Indici mondiali pressati dal calo del settore tech e dubbi su vaccino

Gli azionari europei proseguono la sessione in rialzo, nonostante le pressioni in arrivo dagli Usa e le cattive notizie sulla sperimentazione di una cura anti-covid. Attesa per la riunione della BCE, EUR/USD a 1,17

Il vaccino in sperimentazione da AstraZeneca, in collaborazione con l’università di Oxford, sembrava il più promettente sul mercato fino a quando la farmaceutica non ha sospeso la sperimentazione a causa di effetti collaterali registrati su un partecipante dopo un test. La notizia ha spinto al ribasso gli indici mondiali, già in calo dopo lo scoppio della bolla tech sul Nasdaq.

Cosa sta spingendo in calo gli azionari mondiali?

L’indice tecnologico Usa nelle ultime 24 ore ha perso un ulteriore 2,86%, spinto al ribasso soprattutto dalle azioni Tesla (-21,06%, il crollo giornaliero più marcato, a causa anche dell’esclusione del titolo, venerdì sera, dall’S&P500).

In calo i mercati asiatici: in Cina la Borsa di Shanghai chiude in ribasso dell’1,86%, male anche il China A50 a -1,51% e soprattutto la Borsa di Shenzhen, che lascia sul terreno il 3,25%, nonostante i prezzi alla produzione industriale cinesi in rallentamento (i cali durano ormai da sette mesi), ma al passo più lento in cinque mesi, da -2,4% di luglio al -2% di agosto. Scende anche l’inflazione, dallo 0,6% di luglio allo 0,4% di agosto.

Giù Tokyo, dove il Nikkei chiude la sessione di scambi in calo dell’1,04% mentre gli investitori sulle azioni SoftBank corrono ai ripari, dopo il massiccio acquisto di opzioni call su alcune azioni del Nasdaq che hanno fomentato il rally rialzista, presto sgonfiato, sull’intero indice tech Usa. Da quando, due giorni fa, la notizia è iniziata a trapelare, le azioni di SoftBank hanno perso circa il 12% del proprio valore.

Il timore di un’estensione del crollo sugli indici Usa spinge gli investitori verso beni più sicuri: i rendimenti dei Treasuries statunitensi a dieci anni perdono l’1,01% mentre salgono le quotazioni dello yen, con il cambio USD/JPY sceso a quota 105,993. Verso l’euro invece il biglietto verde perde lo 0,07% e il cambio euro-dollaro scende a 1,1767.

Positivi i futures Usa: quelli sull’S&P 500 salgono dello 0,67%, quelli sul Dow Jones dello 0,42% e anche per il Nasdaq sembra profilarsi un’apertura positiva, con i futures in rialzo dell’1,65%.

Resta alta l’attenzione sul prezzo del petrolio. Nelle ultime ore anche il Brent è sceso sotto la soglia dei 40 dollari al barile e solo negli ultimi minuti ha recuperato a 40,19 dollari, mentre il Wti statunitense viaggia ancora a 37,33 dollari.

Cosa si prevede oggi sui mercati europei?

Lo stop della sperimentazione del vaccino di AstraZeneca ha intimorito gli azionari europei in apertura, che comunque sono riusciti a dare il via alla sessione di scambi odierna al di sopra della parità.

Al momento il Dax avanza dello 0,95%, il Cac40 guadagna lo 0,72% e Londra sale dello 0,87%. Bene anche Piazza Affari, dove il Ftse Mib segna un rialzo dello 0,68% a 19.511 punti grazie alla buona performance di Inwit (+4,85% a 8,75 euro per azione), Diasorin (+3,12% a 148,8 euro per azione) e Snam (+2,23% a 4,40 euro).

In calo invece le azioni Mediaset dopo la pubblicazione dei conti semestrali. Durante il consiglio d’amministrazione oltre ai risultati degli ultimi sei mesi è stato esaminato anche il dossier Vivendi annunciando nei prossimi giorni un colloquio telefonico tra il Ceo di Vivendi Arnaud de Puyfontaine e quello di Mediaset Pier Silvio Berlusconi. Al momento, le quotazioni Mediaset perdono il 2,83% e scendono a 1,78 euro per azione.

La seduta si prevede calma, in attesa della riunione di domani della Banca centrale europea. Quello che doveva essere un “non evento” ha assunto una nuova importanza dopo la revisione da parte della Federal Reserve Usa degli obiettivi strategici, che prevedono la possibilità di sforamento dell’inflazione oltre il tetto del 2%.

Gli operatori di mercato si attendono ora una mossa consequenziale anche da parte dell’istituto centrale europeo, che terrà in considerazione anche l’aumento dei contagi da coronavirus nel Vecchio Continente e le conseguenze a livello economico – solo a luglio le vendite al dettaglio nell’Eurozona si sono contratte dell’1,3%.

Vuoi iniziare a fare trading tramite CFD, Barrier o Turbo su indici, forex o materie prime? Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi:

  1. Crea un contro IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading