Week Ahead: 29 Aprile – 3 Maggio. Trimestrali, Banche centrali e dati macro cornice dei colloqui Usa-Cina

In attesa degli sviluppi dai negoziati Usa-Cina, gli operatori potranno concentrarsi sui molti eventi macro oltreoceano tra cui spiccano i conti di Apple, la Federal Reserve e i non farm payrolls.

Fonte: Bloomberg

La settimana che si apre sui mercati sarà caratterizzata dal nuovo round dei negoziati tra Usa e Cina che riprenderanno il 30 aprile nel Paese asiatico. Le recenti concessioni esternalizzate da Xi Jinping sulla protezione della proprietà intellettuale e sulle svalutazioni competitive dello yuan sono state apprezzate da Trump, che attende ora di incontrare Xi entro fine mese per la ratifica finale dell'accordo.

A fare da contorno all'evento ci saranno una serie di indicazioni macro interessanti. In particolare tra lunedì e martedì arriveranno i conti dei colossi tech come Google e Apple, insieme a quelli dei big industriali (GE e GM). Salvo qualche sorpresa negativa, il mercato sembra apprezzare i conti pubblicati sinora che hanno permesso agli indici statunitensi di aggiornare i massimi storici.

A seguire mercoledì sarà la volta della Federal Reserve, da cui non sono attese variazioni sostanziali alla politica monetaria. Nonostante tutto, gli investitori cercheranno di interpretare la dialettica di Powell per carpire come la Fed l'economia a stelle e strisce dopo il dato sorprendete sul Pil del 1° trimestre. Crediamo che la prudenza verrà adottata almeno fino all'estate, mentre un'apertura a un rialzo dei tassi a fine anno potrebbe esserci solo a settembre in caso di dati macro che confermino il tenore attuale dell'economia.

Infine, l'attenzione si sposterà sui Non Farm Payrolls in agenda venerdì, da cui si attendono conferme dopo il recupero di marzo che ha scacciato via i timori del pessimo dato del mese precedente.

In Europa, l'attenzione verrà posta sul risultato delle elezioni spagnole che a meno di un mese dal voto europeo potrebbero dare un segnale importante agli investitori e ai politici. Il partito socialista è avanti nei sondaggi e dovrebbe riuscire a vincere, seppur non con una solida maggioranza le elezioni. Da monitorare saranno poi i dati sui PMI manifatturieri e la stima flash sull'inflazione di aprile.

Ricordiamo che lunedì potremmo assistere a un po' di volatilità sul comparto governativo italiano, in attesa della decisione di Moody's sul rating del Belpaese, valutato attualmente BBB con outlook negativo.

Le borse mondiali sono in rotta per chiudere il quarto mese di fila con il segno più, con un'ottima perfomance del Dax. Il Sell in May & Go Away, che ha funzionato solo 3 volte negli ultimi 10 anni, potrebbe essere un evento puramente fisiologico e non ascrivibili a fenomeni di ampio respiro.

Calendario Macro

Lunedì 29 Aprile

Indici di fiducia aprile, Eurozona

Redditi e consumi personali febbraio e marzo, USA

***Trimestrale di Alphabet (Google)

Tokyo sarà chiusa per l’intera settimana per festività

Martedì 30 Aprile

Tasso disoccupazione marzo, Italia

Stima flash tasso inflazione aprile, Germania

Chicago PMI aprile, USA

Fiducia consumatori aprile, USA

Pending home sales marzo, USA

***Trimestrali di AMD, Apple, GE, GM e Pfizer

Mercoledì 1 Maggio

Stime ADP aprile, USA

PMI e ISM manifatturiero aprile, USA

Spese per costruzioni marzo, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Riunione di politica monetaria della Federal Reserve (FED), USA

***Borse europee chiuse per la festa dei Lavoratori***

Giovedì 2 Maggio

Vendite al dettaglio marzo, Germania

PMI manifatturiero aprile, Eurozona

Riunione di politica monetaria della Bank of England (BoE), UK

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Ordini all’industria marzo, USA

Venerdì 3 Maggio

Stima flash tasso inflazione aprile, Eurozona

Non-Farm Payrolls aprile, USA

Bilancia commerciale beni marzo, USA

PMI e ISM servizi aprile, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Discorsi di Charles Evans (Federal Reserve di Chicago), John Williams (Federal Reserve di New York) e James Bullard (Federal Reserve di St. Louis)

***Trimestrale di FCA

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading