Corsa al vaccino: dopo Pfizer, ecco le altre farmaceutiche in pole position

È una corsa contro il tempo (e non è ancora finita): in ballo ci sono accordi da miliardi di dollari con le aziende che saranno in grado di fornire il vaccino migliore, al prezzo più conveniente

Nelle ultime 24 ore il numero di contagi da covid-19 ha sforato quota 140 mila negli Stati Uniti. Non va meglio in Europa: in Francia ieri sono stati oltre 35 mila, nel Regno Unito circa 22 mila, in Germania oltre 18 mila. L’Italia è tornata ai numeri della scorsa primavera: 32.961 nuovi contagi, 623 decessi.

I timori per l’incedere della pandemia di covid-19 in pochi giorni hanno smorzato sui mercati finanziari l’entusiasmo per un vaccino, elaborato dalla statunitense Pfizer in collaborazione con la tedesca Biontech, annunciato lunedì: un prototipo rivelatosi efficace nel 90% dei volontari che si sono sottoposti al test.

Si inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel, dunque, ma la strada verso un ritorno alla normalità è ancora lunga. Oltre alle difficoltà logistiche (produzione in massa del vaccino, distribuzione, conservazione: tutti fattori che fanno pensare a un’entrata in commercio effettiva non prima del 2021), si affacciano sullo scenario anche questioni politiche, sulla distribuzione delle dosi.

Non solo Pfizer: le aziende farmaceutiche che stanno lavorando a un vaccino

Stati Uniti, Europa, Russia: al momento, sembrano loro i più vicini alla scoperta di un vaccino in grado di combattere il covid-19.

Pfizer ha battuto sul tempo diverse concorrenti: ma la gara non è ancora arrivata alla fine. Di seguito, una panoramica di alcune delle case farmaceutiche ancora in pista.

  • AstraZeneca

Ancora alla fine di settembre, il prototipo allo studio dell’università di Oxford, in collaborazione con AstraZeneca, sembrava il candidato più vicino all’approvazione.

All’inizio di settembre la casa farmaceutica ha dovuto interrompere la sperimentazione, proprio durante la fase finale della sperimentazione, dopo che in una revisione standard dei trial del vaccino una persona ha sviluppato una malattia non spiegata.

Da allora comunque la sperimentazione è ripresa e l'Ema (l'Agenzia europea per i medicinali) ha avviato l'iter per l'approvazione del vaccino.

L’Unione Europea si è già assicurata fino a 400 milioni di dosi, nel momento in cui il vaccino allo studio di AstraZeneca sarà pronto, con un accordo siglato lo scorso 31 luglio.

Al momento le azioni AstraZeneca perdono l’1,29%, a 8.671 dollari l’una.

  • Moderna

Pfizer ha battuto Moderna di pochi giorni. Secondo Anthony Fauci, virologo della Casa Bianca, quest’ultima avrebbe seguito lo stesso identici protocollo di Pfizer tra una settimana – entrambe le case farmaceutiche lavorano a un vaccino anti-covid utilizzando una sequenza a Rna.

Sul vaccino di Moderna avevano già messo gli occhi gli stessi Stati Uniti, che si sono garantiti una fornitura da 100 milioni di dosi con un accordo da 1,5 miliardi di dollari.

Al momento, le azioni Moderna avanzano del 4,5%, a 86,15 dollari l’una. Già dalla fine di ottobre Moderna aveva reso noto di aspettarsi i dati relativi alla sicurezza di due mesi, come previsto dalla Fda statunitense, nella seconda metà di novembre: i dati potrebbero quindi arrivare già la prossima settimana.

  • Johnson & Johnson

A metà ottobre la multinazionale statunitense Johnson&Johnson aveva annunciato uno stop agli esperimenti sugli antidoti contro il Covid-19, ma già dal 23 ottobre la casa farmaceutica si è detta pronta a riprendere la sperimentazione – in fase tre dal 23 settembre.

Al momento le azioni Johnson & Johnson perdono lo 0,12%, a 147,60 dollari l’una.

  • Sanofi

Lo scorso 18 settembre il Commissario Ue alla Salute, Stella Kyriakides, ha annunciato l’acquisto da parte dell’Ue di una fornitura di vaccini Sanofi, fino a 300 milioni di dosi. In cambio del diritto alle dosi, la Commissione europea finanzierà parte dei costi iniziali che devono affrontare i produttori di vaccini.

Terminata la fase di sperimentazione e ottenuto l’ok dalle autorità, Sanofi ha fatto sapere che avvierà la produzione del farmaco nello stabilimento di Anagni, vicino a Roma, puntando a distribuire un miliardo di dosi nel 2021.

  • Sputnik V

Il giorno dopo la notizie dell’efficacia del vaccino Pfizer al 90%, Mosca ha annunciato che quella del farmaco russo Sputnik V sarebbe del 92%.

Il brevetto russo ha inoltrato domanda di prequalifica all’Organizzazione mondiale per la sanità alla fine di ottobre. È stato il primo ad essere annunciato, lo scorso 11 agosto, e attualmente le sperimentazioni in fase tre sono in corso in Russia, Bielorussia, Emirati Arabi e Venezuela.

Inizia a fare trading con i CFD

Fai trading su oltre 80 indici con i CFD – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading