Indice Zew migliore del previsto, torna la fiducia degli imprenditori nell’Eurozona

Per il terzo mese consecutivo, gli investitori istituzionali tedeschi si mostrano ottimisti. A giugno il dato segna 63,4 punti, oltre 10 in più rispetto al mese scorso

Il peggio della pandemia di coronavirus sembra ormai alle spalle – non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico. È quanto viene fuori dall’indagine mensile condotta dallo Zew (Zentrum für Europäische Wirtschaftsforschung, il centro per le previsioni economiche europee), secondo cui a giugno la fiducia degli investitori istituzionali tedeschi è salita a 63,4 punti – oltre dieci punti in più rispetto a maggio, quando erano stati 51, e superiori anche alle previsioni, che la volevano a 60 punti.

Il dato per la Germania

Si tratta del terzo aumento consecutivo in Germania, il primo miglioramento da gennaio. “C’è una fiducia sempre maggiore sul fatto che l’economia riuscirà a riprendersi entro l’estate 2020” commenta Achim Wambah, presidente del centro Zew. “I guadagni attesi per i singoli settori in Germania variano ancora molto. Le aspettative di ricavi sono ancora fortemente negative per i settori orientati all’export come l’automotive e l’ingegneria meccanica, così come per il settore finanziario. Al contrario, le previsioni sono abbastastanza positive per le tecnologie dell’informazione, le telecomunicazioni e i servizi orientati al consumo. Gli esperti dei mercati finanziari”, prosegue Wambach, “continuano ad aspettarsi solo una lenta crescita nel valore economico aggiunto nel terzo e quarto trimestre”.

Migliora anche l'indice della situazione corrente, che passa dai -93,5 punti di maggio a -83,1 a giugno.

E quello per l’Eurozona

Un certo ottimismo si registra anche a livello europeo, dove il sentimento di fiducia è salito dai 46 punti di maggio ai 58,6 di giugno – il massimo da giugno 2015, quando era arrivato a quota 53,7 punti.

Il questionario, sottoposto a 350 investitori istituzionali tedeschi, mira a fornire una fotografia della potenziale ripresa economica: laddove un valore negativo indica pessimismo, il dato di stamattina si conferma confortante, in vista di una ripresa che per molti esperti potrebbe seguire un andamento a V (nonostante le previsioni economiche della Federal Reserve statunitense che, la scorsa settimana, hanno restituito un quadro della prima economia mondiale, quella Usa, niente affatto roseo – con il Pil in calo entro la fine dell’anno del 6,5%).

Come ha reagito l’EUR/USD?

La moneta unica si mantiene stabile dopo la pubblicazione del dato, con il cambio EUR/USD che al momento viaggia ancora a quota 1,1329.

D’altra parte, più che il dato di stamattina sulla fiducia nell’economia europea (un rialzo era comunque atteso) sull’andamento del cambio EUR/USD influiscono le ultime notizie in arrivo dagli Usa. Ieri sera infatti la Federal Reserve ha annunciato l’ampliamento degli stimoli monetari a supporto dell’economia, tramite l’acquisto di bond corporate anche sul mercato secondario; nelle stesse ore, il presidente Usa Donald Trump ha annunciato un piano relativo alle infrastrutture in grado di far girare fino a mille miliardi di dollari, restituendo fiducia ad aziende – e relative quotazioni – che ha fatto balzare gli indici di Wall Street e quelli globali.

Apri un conto reale con IG per iniziare a fare trading sul forex.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Inizia ora a fare trading sul forex

Trova nuove opportunità sul mercato più grande e liquido al mondo.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza il mercato e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Fai trading ovunque tu sia con le nostre app

Vedi un'opportunità sul forex?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Apri la tua posizione
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading