FTSE MIB: avvio debole ma poi recupera e torna vicino alla parità

Giornata sulle montagne russe per l’indice italiano

Dopo un avvio debole (pressioni sui supporti in area 21 mila punti) il FTSE Mib ha virato grazie ai positivi dati macroeconomici negli States (vendite al dettaglio di marzo +1,1%, contro attese +0,8%) e ai brillanti conti trimestrali annunciati da Citigroup. Il mantenimento al di sopra di area 21 mila (dove transita la media mobile a 50 giorni) può essere interpretato come un segnale positivo per le aspettative di un possibile rimbalzo dei prezzi.

Conferme per le prospettive rialziste arriveranno con la vittoria della resistenza a 21500, oltre alla quale si getterebbero le basi per un allungo in direzione di 22218. L’eventuale rottura dei supporti a 21000/20900 introdurrebbe invece una probabile flessione a 20620 almeno (bottom del 24 marzo)

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.