Aumenti di capitale: focus su 9 operazioni in calendario

Nuove operazioni di finanza straordinaria all'orizzonte. Tra i settori interessati, quello bancario, della moda e delle telecomunicazioni, senza tralasciare tecnologia, automotive, costruzioni e hotel.

bg_euro_1411603
Fonte Bloomberg

Tornano le operazioni di finanza straordinaria, questa volta in termini di aumenti di capitale. Tra i settori interessati, quello bancario, della moda e delle telecomunicazioni, senza tralasciare tecnologia, automotive, costruzioni e gusto per la tavola. La prima finestra temporale si esaurisce il prossimo 31 dicembre: entro quella data Banca Intermobiliare, CHL e Costamp Group delibereranno il proprio aumento.

Entrando più nel dettaglio delle operazioni in calendario, la Banca di investimenti e gestioni patrimoniali (BIM) predisporrà un incremento di capitale da 91 milioni di euro, da eseguirsi entro la fine di quest'anno.

Analogamente, CHL, la società di telecomunicazione ed information technology quotata sul segmento MTA di Borsa Italiana, definirà un aumento di capitale pari a circa 4 milioni di euro. L'offerta si rivolkge ad azionisti e titolari di obbligazioni convertibili. L’ammontare di azioni ordinarie potrà raggiungere un massimo di 204.721.112, al prezzo di 0,020 euro ciascuna.

Dal leader nella progettazione, produzione e vendita di stampi per la componentistica nel settore automotive, Costamp Group, il mercato si attende un incremento di capitale fino ad un massimo di 5 milioni di euro. L’emissione massima di titoli ordinari toccherà il numero di 1.666.333.

Più lungo è invece il termine per tre ulteriori operazioni di finanza straordinaria, che avverranno rispettivamente entro i mesi di marzo, luglio e dicembre del prossimo anno.

Fila, azienda italiana dedicata alla produzione e commercializzazione di calzature e abbigliamento sportivo, predisporrà un aumento di capitale per un importo massimo di 100 milioni di euro, da porre in essere entro il 31 marzo 2019.

Scadenza più lunga per Clabo, specializzata nella commercializzazione di vetrine espositive professionali per bar, pasticceria ed hotel in Europa e nel Mondo. L’intervento straordinario sul capitale avrà una portata da 4,9 milioni di euro, da eseguirsi entro il 31 luglio 2019. Il prossimo 5 ottobre gli azionisti saranno chiamati a discutere dell’aumento, destinato a finanziare un'ulteriore crescita internazionale e ad agevolare il riequilibrio della struttura finanziaria.

Segue in agenda Astaldi, tra i principali contractor italiani e tra i primi 100 a livello mondiale nel settore delle costruzioni. L’incremento atteso dalla società si fissa a 300 milioni di euro circa, da portare a conclusione entro il dicembre 2019. Sul titolo è pesato di recente il declassamento da parte dell’agenzia americana, Fitch, che ha abbassato il rating del gruppo da CCC- a C, a seguito della decisione di presentare domanda di concordato preventivo. Sul titolo sono stati vietati ieri gli ordini senza limite di prezzo e le vendite allo scoperto.

Digital 360, Safilo e TPS Group terminano la rassegna delle operazioni di finanza straordinaria

Digital 360, quotata sul mercato AIM da giugno 2017 con l’obiettivo di accompagnare le imprese e le PA nell’attuazione della innovazione digitale, delibererà un incremento di capitale per un importo massimo di 5 milioni di euro.

Safilo Group, attiva da 80 anni nel mercato dell'occhialeria e gestore di un ampio portafoglio di marchi propri e in licenza, predisporrà un aumento per un importo massimo di 150 milioni di euro; il finanziamento avrà durata di 4,5 anni. Le specifiche dell’operazione potranno esser discusse il prossimo 29 ottobre in sede di assemblea straordinaria.

Da ultimo, TPS Group (Technical Publications Service), leader nel settore dei servizi tecnici e della progettazione in campo aeronautico. Le misure sul capitale prevedono l’incremento per un importo di 5 milioni di euro, mediante l’emissione di massimo 250.000 nuove azioni. Il Consiglio si propone però di reperire risorse mediante due distinti aumenti di capitale: uno, come opzione per gli azionisti fino ad un massimo di 4,99 milioni di euro ed uno, riservato agli investitori istituzionali / professionali fino a un massimo di 1 euro milioni (entrambi comprensivi di sovrapprezzo). Il Consiglio di Amministrazione ha convocato un’assemblea straordinaria il prossimo 5/8 ottobre.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.