Turchia: cosa farà la banca centrale?

Domani si terrà la riunione del consiglio monetario della banca centrale della Turchia

turkey_EU

E’ arrivato il momento di intervento della banca centrale turca (Türkiye Cumhuriyet Merkez Bankası TCMB) chiamata a fermare la caduta di valore della lira turca. Nonostante sembra quasi inevitabile l’aumento dei tassi d’interesse rimane ancora un certo clima di incertezze sulle scelte dell’istituto centrale di Ankara. Il presidente della “Repubblica” turca Recep Erdogan ha continuato a fare pressioni sul governatore della banca centrale per non alzare il costo del denaro che potrebbe influenzare notevolmente la ripresa economica.

Il paese è in forte fermento. Dopo la decisione degli Stati Uniti di lanciare sanzioni economiche contro la Turchia per il mancato rilascio del pastore statunitense arrestato con l’accusa di aver partecipato al colpo di stato militare contro Erdogan, si è assistito a un forte deflusso di capitali che ha portato a un crollo della lira turca. In un paese con inflazione salita al 17,90%, con un settore privato fortemente indebitato, con un saldo delle partite correnti in forte deficit, le soluzioni sono poche. La migliore è l’azione della banca centrale anche contro il parere di Erdogan.

Crediamo che la banca centrale possa intervenire con un incremento di 325 punti base portando i tassi d’interesse benchmark (rifinanziamento a 1 settimana) dal 17,75% al 21%.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.