FTSE Mib: rally dell'ultima seduta? Atteso il voto alla Legge di Bilancio. Spread a 250 pb

Piazza Affari recupera il -1,8% di ieri, aprendo venerdì a +1%. Tutti i 40 titoli del paniere principale in positivo. Si attende il voto in aula alla Legge di Bilancio. Domani il testo alla Camera; domenica la firma del presidente della Repubblica; lunedì l'entrata in vigore. Differenziale Btp/Bund stabile a 250 punti base.

Italy
Fonte: Bloomberg

Indice FTSE Mib in crescita dell’1% nell’ultimo giorno di settimana, dell’ultima settimana dell’anno. L’ultima seduta di contrattazioni per l’anno 2018 si è aperta nel migliore dei modi per il listino italiano, dopo i pesanti cali di ieri, che hanno portato il FTSE Mib a perdere oltre l’1,8% del proprio valore.

Ad un’ora dall’avvio degli scambi, nessun titolo a Piazza Affari latita in territorio negativo: la performance delle 40 aziende più capitalizzate del Bel Paese si muovono in un range compreso tra lo 0,15% e il 3,30%, con Mediaset, Saipem e Stm tra i migliori della piazza. Bene anche le banche, specie BPM ed Ubi.

Per l’Italia, e in generale per il mercato italiano, le prossime ore saranno fondamentali: dopo la firma nella notte della Commissione Bilancio di Montecitorio alla Legge di Bilancio 2019 (ex revisione della Commissione europea), il testo arriverà oggi in aula. In sede di voto non sono mancate le proteste: mentre la maggioranza gialloverde ha espresso approvazione, PD e Forza Italia hanno votato contro. Il testo è infatti giunto in aula senza discutere e votare i circa 350 emendamenti presentati.

In mattinata, intanto, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha tenuto il classico discorso di fine anno.

Tra sabato e domenica sono attesi rispettivamente il voto finale alla Camera (dopo il voto di fiducia della scorsa settimana in Senato) e la firma del Presidente della Repubblica. Per lunedì 31 dicembre è prevista la pubblicazione della manovra in Gazzetta Ufficiale, con entrata in vigore a partire dal primo gennaio 2019.

Si mantiene tendenzialmente stabile il differenziale Btp/Bund, sceso in area 250 punti base e confermatosi su tale livello nelle scorse sedute.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.