Geberit consegna un risultato forte

Geberit logo

Da Geberit fanno affari. Il CEO Christian Buhl ha presentato stamani degli ottimi risultati per il primo semestre del 2016. In tutte le categorie le cifre annunciate sono state superiori alle attese degli analisti. Infatti le vendite nette sono aumentate del 13,2% a 1.479,8 milioni CHF, il margine d’intermediazione rettificato è aumentato a 390,4 milioni CHF che corrisponde ad un margine operativo lordo del 26,4%, e l’utile netto rettificato è salito a 333,2 milioni CHF, che costituisce un margine di profitto netto del 22,5%. Il forte fatturato netto è in accordo non solo con il convincente sviluppo dell’azienda, ma anche con gli effetti valutari positivi pari a 29 milioni di CHF, così come a due giorni di lavoro supplementari rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I solidi margini operativi derivano dagli effetti dell’incorporamento di Sanitec, dalla crescita dei volumi, così come dall’abbassamento dei prezzi delle materie prime. Tuttavia i costi per l’incorporamento di Sanitec hanno fatto abbassare l’utile netto di 17 milioni.

Con l’eccezione della Gran Bretagna e dell’Irlanda, i negozi in Europa sono cresciuti molto bene: in media del 7.5%. In particolare nella penisola iberica, dove la crisi dell’edile sembra superata, Geberit ha incrementato le vendite del 17,3%. Invece in Medio Oriente e Africa, i numeri sono rimasti al di sotto della media, mentre in America, Estremo Oriente e Pacifico si sono registrati significativi cali nelle vendite.

Il contesto nel settore delle costruzioni è “impegnativo“

Nonostante tutti questi sviluppi positivi, Geberit valuta “impegnativa“ e “marcata dall’incertezza” la situazione nel settore delle costruzioni per il resto dell’anno. Ci si aspetta infatti una crescita nulla o molto debole a casa propria nel mercato svizzero, nordamericano e nei paesi del Golfo. Anche il minor numero di giorni lavorativi avrà un impatto nel secondo semestre. Per l’intero anno è stata prevista una crescita organica del 5% e un margine operativo lordo del 28%.

Il prezzo delle azioni continuerà a salire

Benché le azioni Geberit abbiano preso già da tempo il volo, gli investitori non si lasciano scoraggiare. Anche se il programma di acquisto di azioni proprie è stato completato, con un aumento del dividendo e solidi risultati aziendali l’azione avrà di nuovo il vento in poppa. Se il contesto finanziario giocherà a favore, un ulteriore record dell’azione sarà a portata di mano.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.