Eur/Usd mette pressione al supporto di 1,3620

Ancora debolezza per il cambio Eur/Usd che questa mattina è arrivato ai nuovi minimi da 10 sedute arrivando a quota 1,3625.

Il calo è imputabile ancora alle decisioni prese mercoledì sera dalla Federal Reserve piuttosto che dalle news arrivate in mattinata da Standard&Poor’s, che ha declassato l’Unione europea ad AA+ da AAA. Dal punto di vista tecnico, il cross si sta dirigendo verso il supporto collocato a 1,3620-1,3615, minimi e massimi segnati tra fine novembre e inizio dicembre. Il livello successivo rimane a 1,3550 (50% di Fibonacci nel rally partito il 7 novembre). La resistenza odierna rimane collocata a 1,3710, livello che ha costituito supporto il 13 dicembre scorso. La prossima settimana i volumi saranno particolarmente bassi causa festività e questo potrebbe portare un po' di lateralità al cross.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.