Le migliori azioni sul Ftse Mib oggi. Rally Interpump, in rialzo Nexi

In difficoltà il comparto industriale e le banche, dopo impatto covid-19. Bene settore tlc, mentre le azioni Nexi aspettano il giro di vite del governo sui pagamenti elettronici

Dopo aver aperto la prima sessione della settimana in lieve calo e aver tentennato per i primi minuti di scambi, prima di trovare una direzione, oggi il Ftse Mib viaggia in rialzo dello 0,38%, a 19.668, 57 punti alle 12:20.

L’indice di Milano si allinea con il resto dei listini continentali, che per oggi sembrano lasciarsi alle spalle i timori per il recente aumento dei contagi di covid-19. Al momento infatti viaggiano in positivo anche Parigi (+0,74%) e Francoforte (+0,50%), mentre solo Londra fatica a guadagnare la parità – Downing Street annuncerà proprio oggi nuove misure restrittive per contenere i contagi; oltre al fronte covid, tuttavia, Londra guarda con apprensione anche alle discussioni sulla Brexit.

A trainare gli indici europei contribuiscono anche i rialzi degli azionari asiatici, grazie alle buone prospettive dell’economia cinese. L’indice paneuropeo Stoxx 600 avanza in mattinata dello 0,5%, tra i rialzi migliori quelli dei settori auto e assicurazioni.

Quali sono le migliori quotazioni sul Ftse Mib oggi?

Oggi sull’indice Mib brillano le azioni Interpump, che avanzano del 5,71% e segnano un nuovo massimo storico a 34,36 euro l’una. Rialzi anche per le azioni Nexi a + 2,05%, grazie alle voci di piani del governo per incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici.

Sale l’attenzione sulle azioni Telecom, in rialzo sulla scia dell’intero settore telecomunicazioni europeo. Indiscrezioni di Bloomberg del fine settimana suggeriscono che il gruppo di private equity EQT sarebbe al lavoro per valutare l’acquisizione della compagnia telefonica olandese Kpn. Al momento l’intero settore a livello europeo avanza dello 0,52% e le azioni Telecom viaggiano leggermente al di sotto della media europea, a +0,43%.

Recupero inoltre delle azioni Fca, che avanzano dell’1,37% e si mantengono al di sopra di quota 10,67 euro l’una, in rialzo stavolta rispetto alla media europea dell’Eurostoxx Automobiles&Parts, che comunque mette a segno una buona performance in rialzo dello 0,89%.

E quali le azioni peggiori?

Sottotono invece il comparto bancario e quello industriale. Sul primo premono le parole del governatore di Bankitalia Ignazio Visco che, in un’intervista di ieri al Corriere Della Sera, ha invitato gli istituti di credito a sfruttare i cuscinetti di capitale disponibili, favoriti dalla mancata distribuzione quest'anno dei dividendi, per procedere con la svalutazione dei crediti deteriorati di più difficile recupero.

I cali più pesanti sono stati quelli sulle azioni Bper, che a metà sessione perdono il 2,87% e scendono a 1,17 euro l’una. Deboli anche le azioni Unicredit, che perdono lo 0,26%, mentre il anche il titolo Mediobanca perde lo 0,59% - nel giorno in cui si fa strada che l’abbandono del progetto di Piazzetta Cuccia di abbandonare l’acquisizione di Generali sia stata suggerita da Leonardo Del Vecchio, che la scorsa settimana ha portato la propria partecipazione all’interno dell’istituto di credito a oltre il 10%.

Quanto al settore industriale, Leonardo perde l’1,25% mentre hera scende dell’1,05%. Giù anche Saipem, che perde oltre il 2,2%, mentre Eni perde lo 0,64%, in seguito a una leggera flessione del prezzo del petrolio – nelle ultime ore il Wti ha perso più di un punto percentuale, scendendo a 41,18 dollari al barile, mentre il Brent ha perso lo 0,93% (42,45 dollari al barile).

Come sfruttare le opportunità di trading?

Interessato al trading sulle azioni? Apri un conto gratuito Turbo24 o aggiungi un conto Turbo24 sul tuo account IG: avrai la possibilità di fare trading 24 ore al giorno con un prodotto quotato e regolamentato, che ti consentirà di avere il pieno controllo del rischio e della leva finanziaria.

Scopri la nuova guida e inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi:

  1. Crea un contro IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading