Andamento EUR/USD in attesa della riunione Bce: quali misure in arrivo?

Le probabilità di un taglio dei tassi anche da parte dell’istituto centrale europeo sono altissime, ma da Francoforte potrebbero arrivare ulteriori misure (tra cui un’espansione del QE). Il cambio EUR/USD viaggia in leggero rialzo

La notizia del taglio dei tassi da parte della Bank of England fa aumentare le aspettative in capo all’istituto centrale europeo. Domani è previsto un vertice della Banca centrale europea in cui la presidente Christine Lagarde e i governatori delle banche centrali dei 27 annunceranno quali misure verranno adottate per assorbire l’impatto del coronavirus sull’economia comunitaria.

Quali sono gli effetti che la Bce si aspetta dalla crisi coronavirus?

Poche ore prima che Mark Carney, governatore della Bank of England, si sottoponesse alle domande dei giornalisti dopo l’annuncio del taglio dei tassi di interesse, Lagarde ammoniva sui potenziali effetti dell’epidemia: a meno che i governi dell’Unione Europea non implementeranno misure di supporto finanziario per le rispettive economie, ha dichiarato la presidente della Bce ieri sera, l’impatto del coronavirus potrebbe provocare una crisi simile a quella del 2008.

Cosa sta facendo l’Unione Europea per contrastare la crisi coronavirus?

Ieri sera Lagarde ha raggiunto telefonicamente i leader dell’Eu proprio per stabilire un piano d’azione. In realtà, secondo gli analisti di Bloomberg è già altamente probabile che la Bce proceda con un taglio dei tassi, proprio come la BoE (e la Federal Reserve, ma anche la Bank of Australia e la Popular Bank of China prima ancora), oltre che con l’espansione del programma di quantitative easing. Al momento, per i mercati c’è il 100% di probabilità che la Bce decida di tagliare i tassi di interesse del 10%.

Tali misure intendono agire da stimolo, in grado di mettere le singole banche centrali nella condizione di concedere prestiti “super-economici” e immediati, così da non far fermare il flusso di denaro in circolo all’interno dell’Ue.

Ieri, in un vertice straordinario dei 27 in video conferenza, la presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ha annunciato di voler chiedere a Consiglio e Parlamento la liberazione di 7,5 miliardi di euro, nell’ambito della creazione di un fondo comunitario ben più ampio da 25 miliardi di euro a sostegno del sistema sanitario, di piccole e medie imprese, del mercato del lavoro e delle parti più vulnerabili dell’economia.

Gli analisti si aspettano anche che la Banca centrale europea metta in atto dei tassi negativi per i prestiti alle banche centrali - a patto che queste impieghino la liquidità ottenuta per finanziare le piccole e medie imprese colpite dalla crisi.

Il prossimo appuntamento, dopo le linee guida che, secondo il programma dei lavori, potrebbero essere pronte già nel fine settimana, è con l’Eurogruppo di lunedì.

Come ha reagito l’Italia?

Stamattina il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha richiesto, a conclusione di una riunione del consiglio dei ministri, l’innalzamento della cifra da stanziare per il supporto dell’economia a 25 miliardi di euro – oltre sette volte tanto quella inizialmente proposta dal ministro dell’economia Roberto Gualtieri, quando il coronavirus aveva appena iniziato ad espandersi e le uniche misure di blocco totale riguardavano solo alcuni comuni del nord.

Si tratta di una somma da utilizzare in due fasi e, proprio a seconda delle tempistiche, sarà possibile calcolare l’impatto che avrà sul deficit italiano (che per il 2020 avrebbe dovuto restare intorno al 2,2%).

Come si sta muovendo il cambio EUR/USD alle ultime notizie provenienti da Francoforte?

Dopo il notevole apprezzamento della moneta unica nei giorni scorsi, ora si specula su quali possano essere le prossime mosse della Bce per capire in che direzione procederà. L’andamento della coppia valutaria resta al rialzo, nonostante la situazione di crisi che il coronavirus ha creato in Europa. In ogni caso, secondo le previsioni degli analisti saremo di fronte a un rally della moneta unica solo se il taglio dei tassi che ci si aspetta dalla Bce verrà affiancato da misure fiscali di stimolo.

Al momento il cambio EUR/USD viaggia in leggero rialzo, a quota 1,1306.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Coronavirus e volatilità sui mercati

Fai trading con IG su oltre 17,000 mercati.

  • Spread ridotti: spread da 0,4 punti sugli indici, da 0,6 sul forex e da 0,3 su materie prime
  • Stop garantiti: imposta un livello a cui chiudere la posizione per tutelarti da eventuali gap di mercato e slippage
  • Assistenza dedicata: avrai a disposizione un team di esperti pronto a supportarti

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading