Prezzo del petrolio in rialzo: previsioni Usa e ottimismo Europa aiutano il barile

Pubblicato oggi il report mensile dell’EIA statunitense, secondo cui il prezzo del greggio nei prossimi mesi è destinato a salire. Bene la ripresa della domanda, dietro c’è soprattutto la Cina

Per l’Energy Information Administration statunitense, il prezzo medio del barile nei prossimi mesi è in crescita

A contribuire al rialzo del prezzo del petrolio sarà il calo delle le scorte di greggio globali. Sono le stime dell’Eia, che nelle ultime ore ha pubblicato il proprio report mensile sulle previsioni del mercato petrolifero.

Cosa si prevede in futuro per il prezzo del petrolio?

Il Brent

Il Brent arriverà intorno ai 41 dollari in media al barile nel 2020, per poi salire a 50 dollari nel 2021.

Nei prossimi mesi l’autorità tiene ancora in considerazione gli alti livelli di stoccaggio e il surplus di produzione di petrolio, che premerà sui prezzi dell’oro nero. Dopo una crescita delle scorte di 6,7 milioni di barili al giorno nella prima metà del 2020, l’Eia si aspetta di vedere un decremento fino a 3,3 milioni di barili al giorno nella seconda metà dell’anno, fino ad arrivare a 1,1 milioni di barili al giorno nel 2021.

Il West Texas Intermediate

Quanto al benchmark per il greggio statunitense, il prezzo del Wti si manterrà in media intorno ai 50 dollari al barile nel 2021, mentre la produzione Usa nel 2020 sarà di circa 11,6 milioni di barili al giorno nel 2020 e di 11 milioni al giorno nel 2021 – inferiore rispetto alla produzione nel 2019, che si assestava intorno ai 12 milioni di barili al giorno.

Come si è mosso nelle ultime settimane il prezzo del petrolio?

Il report dell’Eia sottolinea come negli ultimi mesi il prezzo del petrolio sia andato man mano risalendo, rispetto ai minimi toccati ad aprile. A giugno il prezzo del barile si aggirava intorno ai 40 dollari, in netto rialzo rispetto ai 22 dollari della primavera appena passata, all’indomani dell’alleggerimento delle misure di lockdown in tuto il mondo e dei tagli alla produzione introdotti dai paesi dell’Opec+, per altro estesi anche per tutto il mese di luglio – sarebbe dovuta diminuire di 9,7 milioni di barili al giorno fino alla fine di giugno, per poi passare a 5,7 milioni di barili.

Preoccupazioni in arrivo dall’Iran?

Nel frattempo, mentre i vertici del gigante petrolifero saudita Saudi Aramco si rallegrano per la ripresa della domanda di petrolio, trainata soprattutto dalla Cina, fonti vicine al Dipartimento di Stato Usa rendono noto che proprio in Cina arriverebbe molto più petrolio di quanto si creda.

L’Iran infatti starebbe esportando molto più greggio di quanto risulta agli Usa: circa 600 mila barili al giorno, trasportati di nave in nave così da farne perdere le tracce e, soprattutto, evitare le sanzioni imposte dagli Stati Uniti introdotte nel 2018.

Scopri come fare trading sul petrolio con IG

Cosa sta spingendo al rialzo il prezzo del petrolio?

Non solo le previsioni per il futuro: a contribuire al rialzo del petrolio oggi c’è anche il buon andamento del mercato azionario (con il Dow Jones in rialzo dello 0,96%) sospinto dall’ottimismo con cui gli Usa vedono avvicinarsi sempre di più un accordo sul prolungamento degli stimoli fiscali che, sotto lockdown, hanno contribuito agli introiti dei cittadini (e all’economia degli Usa).

Inoltre, il presidente Donald Trump continua anche ad avanzare l’ipotesi di un taglio delle tasse, così da favorire il rientro al lavoro dei disoccupati e il supporto alle famiglie di fascia media.

A livello globale influisce anche l’ottimismo con cui i mercati europei hanno accolto dati macro incoraggianti sulla fiducia degli investitori nell’economia dell’Eurozona per i prossimi mesi.

Come si sta muovendo ora il prezzo del petrolio?

Al momento il barile continua sul trend rialzista iniziato ieri, con un aumento dello 0,72% per il Wti, che quota a 42,24 dollari al barile, e dello 0,40% per il Brent, arrivato ormai a 45,17 dollari al barile.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Trading sulle materie prime

Fai trading sui future delle materie prime e altri 27 mercati senza scadenza fissa.

  • Ampia selezione di metalli, energie e soft commodities
  • Spread a partire da 0,3 punti sullo Spot Gold, 2 punti sullo Spot Silver e 2,8 punti sul petrolio
  • Utilizza grafici continui, con storico fino a cinque anni

Esercita le tue conoscenze di trading

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo con il nostro conto demo e fai trading sulle materie prime senza rischi.

Sei pronto per fare trading sulle materie prime?

Perché non utilizzare le informazioni di questo articolo per iniziare a fare trading? Passare a un conto reale è facile e veloce.

  • Fai trading su una vasta selezione di materie prime
  • Proteggi il tuo capitale con gli strumenti di gestione del rischio
  • Spread tra i più competitivi sul mercato, con Spot Gold da 0,3 punti

Sei pronto per fare trading?

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo. Effettua il login e inizia subito a fare trading.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading