Bitcoin: inversione in poche ore, di nuovo a quota 17.000 dollari

In poco più di 24 ore il prezzo dei Bitcoin è precipitato di quasi 3.000 dollari, mentre gli analisti si aspettavano un nuovo record storico

Alla fine era una whale: il picco di ieri sarebbe stato causato da un anonimo colosso che, in poche ore, ha guidato l’andamento dei Bitcoin prima verso i massimi storici, per poi riportarlo in calo facendo perdere alla quotazione della criptovaluta quasi 3.000 dollari. Al momento, il Bitcoin viaggia a 17.306 dollari.

Cosa è successo al prezzo dei Bitcoin?

È accaduto tutto nella notte: un pullback che ha provocato una perdita in poche ore di circa il 13% del valore del Bitcoin, dai massimi raggiunti ieri di 19.500 dollari agli attuali 17.000.

Proprio nello stesso momento, la whale su cui già ieri erano iniziate a circolare voci è passata a depositare ingenti quantità di Bitcoin sugli exchange.

D’altra parte, nonostante la ritirata, le quotazioni del Bitcoin dall’inizio dell’anno sono più che raddoppiate, raggiungendo i massimi storici del dicembre 2017, quando la criptovaluta arrivò a valere 19.511 dollari.

La fine dei rialzi?

Nonostante l’inversione di marcia, gli esperti di criptovalute sono ancora abbastanza fiduciosi. L’Hash Rate, che misura la potenza di elaborazione della rete Bitcoin, continua a crescere: l’accelerazione renderà ancora più difficili le operazioni di mining (di circa il 7,3%).

Resta dunque ancora alta la pressione sui Bitcoin, che potrebbe portarne le quotazioni a riavvicinarsi ai 20.000 dollari.

Non solo: ad oggi, diversi fattori esterni sono in grado di spingere il Bitcoin in rialzo. Oltre alle nuove prospettive sui pagamenti digitali aperte dai piani di PayPal, gioca in favore dell’andamento dei Bitcoin anche la loro affermazione come bene rifugio.

Cosa potrebbe guidare ancora l’andamento del Bitcoin?

Due i fattori che tengono alta l’attenzione degli investitori.

  • La pandemia di coronavirus

È sempre più diffusa tra gli investitori la tendenza di ricorrere ai Bitcoin come asset rifugio, così da diversificare il portafoglio e proteggersi dai rischi – che, negli ultimi mesi, non sono mancati sui mercati finanziari. Le massicce operazioni di allentamento quantitativo portate avanti dalle Banche centrali nel tentativo di supportare l’economia davanti alla diffusione del virus potrebbero infatti aumentare li rischio di infalzione.

I Bitcoin sono percepiti come beni sempre più sicuri, complice anche una maturità sui mercati su cui la maggioranza degli esperti concorda.

  • L’halving

In gergo tecnico, con halving si intende un dimezzamento nella produzione di Bitcoin attravero la riduzione al 50% del premio corrisposto ai miners della criptovaluta. Si tratta di un’operazione programmata, ideata per monitorare il quantitativo di Bitcoin in circolazione.

L’Halving avviene una volta ogni quattro anni. Era già successo nel 2012 e nel 2016 e, ogni volta, gli analisti avevano osservato gli effetti nel breve e nel lungo termine sul mercato delle criptovalute. Il rally di fine 2020 non arriva dunque inaspettato: già a maggio si prevedeva un balzo in avanti, in grado di proseguire fino a far arrivare il Bitcoin a 100.000 dollari entro il 2021.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Non perdere le opportunità sulle criptovalute

Scopri i vantaggi del trading con i CFD sulle criptovalute con IG Bank.

  • Non dovrai acquistare il sottostante
  • Fai trading su bitcoin, ether e litecoin
  • Opera sui mercati al rialzo e al ribasso

Vedi un'opportunità sulle criptovalute?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Apri la tua posizione
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi un'opportunità sulle criptovalute?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading sulle 10 maggiori criptovalute o sul nostro indice Crypto 10
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi opportunità sulle criptovalute?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading