Indici globali in rialzo, buoni dati dalla Cina fanno sperare in ripresa

Apertura frazionata per l’Europa nel giorno dell’Eurogruppo. I dati sul coronavirus non spaventano Wall Street, ma è la Cina che guida i rialzi: Shanghai segna il massimo dal 2018. Su Piazza Affari sprofonda Atlantia, -7,38%

L’ottimismo che negli ultimi giorni ha portato le Borse cinesi a segnare decisi rialzi, anche in controtendenza rispetto al resto degli indici globali, sembra infine essersi trasmesso al resto degli azionari – a partire da quelli europei, che oggi hanno aperto in rialzo con il Dax tedesco che avanza dello 0,85% e il Cac40 dello 0,13%.

Cosa sta spingendo il rialzo sulle Borse cinesi?

Ottava sessione consecutiva chiusa in positivo per lo Shanghai composite, che chiude in rialzo dell’1,39% a 3.450,59 punti – il massimo dal 2018. Bene anche il resto degli indici cinesi, con Shenzhen che sale del 2,21% e il China A50 dello 0,39%.

Segnali positivi anche sul resto degli azionari asiatici: in Giappone il Nikkei guadagna lo 0,40% grazie alla buona performance dei titoli tech (sulla scia della chiusura positiva del Nasdaq) mentre il Topix chiude sulla parità, così come Hong Kong (+0,02%); in Corea del Sud il Kospi avanza invece dello 0,42%.

I rialzi arrivano dopo una serie di dati macro che in Cina hanno messo in luce un calo dell’inflazione a - 0,1% a giugno, rispetto al dato precedente che aveva visto i prezzi al consumo diminuire dello 0,8%. A livello annuale l’inflazione è aumentata del 2,7%, come da previsioni.

Apri un conto demo con IG per metterti alla prova senza rischi oppure apri un conto reale per iniziare ora a fare trading

Come si sta evolvendo la situazione Covid negli Usa?

Nelle ultime 24 ore il numero dei nuovi contagi negli Usa è salito a 60 mila, cifra record mai registrata neanche durante la fase più critica della crisi sanitaria di marzo e aprile – e in nessun altro stato -, mentre per il secondo giorno di file le vittime sono oltre 900.

Con la prospettiva di una ripresa a V che si fa sempre più lontana anche il dollaro perde terreno: il dollar index scende a quota 96,41 mentre le principali valute internazionali si rafforzano nei confronti del biglietto verde – il cambio EUR/USD torna a superare quota 1,1332, bene anche la sterlina con la coppia valutaria GBP/USD a 1,26 e solo nelle ultime ore il dollaro è tornato a guadagnare leggermente nei confronti dello yen (USD/JPY a 107,305).

Eppure ieri gli indici di Wall Street hanno riportato decisi guadagni in chiusura: il Nasdaq è avanzato dell’1,44% a 10.492 punti, l’S&P 500 guadagna lo 0,78% e il Dow Jones lo 0,68%. Previsti in ribasso i futures, che potrebbero perdere dallo 0,1% allo 0,15%.

Quanto alle materie prime, l’oro continua a mantenersi sui massimi da nove anni, a 1.811,47 dollari l’oncia, mentre anche il petrolio resiste alle pressioni e, pur segnando leggeri ribassi, si mantiene sopra i 40 dollari al barile – il Wti perde lo 0,42% e viene scambiato per 40,73 dollari al barile, il Brent perde lo 0,37% e segna 43,13 dollari al barile.

Come si prospetta la giornata per gli indici europei?

Oggi nel Vecchio Continente è la giornata dell’Eurogruppo, la riunione dei ministri dell’Economia e delle Finanze dell’area euro: all’ordine del giorno anche l’elezione del nuovo presidente, dopo le dimissioni del portoghese Mario Centeno.

Nel frattempo, in attesa dei dati di oggi pomeriggio sulle richieste di disoccupazione negli Usa, in mattinata la bilancia commerciale in Germania a maggio ha confermato un surplus di 7,6 miliardi di euro. A un’ora dall’apertura il Dax guadagna l’1,15%, la migliore tra le Borse europee.

Sulla parità invece Londra, mentre Milano segna un leggero calo dello 0,04%. Su Piazza Affari sprofonda Atlantia, che perde oltre il 7,3% dopo che la Consulta si è pronunciata sull’estromissione della controllata Aspi sulla ricostruzione del ponte di Genova, giudicandola legittima – ulteriore colpo messo a segno nell’ambito della lotta per la conservazione della concessione autostradale.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading