Brexit

Il Regno Unito ha votato per uscire dall'Unione Europea. Quale l'impatto sui mercati finanziari?

Cosa succederà ora?

La conferenza stampa di gennaio del primo ministro, Theresa May, ha fatto un po’ di chiarezza sui prossimi passi del processo che porterà il Regno Unito fuori dall’Unione europea. Nel suo programma, composto da 12 punti, la May ha sottolineato più volte di cercare un accordo che non preveda alcun coinvolgimento tra il Regno Unito e l’Unione europea (Hard Brexit), sottolineando che non sarà un’uscita parziale, ma totale che riguarda tutti i fronti. Il primo ministro ha insistito su due temi in particolare: immigrazione e mercato unico. Nel complesso, è emerso che il Regno Unito è pronto a rinunciare al mercato unico, pur di avere pieno potere decisionale in materia di immigrazione.

Un punto importante ha riguardato anche l’accordo che sarà raggiunto al termine dei negoziati che, secondo la May, sarà sottoposto all’approvazione da parte del Parlamento inglese. Questo punto è stato sancito anche dalla sentenza definitiva della Corte Suprema britannica, che ha rigettato allo stesso tempo il ricorso del governo inglese, dichiarando che l'articolo 50 del Trattato di Lisbona potrà essere invocato solo dopo il voto favorevole del Parlamento.

A questo punto, May farà di tutto per accelerare il passaggio parlamentare, in modo tale da rispettare la deadline del 31 marzo per la richiesta ufficiale di uscita. Sembrerebbe molto improbabile che il Parlamento vada contro la decisione espressa dal popolo, pertanto il parere favorevole dovrebbe essere ormai scontato. L’unica elemento degno di nota riguarderebbe le condizioni che il Parlamento imporrà al governo in sede di negoziati per arrivare all’accordo finale con l’Unione europea. Questo elemento potrebbe indebolire il potere contrattuale della May nei confronti della Ue.

Intanto, molte banche d’affari hanno già spostato gran parte del personale su altri Paesi europei, temendo la perdita della passaporto europeo necessario per operare nella Ue. Questo processo potrebbe accentuarsi nei prossimi trimestri, man mano che i negoziati entreranno nel vivo.

Ad ogni modo, il processo negoziale sarà molto lungo e complicato, soprattutto dopo l’insediamento di Trump alla presidenza degli Stati Uniti. Ci aspettiamo che le discussioni entreranno nel vivo solo al termine delle tornate elettorali che riguarderanno i tre principali Paesi dell’Unione europea (Francia, Germania e, probabilmente, Italia).

Sui mercati valutari, la sterlina rimane molto volatile, ma lontana dai minimi toccati nelle settimane scorse. In ogni caso, crediamo che le vendite non siano destinate a terminare qui e potrebbero riprendere con l’avvio dei negoziati.

I nostri articoli

Sterlina sotto scacco
Vincenzo Longo, 16/01/2017

Brusco risveglio di settimana per la sterlina in attesa della May...

Mercati interessati

Mercati Vendi Compra Aggiornato Variazione
liveprices.javascriptrequired
GBP/USD
-
-
-
-
EUR/GBP
-
-
-
-
FTSE 100
-
-
-
-
FTSE Mid 250
-
-
-
-
Germany 30
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

I nostri video aggiornamenti

E' Brexit

Il referendum sulla permanenza del Regno Unito nell'Unione Europea si è tenuto il 23 giugno 2016 con la vittoria dei sostenitori della Brexit (il termine deriva dalle parole inglesi 'Britain' e 'Exit' e si riferiva alla possibilità che il Regno Unito lasciasse l'Unione Europea).

Londra, Scozia e Nord Irlanda erano per il Remain. L'Inghilterra in generale ha votato per il Leave (53,4% contro 46,6%), così come il Galles (52,5% contro 47,5%).

Gli esperti prevedono alta volatilità sui mercati nelle prossime settimane, ma la vera domanda è 'cosa succederà dopo?', perchè l'uscita del Regno Unito dall'UE non avverrebbe prima del 2018, elemento che contribuisce ad aumentare l'incertezza sui mercati.

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e in pochi minuti sarai pronto a fare trading.

Potrebbero interessarti anche...

  • Analisi di mercato

    Tutte le analisi dei nostri esperti e i dati dei mercati di tuo interesse

  • I nostri servizi

    Scopri la nostra offerta completa per fare trading con i CFD

  • Chi siamo

    Da oltre 40 anni il nostro impegno è innovare il modo di fare trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com