica. L’ultima mossa è stato il licenziamento del capo della Homeland Security, Chris Krebs, colpevole di aver smentito il tycoon sull’illegalità del voto dello scorso 3 novembre.

Sul fronte valutario il dollaro è sempre più debole nei confronti di euro e yen – soprattutto dopo che, ieri, le vendite al dettaglio Usa di ottobre sono risultate in calo dello 0,3% a ottobre. Le coppie valutarie beneficiano ancora di un certo ottimismo (sebbene sempre più cauto) circa i vaccini anti-covid: l’EUR/USD si mantiene al di sopra di quota 1,18 mentre lo USD/JPY scende a 103,931. Nel frattempo, sempre nei confronti del dollaro lo yuan ha raggiunto il massimo dal 2018.

Buone notizie anche per le materie prime. La possibilità che l’Opec+ decida di prolungare gli attuali tagli alla produzione di altri tre (ma si parla anche di sei) mesi sostiene il prezzo del greggio: il Wti al momento avanza dello 0,70% a 41,72 dollari al barile, il Brent guadagna lo 0,91% e sale a 44,15 dollari al barile.

Inizia a fare trading con i CFD

Fai trading su oltre 80 indici con i CFD – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading