Azioni Amazon in leggero rialzo a pochi giorni dalla trimestrale: tre fattori da tenere d’occhio

Luci e ombre del lockdown per l’azienda di Jeff Bezos: da una parte l’incremento delle spedizioni, dall’altro i rallentamenti nelle consegne. Si prevede comunque una trimestrale al rialzo

A pochi giorni dalla pubblicazione dei conti per il primo trimestre 2020 di Amazon, il 30 aprile alla chiusura dei mercati, si tenta di stimare l’impatto del coronavirus sulla compagnia di spedizioni più famosa al mondo.

La previsione ricorrente negli ultimi giorni propende per un generalizzato aumento dei ricavi, spinto soprattutto dal Covid-19 che, nelle ultime sei settimane, ha costretto in casa circa quattro miliardi di persone, onde evitare la propagazione del virus.

Eppure, il consensus degli analisti di Wall Street si aspettano degli effetti sui ricavi, sulla falsariga di quanto accaduto in occasione delle ultime pubblicazioni dei dati trimestrali, per via del focus sulle spedizioni rapide in un giorno per i clienti prime - che negli ultimi mesi ha assorbito gran parte delle risorse Amazon.

D’altra parte, la pandemia di Covid-19 e le misure di distanziamento sociale che ne sono derivate presumibilmente avranno fatto aumentare il numeri dei clienti prime – una buona notizia per Amazon soprattutto nel lungo termine: sembra infatti che, in media, i clienti prime siano propensi a spendere di più rispetto ai clienti occasionali.

Cosa prevedono i numeri della trimestrale Amazon?

La società, circa 1.200 miliardi di dollari di capitalizzazione sul mercato, si stima possa riportare ricavi in aumento di oltre il 22% rispetto ai primi tre mesi del 2019, corrispondenti a 72,95 miliardi di dollari. Al contrario, l’utile per azione si prevede in calo del 10,6%, a 6,34 dollari l’una, proprio a causa delle spese per il suddetto servizio prime.

Si tratta di numeri che divergono da quelli prospettati nella guidance allegata all’ultima trimestrale. L’azienda stessa, infatti, prevedeva nel primo trimestre 2020 ricavi compresi tra i 69 e i 73 miliardi di dollari, (in aumento del 15,6%-22,3%) a fronte di un aumento del reddito operativo di 3,94 miliardi (+5%).

D’altra parte, quando l’azienda di Jeff Bezos pubblicò tali previsioni, lo scorso 30 gennaio, il coronavirus sembrava ancora un problema (per altro apparentemente gestibile) circoscritto alla Cina. Al contrario, in poche settimane il virus ha provocato oltre 2,6 milioni di contagi e quasi 200 mila decessi in tutto il mondo, con gli Usa tra le nazioni più colpite.

Come saranno andati i vari comparti di Amazon?

E-commerce diretto

È chiaro dunque come i ricavi per il settore e-commerce diretto si prevedano in forte crescita, soprattutto a marzo e aprile e in particolare per i beni alimentari e di prima necessità. Il consensus stima dunque un aumento del 18% nelle vendite, corrispondente a 34,76 miliardi di dollari.

I ricavi dei venditori “terzi”

Le misure di lockdown e l’esponenziale incremento delle vendite di beni alimentari e di prima necessità ha comportato per Amazon la necessità di dare la priorità a questi ultimi settori, causando dunque tempi di consegna più lunghi per i prodotti non essenziali. A tal proposito, l’azienda probabilmente subirà una contrazione dei ricavi provenienti dalle commissioni e dai servizi di adempimento in capo ai venditori esterni che si servono di Amazon per distribuire i propri prodotti.

Gli analisti stimano i ricavi dei servizi esterni a 14,23 miliardi, mentre anche quelli provenienti dalle pubblicità subiranno un leggero calo, a 3,73 miliardi di dollari.

Gli Amazon Web Services

Tra gli effetti del distanziamento sociale c’è anche il massiccio ricorso allo smart working, il quale ha provocato forti picchi di utilizzo di servizi cloud particolarmente richiesti dalle aziende. L’altro lato della medaglia, tuttavia, è il fatto che molti clienti già iscritti agli Aws stiano inoltrando richieste per rimandare il pagamento della quota, a causa delle ristrettezze economiche a cui sono state costrette proprio dallo stop forzato. Per questi motivi, gli analisti ipotizzano nel settore un ricavo pari a 10,29 miliardi di dollari (+34%) e un reddito operativo di 2,95 miliardi (+33%).

Come stanno andando le azioni Amazon?

Negli ultimi mesi, mentre l’S&P 500 perdeva fino al 12,9%, i titoli Amazon hanno osservato un balzo del 29,9% dall’inizio dell’anno, sia grazie agli ottimi risultati pubblicati nella trimestrale del 30 gennaio, sia per via dell’incremento dello shopping online in tempo di pandemia.

Al momento le azioni Amazon viaggiano leggermente sopra la parità, a 2.416,75 dollari, in rialzo dello 0,23%.

Scopri come fare trading sulle azioni Amazon e altri mercati con IG.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading