Azioni Tesla in rialzo negli ultimi sei mesi, gli scivoloni non frenano Musk

Il nuovo Cybertruck made in Tesla non ha di certo brillato al momento della presentazione ufficiale, eppure le quotazioni reggono il colpo

Voleva essere una dimostrazione di quanto i vetri del nuovo Cybertruck firmato Tesla fossero sicuri, è diventata esattamente l’opposto. Venerdì scorso i finestrini dell’ultimo, futuristico pickup elettrico hanno accusato il colpo scagliato dal capo design Tesla, Franz von Holzhausen, esattamente come quelli di un’utilitaria qualunque. “Almeno non è passata dall’altro lato”, ha commentato il Ceo Elon Musk davanti alle crepe lasciate dalla palla di ferro utilizzata.

Eppure le quotazioni Tesla non sembrano averne risentito troppo, forse perché neanche i clienti si sono lasciati intimorire. Durante il fine settimana infatti Musk ha aggiornato il suo account twitter con i dati sui pre-ordini del Cybertruck: 147 mila sabato, 200 mila domenica, presumibilmente ancora di più ad oggi. Tanto è bastato per far recuperare il titolo in Borsa, che infatti ieri ha aperto in rialzo del 5%.

Il Cybertruck è davvero il futuro?

Il furgoncino, presentato giovedì scorso, ha subito colpito per la sua forma non proprio tradizionale, con una linea decisamente squadrata e compatta. Eppure il numero delle ordinazioni ha superato le aspettative, soprattutto dopo la gaffe di venerdì. I pre-ordini possono essere totalmente rimborsati, quindi si tratta comunque di cifre potenziali, ma appare comunque significativo che gli interessati abbiano versato 100 dollari ciascuno – un totale dunque di 20 milioni di dollari, e il Cybertruck ancora non è in produzione.

Il prezzo dell’avveniristico furgoncino parte da 39.900 dollari (versione base, fino a 250 miglia di autonomia, circa 400 chilometri) a 69.900 dollari (oltre 500 miglia di autonomia, poco più di 800 chilometri). “In realtà non so quante persone compreranno questo pickup, ma non mi importa”, dichiarava un anno fa Elon Musk. “Se piacerà a pochi, immagino che svilupperemo una versione più tradizionale nel futuro”. A quanto pare, invece, il prodotto è piaciuto e dal 2021 partirà la produzione.

Musk ha spiegato che il test sarebbe fallito perché, poco prima della presentazione ufficiale, lo stesso von Holzhausen avrebbe effettuato una prova del nove colpendo il finestrino (uno solo) con un martello. “Forse sarebbe stato meglio colpire con la palla di ferro prima delle martellate”, ha cercato di sdrammatizzare Musk, giustificando l’evento su Twitter.

Come sta andando il titolo in Borsa?

Oggi sul Nasdaq le azioni di Tesla registrano in apertura una leggera flessione a -0,53%, 334,16 dollari per azione. Un leggero calo rispetto a ieri, quando il titolo ha ripreso quota e guadagnato il 5%, grazie alle buone notizie sui pre-ordini, ma comunque un buon risultato: lo spettacolo di venerdì sera era costato al titolo una flessione del 6%. negli ultimi sei mesi comunque il titolo conferma il trend ascendente, con un picco registrato intorno alla fine di ottobre.

Il nuovo polo in Europa e la strategia di Tesla

Se le quotazioni Tesla sono al centro dell’attenzione dei mercati non è solo per i nuovi prodotti. La notizia che nel 2020 la casa di auto elettriche aprirà un nuovo mega-polo produttivo in Europa, e che lo farà in Germania, ha infatti avuto ricadute anche sul contesto internazionale: sembra infatti che la prima scelta di Musk fosse il Regno Unito ma, proprio a causa della Brexit e dell’incertezza che il processo di uscita del Regno Unito dall’Unione Europea sta generando sui mercati, Tesla avrebbe scelto di ripiegare sui sobborghi di Berlino.

Scopri come fare trading sulle azioni Tesla e altri mercati con IG.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading