Elezioni Emilia-Romagna e Calabria evitano crisi governo, spread crolla sotto i 140 punti base

Il voto nelle regionali ribalta gli equilibri all’interno della maggioranza e respinge la spallata del centro-destra. Piazza Affari apre in area negativa, ma mai quanto il resto degli indici europei

Il risultato delle elezioni in Calabria e, soprattutto, in Emilia-Romagna (dall’esito meno scontato) ha blindato il governo giallo-rosso, dopo la vittoria del governatore uscente Stefano Bonaccini (Partito Democratico), che ha scongiurato l’ipotesi di un’Emilia-Romagna a guida leghista.

L’ipotesi, in tal caso, sarebbe stata una spallata al governo Conte (così l’aveva definita il leder del Carroccio, Matteo Salvini), con la Lega forte della maggioranza di una regione storicamente rossa. La tenuta del governo, al contrario, ha contribuito al risultato di Piazza Affari, che ha aperto la sessione stamattina in area negativa ma comunque migliore rispetto agli altri listini europei.

Come sono andate le elezioni?

L’Emilia-Romagna

A poche ore dalla fine degli spogli elettorali, l’Emilia-Romagna si conferma del centro-sinistra. Bonaccini ha raggiunto il 51,6% delle preferenze mentre la sfidante leghista, Lucia Borgonzoni, si è fermata al 43,7%. Il Movimento 5 stelle delude, al 3,5%.

Il Partito Democratico ha guadagnato circa il 34,68% dei voti, il risultato migliore dalle scorse europee e dalle politiche del marzo 2018, ma Bonaccini è stato premiato soprattutto grazie alla possibilità di voto disgiunto. Sembra che le preferenze per Bonaccini siano arrivate soprattutto dagli elettori del Movimento 5 stelle, per cui Simone Benini ha guadagnato solo il 3,5% dei voti, mentre la lista è arrivata al 4,7% - comunque si tratta di un risultato deludente, ma già previsto. Lega seconda, con il 31,95% delle preferenze.

La Calabria

Situazione ribaltata in Calabria, dove ad aver conquistato la maggioranza è stata la candidata di Forza Italia Jole Santelli, con il 55,36%, mentre il candidato del Pd Filippo Callipo si è fermato al 30,2% e il pentastellato Francesco Aiello al 7,4%. Quanto ai voti di lista, invece, il primo partito anche qui è il Pd, con il 15,78% delle preferenze, seguito da Forza Italia (12,6%) e, a pochissima distanza, Lega (12,2%), mentre Fratelli d’Italia segna l’11,14%.

Particolarmente importanti anche i dati sull’affluenza. Mentre infatti in Calabria è andato a votare il 44,32% degli aventi diritto (poco più rispetto all’ultima tornata elettorale), in Emilia-Romagna l’affluenza ha raggiunto la cifra record del 67,1%, con un aumento esponenziale all’avvicinarsi all’ora della chiusura dei seggi. Per quanto l’incremento dell’affluenza abbia premiato entrambi gli schieramenti (Lega e Pd), i picchi si sono concentrati a Bologna, Modena e Ravenna - roccaforti del Partito Democratico.

Come ha reagito Piazza Affari?

Il Ftse Mib ha riportato il risultato relativamente migliore rispetto agli altri listini europei. Tutti scontano infatti i timori del diffondersi del coronavirus, che ha già provocato 81 vittime, mentre circa 2 mila sono state contagiate e 56 milioni sono bloccati nella provincia di Wuhan, messa di fatto in quarantena (con collegamenti interrotti e trasporti interni bloccati). Proprio tali misure di prevenzione stanno causando la caduta dei mercati, con lo stop delle attività commerciali al dettaglio. Le Borse asiatiche resteranno chiuse fino a mercoledì per il capodanno lunare, ma Tokyo ha chiuso a -2%, provocando un effetto a catena sugli indici europei: Parigi viaggia attualmente a quota -2,02%, Francoforte a -1,86%, Londra a -2,19%, Madrid – 1,4%. Relativamente meglio invece Milano, a -1,05%. Il ribasso infatti è alleviato dalle notizie sul voto regionale, che ha scongiurato il rischio di una crisi di governo. Reagisce bene anche lo spread tra Btp e Bund tedeschi, a 140 punti.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Opera sugli indici

Fai trading oggi con i principali indici globali.

  • Puoi negoziare con gli spread più bassi del mercato su Wall Street
  • Spread da 0,4 punto su FTSE 100 e Germany 30
  • Scegli l'unico broker che offre quotazioni H24

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading