LIBOR (definizione)

Cos'è il LIBOR?

Il LIBOR (acronimo inglese London Interbank Offered Rate) è un tasso di riferimento che mostra i tassi di interesse giornalieri su prestiti e altri strumenti finanziari nel mondo. Il LIBOR verrà progressivamente eliminato dal sistema monetario internazionale e sostituito con altri tassi di interesse a seconda delle diverse aree geografiche.

Costi e commissioni

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa.

Questo processo di transizione richiederà almeno fino al 2021 per essere completato. Per questo è importante comprendere il significato di questo termine. Al picco del suo utilizzo, il LIBOR era usato per misurare lo stato di salute del sistema finanziario globale: un tasso interbancario elevato per la concessione dei prestiti implica scarsa fiducia nelle possibilità della banca di ripagare il prestito.

Il LIBOR viene calcolato su base giornaliera, confrontando i dati di varie banche nel mondo e ricavando la media per definire il tasso interbancario giornaliero.

Breve storia del LIBOR

Il LIBOR è stato creato come misura uniforme dei tassi di interesse tra le banche e si è rivelato indispensabile durante la rapida espansione del mercato dei tassi di interesse negli anni ‘80.

La British Banker’s Association (o BBA) aveva istituito un proprio tasso di riferimento nel 1984, che successivamente è diventato il BBA LIBOR nel 1986.

Il LIBOR è stato utilizzato per molto tempo, divenendo il tasso standard per i prestiti interbancari. La percezione di questo indicatore è però cambiata a seguito degli scandali che hanno coinvolto il LIBOR: le banche alzavano o riducevano i propri tassi di interesse per influenzare la media complessiva, nel tentativo di trarre profitto dai trade e di dare l’impressione che la banca fosse più solvibile di quanto in realtà non fosse.

Gli inquirenti hanno scoperto che il LIBOR è stato oggetto di manipolazioni improprie fin dal 1991. Una volta venuto a galla lo scandalo, nel febbraio 2014 la BBA ha affidato la responsabilità di calcolare il tasso di interesse all’ICE. Da quel momento il BBA LIBOR è diventato l’Intercontinental Exchange (ICE) LIBOR.

Di conseguenza è stato deciso che il LIBOR verrà progressivamente escluso dal sistema monetario internazionale e sostituito da una serie di tassi di interesse alternativi, per determinare i costi del prestiti interbancari.

Quali sono i pro e contro del LIBOR?

Pro del LIBOR

Il LIBOR è calcolato in 5 differenti valute (dollaro statunitense, euro, sterlina inglese, yen e franco svizzero) e su 7 diverse scadenze. Ciò significa che esistono in realtà 35 differenti tassi calcolati ogni giorno. A livello teorico offre un sistema più stabile rispetto a quello di un tasso interbancario globale legato solamente a una singola valuta.

Contro del LIBOR

Il LIBOR si basa sui risultati di un sondaggio completato dalle banche e non sui dati oggettivi delle transazioni, questo lo rende particolarmente vulnerabile alle manipolazioni.

I sostituti del LIBOR

Ci sono numerosi sostituti del LIBOR che renderanno il sistema monetario internazionale indipendente da un singolo indicatore per determinare i tassi di interesse dei prestiti interbancari nel mondo. Tuttavia, liberarsi del LIBOR non è un processo né semplice né veloce, considerando che su questo tasso si poggiano circa 350 mila miliardi di dollari di derivati finanziari e prestiti nel settore finanziario globale.

Molte banche e regolatori finanziari hanno già iniziato a sconsigliare l’uso del LIBOR in previsione della sua progressiva eliminazione.

I tassi alternativi che sono stati introdotti come sostituti del LIBOR in altre aree del mondo sono: SONIA per il Regno Unito, SOFR per gli USA, ESTR per l’Europa, TONAR per il Giappone e SARON per la Svizzera.

Migliora le tue conoscenze con IG Academy

Impara a fare trading con IG Academy grazie ai nostri corsi, webinar e seminari interattivi.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.