Automotive, immatricolazioni in calo a ottobre: si salva solo Fca

Le nuove restrizioni per contenere il virus tornano a impattare sul mercato automotive, che a ottobre perde il 7,8%. Bene Fca con i modelli Jeep e Fiat, ma le quotazioni non si apprezzano

La recrudescenza della crisi pandemica torna a minacciare il settore auto. A ottobre le immatricolazioni complessive sono tornate a registrare una flessione del 7,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. Si salvano in pochi, ma tra loro c’è Fca.

Nell’ultimo mese, il gruppo automobilistico italo-americano è riuscito a mantenere alte le vendite: +3,9%, pari a 66.514 auto vendute nell’Unione Europea (70.172 considerando anche i paesi Efta e Regno Unito), che porta a un aumento della quota di mercato in Europa al 7%.

Fca mantiene i guadagni ma l’equilibrio è fragile

Quella di Fca è la performance migliore tra i costruttori europei. La sola altra casa automobilistica ad aver riportato risultati relativamente buoni è stata Renault, con poco più di 118 mila auto immatricolare (+0,5%).

Tra i settori migliori spiccano Jeep e Fiat, con immatricolazioni rispettivamente di 12.300 vetture e 49.500 – bene soprattutto Fiat Panda e Fiat 500.

Automotive e covid: come se la sta cavando l’Europa?

Il settore automobilistico è stato tra i più colpiti dalla crisi pandemica. Le misure di lockdown, che hanno portato alla chiusura dei concessionari in tutto il continente, hanno provocato un brusco crollo delle immatricolazioni.

Ottobre fa presto sfumare le speranze di una ripresa del mercato. Finora infatti solo settembre, in tuto il 2020, ha visto un aumento delle vendite rispetto all’anno precedente (+3,1%): poteva essere l’inizio di un rimbalzo, invece la seconda ondata di covid-19 e le nuove misure restrittive hanno portato il mercato auto europeo a scendere del 7,1% (compresi anche i paesi Efta e Regno Unito)

Certo, non sono i drammatici numeri della scorsa primavera. A marzo il mercato auto era crollato del 55,1%, ad aprile del 76,3%, a maggio del 52,3%. La situazione è tornata a migliorare solo in estate, con l’allentamento delle restrizioni.

Da metà marzo a maggio l’Acea (European Automobile Manufacturers Association) ancora a giugno calcolava una contrazione del mercato europeo automobilistico pari al 41,5%; a ottobre, complice anche il tentativo di ritorno alla normalità dei mesi estivi, il gap si è ristretto ma il trend resta in calo: -26,8% di immatricolazioni nell’Unione Europea tra gennaio e ottobre.

Il dato si traduce in un declino di quasi tre milioni di auto vendute rispetto al 2019, con un totale di soli otto milioni di auto vendute.

Il crollo peggiore è stato quello della Spagna (-36,8%), seguita da Italia (-30,9%), Francia (-26,9%) e Germania (-23,4%).

Come si stanno muovendo le azioni Fca?

Nonostante i dati, a livello regionale relativamente buoni, le quotazioni Fca al momento proseguono la giornata sui mercati in calo dello 0,38%, a 12,57 euro l’una.

Il titolo sconta dunque la minaccia delle nuove restrizioni, che già nel resto d’Europa hanno iniziato a dispiegare i propri effetti. Restano comunque salde le raccomandazioni degli analisti: l’ultima, risalente al 5 ottobre, vede Jefferies assegnare giudizio Buy alle azioni Fca, con target price a 12 euro.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading