No dell'Europa alla fusione Siemens-Alstom. Vestager: innovazione e concorrenza a rischio

No al merger tra le società tedesca e francese: sfuma il progetto di creare il maggior player ferroviario europeo. Titolo Alstrom guadagna fino al 7%; Azioni Siemens in ribasso frazionale. Bene la spagnola degli intercity, Talgo.

Fonte: Bloomberg

Bruxelles blocca la fusione tra i treni di Alstom e la tecnologia di Siemens. Secondo la Commissione Ue, l’accordo sarebbe "incompatibile" con gli equilibri del mercato interno, al punto da danneggiare la concorrenza. Ciò comporterebbe l’insorgere di tre problemi: prezzi più elevati, minor varietà dell’offerta, meno innovazione.

Di parere opposto Francia e Germania, che hanno criticato la decisione dell’istituto centrale, chiedendo la disposizione di una riforma volta a superare le regole europee sulla concorrenza, che permetta la creazione di “campioni” europei.

Numeri alla mano, il mercato sembra aver recepito bene la decisione dell’Europa, con il gruppo francese Alstom che arriva a guadagnare il 3,6%, la tedesca Siemens in calo marginale (-0,7%) ed il competitors spagnolo delle due, Talgo, in accelerata a ridosso del +7%.

L’idea di creare un player franco-tedesco delle ferrovie, leader nei sistemi di segnalazione e nel settore dei treni ad alta velocità resta al momento solo un’idea.

Già a novembre l’autorità alla concorrenza Ue, nella persona del commissario Margrethe Vestager, aveva sollevato alcuni dubbi circa la sostenibilità del progetto che, inserito nel mercato ferroviario europeo, avrebbe scaricato sui consumatori (sia utenti che contribuenti) il costo di tale operazione.

La fusione avrebbe creato “il leader indiscusso in alcuni mercati di riferimento” dell’Unione, attore dominante nel segmento dei treni ad altissima velocità. Secondo Vestager, la nuova realtà avrebbe ridotto notevolmente la concorrenza, privando i clienti, compresi gli operatori ferroviari e i gestori dell'infrastruttura ferroviaria, di una offerta maggiore e diversificata.

"La Commissione ha vietato la fusione perché le società non erano disposte ad affrontare i delicati problemi di concorrenza" che caratterizzano oggi il mercato dell’Unione. Vestager ha infine sottolineato la necessità per l'Europa di seguire una “strategia industriale forte”, che ben si inserisca all’interno del “nostro mercato unico”.

Trova un articolo

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sul forex

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sulle azioni

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

Scopri di più sugli indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.