Indice Mib in rialzo, balzo in avanti delle azioni Recordati

A metà sessione l'indice Mib segna un rialzo dello 0,29%. Bene le azioni Recordati (+4%) e Buzzi (+2,5%), occhi anche sul comparto bancario

Dopo un inizio di settimana sottotono, oggi il Ftse Mib ha aperto in rialzo, sempre più vicino alla soglia dei 20 mila punti. Al momento, Piazza Affari viaggia in rialzo dello 0,29%, sulla scia del programma di acquisto titoli corporate della Federal Reserve, annunciato ieri, e del maxi piano per le infrastrutture voluto dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che ha provocato forti rialzi anche sui titoli afferenti al settore sulla Borsa di Milano.

Sembrano per ora fugati i timori per una seconda ondata di contagi da Covid-19: mentre infatti in Europa la situazione resta stabile, con la curva in progressivo abbassamento da settimane (in Italia si è tornati ai livelli pre-lockdown: secondo l’ultimo bollettino di ieri i malati erano a quota 24.569, mentre sono stati registrati solo 210 nuovi casi), l’allerta torna alta per lo più in Cina, con Pechino che chiude di nuovo scuole e asili e il governo che sconsigli i viaggi non necessari verso la capitale dopo aver registrato oltre 30 contagi nelle ultime 24 ore, mentre gli Stati Uniti fanno i conti con un’apertura forse troppo precoce, a giudicare dal numero dei nuovi contagi registrati in Texas, Alabama, California, Florida e Arizona, proprio a tre settimane dalle celebrazioni del Memorial Day, dopo il lungo week end del 25 maggio.

Quali azioni si stanno muovendo sul Ftse Mib oggi?

Tra i titoli migliori spicca Recordati, spinta al rialzo dai risultati positivi sullo studio di un farmaco apparentemente efficiente nel trattamento di pazienti con malattia di Cushing. Al momento, le azioni Recordati viaggiano in rialzo del 4,09%, a 44,32 euro l’una.

Prosegue anche la salita di Buzzi Unicem , il cui titolo viaggia a quota 20,07 euro (+2,58%), già galvanizzato ieri dal programma di investimenti nelle infrastrutture di Trump – negli Usa Buzzi produce il 40% dell’intero fatturato.

Il comparto bancario: Ubi, Intesa e Bper

L’azione della Fed, ieri, ha spinto al rialzo l’intero comparto bancario comunitario. L’indice paneuropeo Euro stoxx banks oggi supera i 64 punti, in rialzo dello 0,73%. In Italia proegue la questione dell’offerta pubblica di scambio lanciata da Intesa Sanpaolo a Ubi Banca.

È attesa per oggi la comunicazione di Intesa sul nulla osta al matrimonio con Ubi, secondo quanto deliberato ieri dall’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni). Secondo Intesa, in una comunicazione inoltrata anche a Consob e a Banca d’Italia, l’amministratore delegato di Ubi Banca Victor Massiah starebbe facendo di tutto per “impedire (o ritardare) la pubblicazione e l’avvio dell’Ops”. Intesa ha minacciato di adire la vie legali nei confronti di tutti i componenti del Cda di Ubi, "per i comportamenti descritti, e in particolare il consenso prestato a iniziative di puro contrasto con l'Ops".

Al momento le azioni di Intesa Sanpaolo segnano un leggero rialzo dello 0,16%, a 1,70 euro per azione, mentre quelle di Ubi perdono lo 0,94% e scendono a 2,85 euro. Male anche Bper Banca, che lascia sul terreno il 2,37% a 1,39 euro, dopo la revisione del numero di filiali (532) che l’istituto di Modena dovrà acquistare da Intesa per ragioni di Antitrust nell’ambito dell’ops.

Apri un conto reale con IG per iniziare a fare trading sulle azioni Bper, Intesa o Ubi

Fiat-Chrysler

Stamattina l’Acea (associazione europea di costruttori di automobili) ha rilasciato il report relativo alle vendite di auto di maggio: un crollo del 52,3% nell’intera Unione Europea (che diventa il 57% aggiungendo anche i dati di Regno Unito e paesi Efta), da 1.217.259 unità a maggio 2019 alle 623.812 dello scorso mese.

Sicuramente meglio rispetto al mese precedente, quando il mercato auto ha subito crolli di oltre il 70%, ma comunque un grave perso per produttori e rivenditori nel settore automotive. Il mercato italiano contiene le perdite, con una flessione del 49,6%; al suo interno, Il gruppo Fca ha registrato una contrazione del 56,6% a 44.099.

Al momento, le azioni Fca viaggiano in ribasso dello 0,25%, a 8,4 euro l’una.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading