Beta (definizione)

Il beta di uno strumento finanziario è una misura del suo rischio o della sua volatilità rispetto al mercato.

È utilizzato principalmente nel capital asset pricing model (noto come CAPM), un modello finanziario usato per bilanciare il rischio di uno strumento con il rendimento atteso. Mercati più volatili sono in grado di fornire rendimenti più elevati, ma sono anche più rischiosi.

Il beta segue una scala di valori. Se uno strumento ha un beta pari a uno, la sua volatilità è uguale a quella del mercato. Se il beta è inferiore a uno, sarà meno volatile rispetto al mercato. Viceversa, se è maggiore di uno, sarà più volatile.

Il beta è calcolato a partire da informazioni passate, ovvero tenendo conto della volatilità storica dello strumento e confrontandola con il mercato.

Esempio

Nel trading sulle azioni, il beta di norma è inferiore a uno. I titoli del settore delle utility, per esempio, tendono ad essere più resistenti a movimenti drastici del mercato, pertanto, tendono ad avere un beta basso. D'altro canto, le azioni delle start-up o delle società tecnologiche spesso avranno un beta superiore a uno.

 

Scopri di più

Scopri di più sulla gestione dei rischi.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - O - P - Q - R - S - T - U - V - W

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.