Wall Street contrastata in una giornata di dati macro

Dow Jones in calo dello 0,47% dopo i record di ieri, male anche l’S&P a -0,30%. Pesano su Wall Street i dati macro sulla disoccupazione e i timori sul covid-19

Sessione contrastata per Wall Street alla vigilia del giorno del Ringraziamento. A due ore dall’avvio degli scambi l’S&P 500 perde lo 0,27% mentre il Dow Jones lascia sul terreno lo 0,49%, in rallentamento rispetto al record storico raggiunto ieri, quando ha raggiunto per la prima volta la soglia dei 30 mila punti.

Migliori invece le performance dei titoli sul Nasdaq, che avanza dello 0,30%. Bene le azioni Tesla : nonostante l’automaker elettrico abbia dovuto richiamare circa 9 mila veicoli dal mercato Usa, dopo una leggera ldessione iniziale le azioni ora viaggiano a +1,59%.

Cosa sta influendo sulle quotazioni di Wall Street?

Le richieste di disoccupazione

La giornata, a poche ore dalla chiusura per la pausa festiva del Ringraziamento, è carica di dati macro per gli Usa.

Si comincia con le richieste settimanali di disoccupazione: nell’ultima settimana, quella conclusasi sabato 21 novembre, sono salite a circa 778 mila. Il dato è più alto rispetto al precedente, quando furono 748 mila, e in controtendenza rispetto alle previsioni degli analisti, che si attendevano un calo a 730 mila.

In calo invece, anche se non tanto quanto previsto, le richieste di disoccupazione continue – ovvero il numero di cittadini Usa che continua a percepire un assegno di sostegno finanziario per oltre una settimana. I dati, aggiornati al 14 novembre, indicano un calo a 6,07 milioni – a fronte di previsioni di massimo sei milioni. La settimana precedente erano stati 6,37.

I livelli sono di nuovo al di sotto della soglia di disoccupazione massima raggiunta con la pandemia di coronavirus ed è il terzo mese consecutivo che le richieste sono meno di un milione, ma il trend è negativo. Questioni burocratiche, per lo più, con l’avvicinarsi della scadenza dei programmi di sussidio fiscali, ma la futura amministrazione Biden fa ben sperare.

I vaccini in arrivo

Buone prospettive anche in relazione alla lotta al covid-19, sebbene i recenti rialzi degli indici di Wall Street sulla scia delle novità delle case farmaceutiche stiano lentamente lasciando spezio a dubbi sulla distribuzione degli stessi vaccini – preoccupano soprattutto le questioni logistiche.

Inoltre, durante i giorni dell’entusiasmo per i nuovi vaccini vittime e contagi per covid-19 non si sono fermati, tutt’altro: i numeri sono abbastanza preoccupanti da mantenere alta l’allerta negli Usa, soprattutto in vista del Ringraziamento. Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi sono stati oltre 174 mila e i decessi oltre 2.203.

Le stime sul Pil

Leggera pressione inoltre deriva dal dato preliminare sul prodotto interno lordo Usa nel terzo trimestre. Il Bureau of Economic Analysis stima in seconda lettura un Pil al 33,1%, stesso livello di quello del secondo trimestre (il più colpito dalla crisi scatenata dalla pandemia di covid-19), mentre il consensus si attendeva almeno un rialzo al 33,2%.

Inizia a fare trading con i CFD

Fai trading su oltre 80 indici con i CFD – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading