Dividendi: annunciati 5 nuovi stacchi nel 2018

Si va da un minimo di 0,06 dollari per azione ad un massimo, straordinario, di 1,80 euro per azione.

BG_euro_dollar_USD_EUR_EURUSD_2
Fonte Bloomberg

Annunciati sei nuovi stacchi di dividendo, cinque dei quali nel 2018. Si va da un minimo di 0,06 dollari per azione ad un massimo, straordinario, di 1,80 euro per azione. A renderlo noto in mattinata è Thomson Reuters.

Si parte lunedì 19 novembre con Danieli, player mondiale di prodotti siderurgici, che staccherà un dividendo da azioni ordinarie pari a € 0,100. L’importo sale a 0,1207 per le azioni di risparmio. Contestualmente, Mediobanca, unica banca d’affari del mercato italiano, corrisponderà ai suoi soci un dividendo da 0,47 euro per azione.

Il 17 dicembre sarà invece la volta di STMicroelectronics. L’azienda produttrice di componenti elettronici a semiconduttore ha deliberato uno stacco di cedola trimestrale da 0,06 dollari per azione; un secondo stacco è già stato calendarizzato il 18 marzo 2019.

Saranno invece due le protagoniste di giovedì 27 dicembre, quando Assiteca, primo broker assicurativo italiano, e Diasorin, eccellenza della diagnostica in vitro, staccheranno rispettivamente un dividendo ordinario da 0,07 euro per azione ed un dividendo straordinario da 1,80 euro per azione.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.