Campari, attesa terza trimestrale del 2019. Previsto aumento costi, ma stime positive

Il Gruppo ha dovuto fronteggiare spese maggiori per materie prime e nuovi parametri per il conteggio del debito, ma le cifre lasciano comunque un margine di ottimismo

Quello del Campari sembra un mercato destinato a non languire mai e proprio su questo puntano gli analisti, in attesa della pubblicazione dei dati trimestrali del Gruppo al 30 settembre 2019, prevista per domani.

Cosa prospettavano i dati precedenti?

Nel primo semestre del 2019 le vendite nette sono aumentate del 9% a 848,2 milioni di euro, con i ricavi maggiori registrati durante il primo trimestre - per poi scemare nei tre mesi successivi.

Nel report semestrale, pubblicato a luglio, il Gruppo Campari ha evidenziato dati molto positivi con l’avvicinarsi della stagione estiva (nonostante le vendite per il secondo trimestre siano state penalizzate da una primavera più piovosa del solito, soprattutto in Europa), il che fa presupporre che il terzo trimestre abbia per lo meno raggiunto i risultati ottenuti nello stesso periodo del 2018 (quando le vendite totali per i primi nove mesi dell’anno erano ammontate a un miliardo e 200 milioni).

Giocano leggermente a sfavore delle vendite anche i dati macroeconomici – soprattutto l’indebolimento del dollaro nei confronti dell’euro, che si prevede continui nella seconda parte dell’anno e va ad impattare su un mercato, quello statunitense, fondamentale per Campari. A partire dalla seconda metà del 2019, il Gruppo si attende anche di scontare l’esaurirsi degli effetti di operazioni implementate durante il 2018.

I movimenti finanziari e cosa si prospetta per il futuro

Il 20 luglio 2019 il Gruppo ha annunciato di avere avviato una negoziazione esclusiva con Financière Chevrillon S.A, con l’obiettivo di acquisire Rhumantilles SAS, proprietaria del 96,5% di Bellonnie&Bourdillon Successeurs S.A. con sede in Martinica. L’intenzione è quella di aggiungere al portafoglio di Campari importanti brand di rum, oltre a un aumento delle posizioni di mercato in Francia.

I numeri del primo semestre 2019

In totale, il Gruppo Campari ha realizzato durante i primi sei mesi del 2019 ricavi netti per 848,2 milioni di euro, il 9% in più rispetto al 2018; il tutto a fronte di un utile netto pari a 171,7 milioni, in leggera flessione rispetto al 2018 del 4,7%.

Per quanto riguarda il debito, al 30 giugno 2019 l’indebitamento finanziario netto ammontava a 937 milioni di euro – 90 milioni in più rispetto a quanto misurava alla fine del 2018. A pesare sono stati soprattutto il nuovo principio di contabilità Ifrs 16-leases, che include anche l’iscrizione di debiti rappresentativi di impegni futuri (per 81,4 milioni di euro).

Come vanno le quotazioni Campari a Piazza Affari?

Oggi le azioni Campari hanno chiuso in frazionale rialzo, con i prezzi che si sono avvicinati alla soglia di 8,20 euro. “Il titolo sembra voler proseguire la fase di rimbalzo avviata la settimana scorsa”, ha sottolineato il nostro analista Vincenzo Longo, che ha aggiunto come l’area di 8,40 euro rappresenti una resistenza piuttosto interessante in vista dei conti.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading