Coronavirus spaventa settore del lusso, azioni LVMH e Kering perdono oltre il 4%

Il mercato cinese ha iniziato a far lievitare i ricavi delle aziende del lusso solo da pochi anni, oggi i volumi delle vendite sono ammontati a miliardi di dollari

Tra i settori messi più in difficoltà dal coronavirus spicca quello del lusso, con perdite che hanno oltrepassato anche i 4 punti percentuali.

Come si presentava il mercato cinese?

Non si tratta ovviamente dell’unico settore. I primi a risentire dell’allerta epidemia sono state, per propria natura, le compagnie aeree, che nei giorni immediatamente successivi al diffondersi della notizia (e del virus) sono arrivate a perdere anche il 10%.

A quasi una settimana dalla prima vittima, la situazione non ha fatto che peggiorare. L’intera città di Wuhan, il focolaio dell’epidemia, è di fatto in quarantena: fermi i trasporti, chiusi gli uffici e scuole (non si tornerà in classe almeno fino a metà febbraio) e i negozi sono deserti, con immediate ricadute sull’economia.

Il dato più eclatante è tuttavia quello del settore beni di lusso. Non sono poche le aziende quotate anche a Shanghai. Nell’ultimo decennio, la spesa per i beni di lusso in Cina è passata da circa un decimo di quella globale a ben un terzo. Nel 2017 i cinesi hanno speso oltre 118 miliardi di dollari in beni di lusso, con i principali brand che man mano si sono spostati in Cina.

Lvmh, ad esempio, già forte e presente sul mercato cinese, con l’acquisizione di Tiffany (lo scorso novembre) ha rinforzato la propria appetibilità; ma è soprattutto Kering ad aver visto i propri ricavi aumentare grazie ai nuovi punti vendita a Hong Kong e Pechino, con aumenti delle vendite dell’11% nel terzo trimestre 2019.

Martedì scorso invece le azioni hanno iniziato a crollare: Moncler ha perso il 7,15%, Keringil 4,8%, LVMHil 6,8%, Riechmont il 6%, Burberry (che conta circa il 16% delle proprie vendite in Cina) ha perso il 4,8%.

Perché il coronavirus sta facendo crollare le azioni?

Gli abitanti in quarantena sono 11 milioni solo nell’area urbana di Wuhan. Bloccate anche altre dieci città, per un totale di 30 milioni di persone nel distretto di Hubei. Il rischio di pandemia si fa ancora più forte con l’avvio delle vacanze per il capodanno cinese, in occasione del quale milioni di cinesi si mettono in viaggio per raggiungere i propri cari o per viaggiare. I collegamenti con il focolaio dell’epidemia sono stati interrotti, mentre le ambasciate dei paesi esteri si sono attivate per organizzare il rientro dei cittadini bloccati a Wuhan, e proprio tali fattori hanno contribuito al crollo delle azioni nel settore lusso.

Le aziende stanno già preventivando le perdite per il trimestre, che invece avrebbe potuto comportare volumi di acquisti maggiori proprio per via dei festeggiamenti del capodanno cinese.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading