Passi avanti sull'accordo Brexit. Sterlina in rafforzamento. EUR/GBP -0,5%

Sì all'intesa tra Gran Bretagna e autorità Ue. Palla ai 27 Paesi membri, che esamineranno l'accordo fino al meeting straordinario del Consiglio europeo di domenica. Bene la divisa inglese contro euro, che guadagna circa mezzo punto percentuale; +0,7% contro dollaro, cambio sul quale pesa la chiusura di Wall Street.

Fonte Bloomberg

Londra, raggiunta l’intesa del Regno Unito con la Commissione europea sulla bozza di dichiarazione dei rapporti per l'uscita dall’Unione. Si compie così un nuovo passo avanti verso la Brexit, che domenica potrebbe concludere l’accordo.

Positiva la reazione della divisa inglese: la sterlina è cresciuta contro euro oltre il mezzo punto percentuale, con il rapporto EUR/GBP che ha allungato i propri ribassi in area 0,884. Bene la performance (+0,7%) del pound contro dollaro, quest'ultimo poco mosso a causa della chiusura del mercato statunitense nel giorno del Ringraziamento.

Come spiegato dalla premier inglese, Theresa May, dopo l’intesa raggiunta tra la Gran Bretagna e le autorità europee, la palla passa ora ai 27 Paesi membri, che dovranno “esaminare l'accordo nel corso dei prossimi giorni" che si concluderanno col meeting straordinario del Consiglio europeo di domenica.

La stessa May ha aggiunto: "Il popolo britannico vuole che si chiuda l'accordo, vuole un accordo che ci metta sulla via per un futuro più luminoso. Questo accordo è alla nostra portata ed io" ha chiosato "sono determinata ad andare fino in fondo".

Non si è quindi fatta attendere l’opinione del Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, che in un tweet ha aperto la strada ad un raggiungimento dell’accordo già nel corso del fine settimana: “Ho appena inoltrato ai 27 Paesi membri la bozza della Dichiarazione politica delle future relazioni tra Uk e Ue. Il Presidente della Commissione mi ha informato di essere d'accordo coi negoziatori a livello politico".

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita. 

window.$CQ = window.jQuery; window.IG = window.IG || {}; window.IG.cq = window.IG.cq || {};
{"@context":"http://schema.org","@type":"NewsArticle","mainEntityOfPage":"https://www.ig.com/it-ch/news-e-idee-di-trading/forex-focus/passi-avanti-sull-accordo-brexit--sterlina-in-rafforzamento-181122","headline":"Passi avanti sull'accordo Brexit. Sterlina in rafforzamento. EUR/GBP -0,5%","image":{"@type":"ImageObject","url":"https://a.c-dn.net/c/content/igcom/it_CH/ig-mercati-finanziari/market-news-and-analysis/forex/2018/11/22/passi-avanti-sull-accordo-brexit--sterlina-in-rafforzamento/jcr:content/textimage/image.img.jpg/1542900862085.jpg","height":2667,"width":4000},"publisher":{"@type":"Organization","name":"IG","logo":{"@type":"ImageObject","url":"https://a.c-dn.net/c/etc/designs/onedomain/images/IG-60x60.png","height":60,"width":60}},"datePublished":"2018-11-22T15:25:00+0000","dateModified":"2018-11-22T15:25:00+0000","author":{"@type":"Person","name":"Gloria Grigolon"},"description":"Sì all'intesa tra Gran Bretagna e autorità Ue. Palla ai 27 Paesi membri, che esamineranno l'accordo fino al meeting straordinario del Consiglio europeo di domenica. Bene la divisa inglese contro euro, che guadagna circa mezzo punto percentuale; +0,7% contro dollaro, cambio sul quale pesa la chiusura di Wall Street.","isAccessibleForFree":"True"}