Azioni Saipem in forte rialzo dopo dati 2019, Piazza Affari contiene le perdite

Con ricavi per 9,1 miliardi di euro e l’annuncio del ritorno del dividendo, l’azienda di servizi petroliferi segna un rialzo che traina l’indice italiano (unico positivo in Europa)

Un 2019 oltre le aspettative per Saipem (Società Anonima Italiana Perforazioni E Montaggi), tra le più grandi aziende di servizi petroliferi al mondo specializzata nella creazione di infrastrutture per l’esplorazione e la perforazione.

Come sono andati i conti di Saipem?

L’azienda ha chiuso l’anno con un fatturato pari a 9,1 miliardi di euro, il 6,7% in più rispetto all’anno precedente (quando i ricavi erano stati di 8,53 miliardi), superiore anche alle previsioni degli analisti, che si aspettavano nove miliardi. Il margine operativo lordo è ammontato a 1,23 milioni di euro, in aumento del 22,4%.

L’utile netto è stato di 12 milioni di euro; un notevole passo avanti, rispetto alle perdite pari a 472 milioni del 2018. Scende inoltre l’indebitamento, pari a 1,08 milioni di euro, ma sui conti rileva anche la contrazione degli investimenti tecnici, che nel 2019 hanno visto la predisposizione di 336 milioni di euro (nel 2018 gli investimenti erano ammontati a 485 milioni).

I comparti migliori sono stati Engineering & Construction Onshore, Drilling Offshore e Drilling Onshore.

Cosa prevedono le stime per il futuro?

Sulle previsioni pesa molto la condizione del mercato delle materie prime. Il 2020 è iniziato con gravi ripercussioni sul prezzo del petrolio, in netto calo dal momento che la domanda, soprattutto quella proveniente dalla Cina, ha subito una forte contrazione a causa del dilagare del coronavirus, che ha notevolmente rallentato l’economia. L’instabilità è data anche dalle decisioni dell’Opec, allargato alla Russia e ai suoi alleati che, alla fine del 2019, ha operato una strategia di tagli alla produzione per intervenire sul prezzo del petrolio – sebbene all’interno dell’organizzazione i dissapori, soprattutto tra Arabia Saudita e Russia, potrebbero comportare un ripensamento delle quote da tagliare.

Nella guidance per il 2020, Saipem ha annunciato di aspettarsi ricavi per dieci miliardi e un margine operativo da 1,1 miliardi di euro, oltre a 600 milioni di investimenti tecnici. La notizia che però sta contribuendo a far spiccare il titolo in Borsa è l’annuncio del ritorno del dividendo, pari a 0,01 centesimi per azione ordinaria e di risparmio. La cedola verrà staccata il 18 maggio. D’altra parte, i vertici Saipem fanno sapere che si tratta di un’occasione eccezionale, la quale non cambia la politica sui dividendi.

Si fa strada anche la possibilità di nuovi progetti, come spiegato nella conference call a margine della pubblicazione dei risultati. Stefano Cao, amministratore delegato d Saipem, ha infatti annunciato acquisizioni nel settore delle energie rinnovabili, sottolineando soprattutto le opportunità in Medioriente (Arabia Saudita, Emirati, Qatar, Kwait, Oman). Si parla di progetti dal valore complessivo di 20 miliardi, tra onshore (nove miliardi) e offshore (11 miliardi). L’interesse nelle energie rinnovabili tradisce una trasformazione in atto all’interno di Saipem, come ricorda Cao: l’azienda infatti intende lavorare per spostare il proprio business dai servizi petroliferi.

Come ha reagito il titolo in Borsa?

È grazie all’andamento delle azioni Saipem che stamattina Piazza Affari è riuscita a contendere le perdite, restando in area negativa ma registrando una performance relativamente migliore rispetto agli altri listini europei. Le quotazioni Saipem infatti viaggiano attualmente in rialzo del 3,68%, a 3,55 euro per azione, dopo aver raggiunto il minimo in apertura (3,48 euro). Saipem, insieme a Fiat-Chrysler (la casa automobilistica italoamericana è in rialzo del 4,26%), conduce gli scambi su Piazza Affari, che attualmente -unica tra le Borse europee – sta segnando un leggero rialzo dello 0,04%.

Scopri come fare trading sulle azioni Saipem e altri mercati con IG.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading