Prezzo dell’oro ai massimi da maggio, torna la paura del coronavirus

Il metallo prezioso torna a superare quota 1.1.750 dollari l’oncia, spinto dal timore di una seconda ondata di Covid-19

Stamattina le quotazioni dell’oro hanno aperto al massimo da oltre un mese, con i timori per una nuova ondata di Covid-19 che fomentano il sentimento di risk-off sui mercati.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, solo domenica sarebbero stati registrati oltre 183 mila nuovi casi di Covid-19, mentre la John Hopkins Univerity ha aggiornato la conta dei contagi mondiali arrivando a contarne oltre nove milioni.

A preoccupare di più sono Brasile e Stati Uniti, rispettivamente secondo e primo paese per numero di vittime. Se in Cina il focolaio sviluppatosi al mercato agricolo all’ingrosso di Pechino sembra domato, lo stesso non può dirsi dell’aumento dei casi in alcuni degli Usa (Texas, Arizona, South Carolina, Floria e California), mentre in Brasile la situazione sembra ormai fuori controllo.

Già i principali indici globali hanno subito le pressioni del timore di una seconda ondata di contagi: Wall Street ha aperto in ribasso (solo nelle ultime ore il Dow Jones è tornato leggermente al di sopra della parità, a +0,04%), mentre quelli europei hanno chiuso tutti in rosso, dal Cac40 a -0,62% al Dax che ha perso lo 0,71%, mentre Londra è scesa dello 0,76% e Milano scende dello 0,71%, ancora senza riuscire a sfondare di nuovo la soglia dei 20 mila punti.

Quali fattori stanno contribuendo all’aumento del prezzo dell’oro?

Con un rialzo dello 0,86%, il metallo prezioso torna così ai livelli dello scorso 18 maggio. In una sola giornata il prezzo dell’oro è tornato a quota 1.758 dollari l’oncia, proseguendo sul trend rialzista che ha visto il suo valore aumentare dello 0,7% anche alla fine della scorsa settimana.

Da una parte c’è il Covid-19 e il timore di un nuovo lockdown, in grado di affossare definitivamente un’economia globale già messa fortemente in difficoltà dall’impatto del virus e delle chiusure che il suo contenimento ha richiesto.

Ma un’eventuale recrudescenza del virus porta anche a pensare a ulteriori misure monetarie da parte delle Banche centrali, in grado di influire sul presso dell’oro. Già la settimana scorsa, in audizione al Congresso, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell aveva rassicurato che la Banca centrale Usa avrebbe continuato a fornire all’economia statunitense il supporto di cui avrebbe avuto bisogno. Nelle ultime ore, due funzionai della Fed hanno annunciato che il tasso di disoccupazione degli Stati Uniti (al momento al 13,3%) potrebbe tornare a salire, nel caso in cui il Covid-19 non venga debellato.

Nella stessa occasione Powell ha inoltre rinnovato la richiesta al Congresso di ulteriori misure fiscali da accompagnare ai movimenti della Fed, per cui iniziano a rincorrersi voci su cui è intervenuto lo stesso Larry Kudlow, il consigliere economico della Casa Bianca. Per Kudlow “non vi sarebbe nessuna seconda ondata in arrivo” e, allo stesso tempo, che i legislatori stanno lavorando su un nuovo pacchetto di stimoli.

Scopri come fare trading sull'oro con IG

Cosa si prevede per il futuro?

Per gli analisti di Goldman Sachs, entro i prossimi dodici mesi l’oncia potrebbe raggiungere anche i 2 mila dollari. La stima prende in considerazione un panorama di tassi di interesse bassi e un’alta volatilità sul mercato valutario, dove la divise potrebbero andare incontro a fenomeni di deprezzamento, che potrebbero riportare gli operatori su beni rifugio quali l’oro.

Come si sta muovendo il prezzo dell'oro?

Al momento, le quotazioni dell’oro viaggiano a 1.755,78 dollari l’oncia, dopo aver raggiunto nel primo pomeriggio un massimo di 1.763,16 dollari. Si tratta del livello più alto dalla fine di maggio, quando l’oro era tornato a livelli che non di vedevano dal 2012 -1.765 dollari l’oncia.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Investi sulle materie prime

Fai trading sui future delle materie prime e altri 27 mercati senza scadenza fissa.

  • Ampia selezione di principali metalli, energie e soft commodities
  • Spread a partire da 0,3 punti sull'oro spot, 2 punti sull'argento spot e 2,8 punti sul petrolio
  • Utilizza grafici continui, con storico fino a cinque anni

Sei pronto per fare trading?

I risultati si ottengono facendo: metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo per iniziare a fare trading sulle materie prime con spread da 0,3 punti.

Vuoi fare trading sulle materie prime?

Perché non utilizzare le informazioni di questo articolo per iniziare a fare trading? Passare a un conto reale è facile e veloce.

  • Trading su metalli, energie, soft commodities
  • Spread da 0,3 punti
  • Stop garantiti per tutelarti da eventuali gap di mercato e slippage

Sei pronto per fare trading?

I risultati si ottengono facendo: metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo per iniziare a fare trading sulle materie prime con spread da 0,3 punti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading