Indici globali frazionati, occhi sulla Fed e sui numeri del Covid-19

Non si attendono cambiamenti sul dollaro, ma occhi puntati sull’outlook dell’economia Usa. EUR/USD ai massimi di due anni (1,17), oggi giornata di trimestrali su Piazza Affari

Le Borse mondiali tornano a trattenere il respiro in attesa della decisione sulla politica monetaria della Federal Reserve statunitense, mentre torna a far paura il numero dei nuovi casi di coronavirus registrati a livello globale.

Apertura debole in Europa, in attesa della Federal Reserve di stasera. Parigi e Francoforte proseguono a poco più di un’ora dall’apertura in leggero rialzo (rispettivamente dello 0,92% e dello 0,01%, dopo un avvio stentato), mentre Madrid perde lo 0,30% e Milano, dopo aver tentato di salire al di sopra della parità nei primi minuti della sessione (quando ha registrato un progresso dello 0,16%) ora lascia sul terreno lo 0,04% e scenda a 19.842 punti.

Su Piazza Affari gli occhi sono puntati sul settore bancario: da una parte, nonostante un avvio positivo Unicredit perde lo 0,53% e scende a 8,42 euro per azione, dopo essersi allineata alla raccomandazione della Banca centrale europea sulla sospensione dei dividendi fino alla fine dell’anno; dall’altra, mancano poche ore alla chiusura dell’Opas e Intesa Sanpaolo (+0,21%, 1,73 euro) già può cantare vittoria su Ubi Banca (+0,56% a 3,60 euro), dopo che le adesioni hanno superato il 71%.

Infine, carrellata di conti trimestrali oggi: Saipem sprofonda dell’8,9% a 1,98 euro dopo l’annuncio di una perdita netta di 885 milioni di euro, Tenaris perde quasi il 3%, male anche Ferragamo con un crollo dei ricavi del 46,6% nel secondo trimestre 2020.

Come si è chiusa la giornata in Asia?

I timori per una nuova ondata di Covid-19 partono da Hong Kong, dove la governatrice Carrie Lam ha annunciato il ritorno alle misure di lockdown (incontri di oltre due persone vietati, stop alle cene al ristorante e mascherine obbligatorie anche all’aperto) dopo che la città ha registrato 106 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

L’Hang Seng si mantiene comunque positivo e al momento viaggia in rialzo dello 0,12%, sulla scia della buona performance della Cina dove Shanghai guadagna oltre il 2%, Shenzhen il 3,09% e China A50 avanza dell’1,63%, mentre anche in Corea del Sud il Kospi segna un rialzo dello 0,27%.

Unica negativa la Borsa di Tokyo, dove il Nikkei perde l’1,15% e il più ampio indice Topix segna un calo dell’1,28%, dopo che Fitch ha tagliato il rating sul Giappone passandolo da stabile a negativo.

Apri un conto reale con IG per iniziare a fare trading sugli indici

Gli Usa in attesa della Fed

Si chiude oggi la due giorni della Federal Reserve. La conferenza stampa del presidente Jerome Powell è attesa per le 20:30 (ora italiana): non si attendono eccessivi spostamenti della Banca centrale Usa sulla politica monetaria, ma l’attenzione è rivolta tutta all’outlook sull’economia statunitense, soprattutto alla luce di una recrudescenza della pandemia di Covid-19.

Ieri le autorità sanitarie hanno registrato oltre 1.000 vittime in 24 ore, per il secondo giorno di seguito, tornando ai record dell’apice della crisi sanitaria, ad aprile. Proprio a tal proposito nei giorni scorsi la Federal Reserve ha esteso di altri tre mesi il programma di prestito di emergenza a sostegno dell’economia reale, la cui scadenza iniziale era prevista per settembre.

Contrastati i futures Usa dopo la chiusura negativa di ieri di Wall Street: il Dow Jones segna un leggero calo dello 0,03% mentre l’S&P500 viaggia in rialzo dello 0,10% e il Nasdaq avanza dello 0,34%.

Sul fronte valutario, il cambio EUR/USD prosegue sui massimi da settembre 2018, a 1,17, mentre il dollaro-yen prosegue la picchiata a quota 104,862, con gravi ripercussioni sulle esportazioni dal Giappone e sulle performance dei titoli industriali di entrambe le sponde del Pacifico.

L’oro ritraccia leggermente i massimi storici di ieri, quando ha aggiornato il prezzo record a 1.981 dollari l’oncia, e al momento si muove sui 1.958 dollari, mentre resta stabile il prezzo del petrolio (Wti 41,22 dollari al barile, Brent 43,46 dollari).

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading