I CFD sono prodotti a leva. Il trading con i CFD potrebbe non essere appropriato per tutti e può determinare perdite che eccedono il tuo investimento; accertati di aver pienamente compreso l'informativa sui rischi. I CFD sono prodotti a leva. Il trading con i CFD potrebbe non essere appropriato per tutti e può determinare perdite che eccedono il tuo investimento; accertati di aver pienamente compreso l'informativa sui rischi.

Crisi energetica, andamento gas e preview riunione straordinaria ministri energia

Le quotazioni del gas si sono raffreddate rispetto ai picchi della settimana scorsa anche se rimangono su livelli record. Domani saranno varate le misure europee per prevenire il dilagare della crisi.

I prezzi del gas naturale sono scesi questa settimana, sulla scia dell’introduzione delle misure di contenimento dei prezzi, nonostante l’interruzione del gasdotto Nord Stream 1 che rimarrà chiuso per un periodo indeterminato anche dopo la manutenzione programmata a cavallo tra agosto e settembre. Oggi sulla piattaforma TTF di Amsterdam, il gas è sotto i €200/MWh a €187,50/MWh.

Nonostante il drastico calo dei prezzi (-40% dal 26 agosto), le quotazioni rimangono comunque estremamente elevate rispetto ad un anno fa, dove erano a €50/MWh, con un incremento del 300%.

Infatti, dall’acuirsi delle tensioni con Mosca (a partire dal primo stop del gasdotto Nord Stream 1 a luglio) i prezzi del gas naturale sono schizzati, a fasi alterne, e hanno toccato il picco il 26 agosto a €330/MWh. Fino ad ora, infatti, la situazione energetica europea è rimasta preoccupante con una riduzione drastica delle importazioni di gas e petrolio russo come unica contromisura importante presa da Bruxelles.

I piani dell’UE

Proprio per porre un rimedio al dilagante aumento dei prezzi del gas naturale (che è una delle principali fonti dell’aumento dell’inflazione) la Commissione Europea ha previsto un programma di emergenza per tentare di raffreddare le quotazioni e diversificare i propri approvvigionamenti in vista dell’inverno.

Domani, infatti, sarà indetto un vertice straordinario in cui presenzieranno i ministri dell’energia dei vari paesi membri dell’Unione Europea. Qui si discuterà riguardo alla prossima introduzione di un tetto massimo al prezzo del gas e del petrolio importati dalla Russia in modo da calmierare, almeno in parte, il rincaro dei prezzi e delle bollette.

Oltre a questo, Bruxelles ritiene necessario un taglio obbligatorio della domanda di picco di gas così da ridurre la quantità richiesta dalle centrali termoelettriche. Non ultimo, la Commissione Europea sta lavorando alacremente per attuare il disaccoppiamento (decoupling) dei prezzi dell’energia elettrica da quelli del gas naturale, in modo da ridurre in modo sostanziale il caro-energia, e ad introdurre una tassa sugli extra-profitti delle aziende petrolifere e gasifere da utilizzare come sussidio per abbassare le bollette.

Le contromosse del Cremlino

In vista delle misure europee contro le importazioni di gas russo, Mosca non ha tardato a reagire affermando che in caso di un tetto ai prezzi di gas e petrolio avrebbe interrotto totalmente le esportazioni verso il Vecchio Continente.

Nonostante ciò, il ricatto è solo l’evoluzione di ciò che è già accaduto da metà luglio in poi e cioè le interruzioni sporadiche dei flussi di gas naturale attraverso il gasdotto Nord Stream 1 (ora completamente bloccato).

Non ultimo, sembra che la Russia si stia già tutelando spostando sempre di più le sue esportazioni verso Oriente - dove sono localizzati i paesi più energivori come Cina, Giappone e Corea del Sud - così da minimizzare la perdita dei flussi diretti verso l’Europa.

Le previsioni

Il vertice di domani sarà un appuntamento importante per i mercati finanziari perché le decisioni prese potrebbero determinare una svolta nella parziale indipendenza energetica dalla Russia. Infatti, un eventuale “price-cap” potrebbe calmierare parzialmente la crescita dell’inflazione con effetti diretti sull’economia reale e sulle future mosse di politica monetaria della Banca Centrale Europea.

Vuoi fare trading sul gas naturale?

Con i CFD puoi fare trading sul gas naturale tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Approfitta della volatilità sulle materie prime

Fai trading sui future delle materie prime e altri 27 mercati senza scadenza fissa.

  • Ampia selezione di metalli, energie e soft commodities
  • Spread a partire da 0,3 punti sullo Spot Gold, 2 punti sullo Spot Silver e 2,8 punti sul petrolio
  • Utilizza grafici continui, con storico fino a cinque anni

Vedi opportunità sulle materie prime?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sulle materie prime?

Non perdere la tua occasione. Passa a un conto reale.

  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Spread a partire da 0,3 punti sullo Spot Gold
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi opportunità sulle materie prime?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading