Indici di Borsa frazionati, oggi occhi puntati sulla riunione della Fed

Il giorno dopo aver aggiornato i massimi dai livelli pre-pandemia, torna la cautela sugli indici globali. Attesa per il discorso di Powell, mentre proseguono le schermaglie Usa-Cina. Piazza Affari in calo, tonfo azioni Diasorin

Mancano poche ore alla partenza dell’annuale simposio dei banchieri federali Usa a Jackson Hole e gli indici globali sentono tutta l’attesa degli annunci che potrebbero uscirne.

A meno di un'ora dall'avvio delle contrattazioni il futures sull'Euro Stoxx 50 erano in calo dello 0,2%, mentre anche le principali piazze finanziarie viaggiavano poco al di sotto della parità, con Francoforte in calo dello 0,5%.

Il Dax tedesco ha infatti aperto a 13.207 punti e al momento viaggia in calo dello 0,25%; male anche Parigi, che perde lo 0,52%, e Londra, a -0,38%. Dopo un’apertura sula parità anche Milano vira al ribasso e perde lo 0,7%, a 19.993 punti, trainata per lo più dal balzo in avanti di Stm, che avanza dell’1,58%, mentre i titoli che ieri hanno registrato le performance migliori, dopo un’apertura positiva (Tim +0,44%, Mediobanca +1,88% e Banca Mediolanum, parte dell’azionariato Mediobanca, +0,38%), hanno ritracciato i guadagni. Tonfo di Diasorin, che perde oltre il 4% e scende a 160 euro per azione.

Come si è chiusa la giornata sui mercati asiatici?

Tirano un respiro anche le Borse asiatiche dopo che, nelle ultime ore, il paniere di riferimento degli indici mondiali ha recuperato i massimi pre-pandemia, raggiungendo livelli che non si vedevano da due anni – trainato soprattutto dai nuovi record di ieri di Wall Street.

L'indice Msci ieri è salito dello 0,42%, il massimo da febbraio, trainato per lo più dalle buone performance dei titoli tech, grazie soprattutto a Salesforce.com Inc che ieri, nel giorno del suo ingresso sul Dow Jones, ha guadagnato circa il 25%.

D’altra parte, i guadagni sono stati presto ritracciati da nuove schermaglie geopolitiche tra Cina e Stati Uniti dopo che Pechino ha lanciato dei missili in quello che per la Cina è il Mar Cinese Meridionale, nonostante l’area venga rivendicata da tutti i paesi del sud-est asiatico. In tutta risposta, il presidente Usa Donald Trump ha annunciato l’inserimento in una black list di 24 aziende cinesi attive in quell’area.

Le Borse cinesi sono le uniche a chiudere sopra la parità, con Shanghai in rialzo dello 0,61%, Shenzhen che guadagna lo 0,80% e China A50 lo 0,10%. Male invece il resto degli indici asiatici: in Giappone il Nikkei scende dello 0,35% e il Topix dello 0,53%, Hong Kong perde lo 0,75% e il Kospi lascia sul terreno l’1,05%.

Apri un conto reale con IG per iniziare a fare trading sui mercati asiatici

Cosa dirà Powell alla convention della Fed?

Secondo le indiscrezioni delle ultime ore, sembra altamente probabile che il presidente della Banca centrale statunitense Jerome Powell oggi annuncerà l’introduzione di nuovi strumenti economici per rimodular i parametri di cui la Fed tiene conto nello stilare le proprie decisioni di politica monetaria - si parla di un nuovo sistema per misurare l’inflazione, che potrebbe dunque muoversi attorno al 2% e, dunque, permettere di prolungare la politica di tassi di interesse rasenti lo zero.

Nel frattempo i futures Usa viaggiano al ribasso: quelli sull’S&P 500 segnano un calo dello 0,17% dopo che, ieri, l’indice di Wall Street ha aggiornato i record storici. Giù anche il Nasdaq, a -0,15%, e il Dow Jones, -0,22%.

Sul fronte valutario resta stabile il cambio euro-dollaro, a quota 1,18, mente lo stesso biglietto verde proprio negli ultimi minuti si è rafforzato nei confronti dello yen, con il cambio USD/JPY che oscilla intorno a 106,058, dopo aver raggiunto un picco a 106,208.

Stabile anche il petrolio, nonostante l’uragano Laura che, dopo aver imperversato sul Golfo del Messico, si sta spostando verso il sud degli Stati Uniti e finora ha richiesto la chiusura del 12% delle raffinerie totali Usa. Il calo della produzione non sembra però spingere al rialzo il prezzo del greggio, che allo stesso tempo subisce anche le pressioni ribassiste causate dalla pandemia di Covid-19 – oltre 42 mila contagi negli Usa nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 5,84 milioni, 24 milioni in tutto il mondo. Al momento il Wti viene scambiato per 43,30 dollari al barile mentre il Brent viaggia a 45,68 dollari.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Esplora i mercati finanziari

Impara come funzionano gli indici e scopri l'ampia gamma di mercati disponibili grazie al corso di introduzione ai mercati finanziari di IG Academy.

Esercita le tue conoscenze di trading

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo con il nostro conto demo e fai trading sugli indici senza rischi.

Pronto per fare trading sugli indici?

Perché non utilizzare le informazioni di questo articolo per iniziare a fare trading? Passare a un conto reale è facile e veloce.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti su US 500
  • Proteggi il tuo capitale con gli strumenti di gestione del rischio
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Sei pronto per fare trading?

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo. Effettua il login e inizia subito a fare trading.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading