Ftse Mib: 5 titoli da tenere d’occhio a settembre

Si entra in un mese tradizionalmente caratterizzato da una forte volatilità: ecco i prossimi appuntamenti da monitorare, in grado di provocare forti rialzi (o ribassi) di alcuni dei principali titoli su Piazza Affari

Agosto si chiude con forti rialzi sugli indici di Borsa europei, dal +5,8 del Dax di Francoforte al +4,6% di Parigi, mentre l'indice Stoxx 600 ha osservato in tutto il mese un rialzo del 2,8%, come non accadeva da 11 anni: si tratta del più alto guadagno ad agosto dal 2009.

Anche Milano dall’inizio del mese ha guadagnato circa il 3,9%, spinta dai rally di pochi titoli particolarmente suscettibili agli avvenimenti chiave delle ultime settimane sul Ftse Mib: la scalata di Leonardo Del Vecchio, presidente di EssilorLuxottica, all’interno del capitale di Mediobanca, o i progetti di rete unica nazionale a banda ultralarga, con Telecom Italiana a guidare i rialzi.

Quali saranno i principali market movers di settembre sul Ftse Mib?

Coronavirus: è ancora emergenza?

Il tutto nonostante l’aumento sempre più preoccupante dei casi di coronavirus. Nell’ultimo fine settimana a livello globale è stata sfondata la soglia dei 25 milioni di contagi: preoccupa soprattutto la situazione negli Stati Uniti e in Brasile ma, complici le vacanze di agosto, anche l’Europa ha assistito a un aumento esponenziale dei nuovi casi, con forti preoccupazioni in Francia (solo nelle ultime 24 ore, 7,379 contagi). In Italia i nuovi casi nell’ultima giornata sono 1.365, con il ministero della Salute che descrive l’andamento della curva in “progressivo peggioramento”.

D’altra parte, il drastico calo del Pil dell’ultimo trimestre, rivisto ancor più al ribasso proprio oggi dall’Istat (-12,8% rispetto ai primi tre mesi dell’anno, -17,7% rispetto al secondo trimestre 2019) ha lasciato il Ftse Mib abbastanza tiepido, segno che i mercati sembrano puntare piuttosto sul successivo rimbalzo dell’economia, magari aiutata dalla messa a punto di un vaccino.

Un occhio al settore petrolifero

I tagli alla produzione disposti dall’Opec+ ad agosto hanno iniziato a sortire i primi effetti sul prezzo del petrolio e, di conseguenza, sulle performance dei titoli petroliferi. I tagli implementati par far fronte alla crisi di aprile ad agosto sono passati da 9,7 milioni di barili al giorno a 5,7 milioni, portando il prezzo del petrolio a stabilizzarsi intorno ai 42/43 dollari al barile per il Wti e tra i 44 e i 45 dollari il Brent.

Scopri come fare trading sul petrolio con IG

D’altra parte, negli ultimi giorni l’uragano Laura, che si è abbattuto sulle coste meridionali degli Usa, ha provocato spinte rialziste che hanno portato il prezzo del greggio a massimi pre-pandemici (intorno ai 43 dollari per il Wti e ai 46 il Brent).

A ciò si aggiunga l’annuncio dell’Abu Dhabi National Oil Company ai suoi clienti: un riduzione dell'offerta di ottobre del 30%, in rialzo rispetto al taglio del 5% previsto per settembre, come indicato dal governo degli Emirati Arabi Uniti per rispettare gli obblighi del recente accordo Opec+.

Quali saranno le azioni più volatili a settembre sul Ftse Mib?

Telecom Italia

  • Giudizio: Buy
  • Target price: 0,75

Nelle ultime settimane l’azienda tlc italiana ha occupato gli onori della cronaca di Piazza Affari, proprio mentre la pausa ferragostana rendeva sempre più ridotto il volume degli scambi.

Il progetto di una rete a banda ultralarga unica, che copra tutto il territorio nazionale, si fa sempre più concreto: oggi si sono tenuti i consigli d’amministrazione di Telecom, circa l’opportunità di far entrare nel proprio capitale il fondo Usa Kkr – ai fini dell’acquisizione di Oper Fiber, la rete secondaria Telecom – e quello di Cassa Depositi e Prestiti, che partecipa a Open Fiber al 50%.

Le azioni Telecom hanno chiuso la giornata in leggero calo dello 0,50%, a 0,39 euro.

Scopri come fare trading sulle azioni Telecom e altri mercati con IG

Enel

  • Giudizio: Outperform
  • Target price: 8,80

L’altra metà di Open Fiber appartiene invece a Enel, che proprio a inizio settembre dovrebbe ricevere un’offerta vincolante da parte del fondo infrastrutturale Maquaire per rilevarla e, così, entrare a far parte del disegno di rete unica nazionale.

Le azioni Enel oggi riflettono l’andamento dell’intero Ftse Mib, che a metà sessione ha subito una decisa inversione di marcia, e al momento viaggiano in calo dello 0,83%, a 7,58 euro l’una. Se l’offerta di Maquaire dovesse andare in porto, si tradurrebbe in 7,7 miliardi di euro per Enel.

Inizia a fare trading sulle azioni Enel con IG

Mediobanca

  • Giudizio: Add
  • Target price: 8,30

Particolarmente vivaci negli ultimi giorni di agosto anche le quotazioni di Mediobanca. All’inizio dell’estate Leonardo Del Vecchio, presidente dell’azienda italo-francese Essilor Luxottica e già azionista di Piazzeta Cuccia con il 9,9% del capitale aveva annunciato la propria intenzione di voler aumentare la propria partecipazione nell’istituto di credito.

L’ok dalla Banca centrale europea ad arrivare fino al 19,9% è arrivato la settimana scorsa e da allora le azioni Mediobanca sono schizzate fino a toccare quota 7,72 euro l’una – salvo poi ritracciare i guadagni.

Una prossima mossa è attesa da un momento all’altro. Ancora non è chiaro a quanto Del Vecchio decida di arrivare, ma indiscrezioni di stampa vogliono che inizialmente si fermerà intorno al 13%-14%.

Oggi le quotazioni Mediobanca hanno perso l’1,32%, scendendo a 7,34 euro l’una.

Credi che le azioni Mediobanca torneranno a salire, o continueranno a scendere? Apri ora una posizione long o short con IG

Monte dei Paschi di Siena

  • Giudizio: Hold
  • Target price: 1,60

Senza muoversi dal comparto bancario, tra settembre e ottobre Monte dei Paschi di Siena potrebbe emettere un bond subordinato Tier2, dell'importo di 200-300 milioni di euro, come primo passo per soddisfare le richieste di rafforzamento patrimoniale della Bce e ottenere il via libera all'operazione di cessione di crediti deteriorati ad Amco da 8,1 miliardi di euro. – non è esclusa la partecipazione statale a tale emissione, che potrebbe essere coperta da garanzia pubblica o parzialmente sottoscritta dal tesoro.

Nel frattempo, si inseguono speculazioni su un possibile acquirente dell’istituto senese: continua a rimbalzare il nome di Unicredit, nonostante il Ceo Jean Pierre Mustier abbia sconfessato l’ipotesi in occasione dell’Opas Ubi-Intesa; in alternativa si fa straa la strada francese, con Credit Agricole o Bnp Paribas.

Le quotazioni Monte dei Paschi continuano la loro virata al ribasso, in calo del 2,65% a 1,43 euro per azione. Mps ha pero oltre il 6% ad agosto; d’altra parte, le sole voci di aggregazione, nella seconda met di luglio, erano bastate per far schizzare il titolo di oltre il 14,5%.

Sei interessato a fare trading sulle azioni Mediobanca? Scopri come con IG

Bper Banca

  • Giudizio: hold
  • Target price: 2,50

Infine, settembre sarà il mese dell’aumento di capitale di Banca Bper. L'istituto modenese ha siglato con Intesa Sanpaolo un terzo accordo per il calcolo definitivo del corrispettivo per l'acquisto delle filiali Ubi, all’indomani dell’Opas con cui Ca’ de Sass ha acquisito il 90,18% del capitale Ubi.

Per ragioni dettate dall’Antitrust, tuttavia, l’operazione non può prescindere dalla cessione di un ramo delle filiali da parte di Intesa, che altrimenti si troverebbe ad assumere una posizione predominante sul mercato nazionale. È così che si è arrivato all’accordo con Bper, che si impegnata a sottoscrivere un aumento di capitale nell'area interessata di 800 milioni necessario per finanziare l'operazione.

Al momento le quotazioni Bper, come la maggiora parte di quelle del settore, viaggiano in calo del 3,32%, a 2,30 euro per azione. Kepler Cheuvreux ha abbassato giudizio e target price a inizio agosto.

Scopri come fare trading sulle azioni Bper e altri mercati con IG

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading