Usd/Jpy diretto verso i picchi di maggio

Sembra non arrestarsi l’ondata di deprezzamento che ha coinvolto lo yen nelle ultime due settimane. 

La divisa nipponica sembra incapace di reagire alle vendite che arrivano da più fronti. Gli operatori sembrano prepararsi a una nuova tornata di quantitative easing da parte della Bank of Japan che potrebbe arrivare però solo a inizio 2014. Chiave saranno i dati nipponici di domani notte, quando saranno resi noti tra gli altri, il tasso di inflazione di ottobre, la produzione industriale, il tasso di disoccupazione e i consumi familiari. Oggi la mancanza degli operatori Usa dal mercato, causa Thanksgiving Day, potrebbe avere un impatto importante sui volumi di scambi, pertanto le reazione potrebbero essere alquanto contenute. Anche il cambio Usd/Jpy si è spinto ai nuovi massimi da 7 mesi. Dal punto di vista tecnico, il break out del triangolo formatosi durante l’estate è stato complice di questa improvvisa accelerazione che l’ha condotto ora in area 102. La rottura dei massimi di luglio (a 101,50) apre ora la strada al raggiungimento del target successivo collocato sui picchi di maggio a 103,70. Il superamento di quel riferimento grafico sarà strategico per le prospettive di medio periodo. Il livello successivo rimane a 105,60, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci nella discesa dai top del 2007. Eventuali aree di pull back potrebbero proiettare le quotazioni verso 101,50 e poi verso 101,20, primo dei ritracciamenti di Fibonacci nell’ascesa partita dai bottom di novembre. 

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.