Week Ahead: Settimana 15-19 Dicembre

Agenda dei principali eventi economici della settimana

bg_janet_yellen_1446114
Fonte Bloomberg

Chiusura di settimana molto negativa per le borse europee in scia al continuo calo dei prezzi del greggio. L’oro nero ha aggiornato questo pomeriggio i nuovi minimi da metà 2009, con il Brent sceso sotto i 62 dollari al barile. Il calo del greggio continua ad alimentare vendite sul rublo, sulla corona norvegese e sul peso messicano, alimentando timori per la stabilità finanziaria di questi Paesi.

Questa settimana abbiamo assistito al ritorno dei timori sulla Grecia, dopo che il premier Samaras ha anticipato le elezioni presidenziali al 17 dicembre. Nel caso di una mancata elezione del presidente nei tre turni previsti (che termineranno il 29 dicembre), saranno sciolte le camere e si tornerà alle urne. Ciò potrebbe favorire l’ascesa al potere del leader del partito della sinistra ellenica, Alexis Tsipras, noto per le sue posizioni anti euro.

Ottimi dati macroeconomici negli States. Dopo i non farm payrolls, le vendite al dettaglio, oggi è stata la fiducia degli investitori dell’Università del Michigan a sorprendere gli investitori. Il dato preliminare di dicembre si è attestato ai massimi da gennaio 2007.

Le indicazioni macro positive arrivate dagli Usa saranno valutate dai membri del FOMC, che si riunirà la prossima settimana. Gli operatori sembrano temere un atteggiamento più aggressivo da parte della Fed alla luce dei miglioramenti in atto. Molto importante sarà il dato sull’inflazione che precede il voto dei membri del FOMC. Da seguire con particolar attenzione le parole del governatore della FED, Janet Yellen, nella conferenza stampa successiva alla scelte di politica monetaria, dove saranno rese note anche le stime aggiornate su inflazione e crescita.

 

Lunedì 15 Dicembre

Rapporto Tankan, Outlook imprese settore manifatturiero, Giappone;

Produzione Industriale, Stati Uniti.

 

Martedì 16 Dicembre

Indice preliminare HSBC PMI, Cina;

Indici preliminari PMI manifatturiero e servizi, Francia, Germania e Zona Euro;

Inflazione, Gran Bretagna;

Indice ZEW, Germania;

Licenze edilizie e nuovi cantieri residenziali, Stati Uniti.

 

Mercoledì 17 Dicembre

Minute della BoE, Gran Bretagna;

Tasso di disoccupazione, Gran Bretagna;

Inflazione, Zona Euro;

Inflazione, Stati Uniti;

Elezioni presidenziali (primo turno), Grecia;

Scorte di petrolio e derivati, Stati Uniti;

Meeting del FOMC, Federal Reserve, Stati Uniti.

 

Giovedì 18 Dicembre

Indice IFO, Germania;

Vendite al Dettaglio, Gran Bretagna;

Richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, Stati Uniti;

Indice della FED di Philadelphia, Stati Uniti;

Leading indicators, Stati Uniti.

 

Venerdì 19 Dicembre

Comunicato Bank of Japan, Giappone.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.