Dow Jones e S&P in rialzo, la minaccia di Trump non spaventa i mercati

Richieste di disoccupazione in calo, ma ancora sopra i livelli record di 800 mila a settimana. Per il presidente Usa i sussidi fiscali dovrebbero ammontare a oltre il doppio di quanto previsto dalla proposta del Congresso

Per il presidente Usa Donald Trump il piano di sussidi fiscali varato ieri dal Congresso con una proposta bipartisan è “una vergogna”: la firma del Tycoon non è dunque affatto scontata.

Nel frattempo i nuovi dati sulle richieste di disoccupazione settimanali mostrano un lieve calo, dalle 892 mila richieste della scorsa settimana alle 803 mila dei sette giorni fino al 19 dicembre. Un aumento minore del previsto rispetto a quello previsto dagli analisti, che se ne aspettavano almeno 885 mila (888 mila per gli analisti del Dow Jones).

Giù anche il numero delle richieste continue: il numero di cittadini Usa che ricevono sussidi di disoccupazione federali da più di una settimana scendono 5,33 milioni rispetto ai 50,50 milioni del dato precedente, secondo i dati del Labor Department.

Nuovi sussidi fiscali in arrivo?

Il dato arriva a poche ore dal video messaggio con cui il presidente Trump si è scagliato contro il decreto presentatogli dal Congresso, denunciandone la destinazione dei fondi governativi (1.400 miliardi in totale), in parte a missioni internazionali, per poi passare al pacchetto di aiuti da 982 miliardi di dollari, allegato al decreto legge sui fondi governativi.

“Solo 600 dollari per ciascuno (dei cittadini Usa) e non abbastanza soldi sono destinati a piccole imprese, soprattutto ristoranti”, denuncia Trump.

“Il Congresso ha stanziato miliardi per i paesi stranieri, per le lobby e interessi speciali, mentre lascia il minimo per i cittadini americani che non hanno colpa. È stata colpa della Cina, non dei cittadini americani”, continua Trump.

Nessun veto da parte del presidente, non ancora. Piuttosto, Trump ha chiesto ai legislatori di emendare il testo del decreto, aumentando i pagamenti diretti da 600 dollari ad almeno 2.000 dollari (da raddoppiare per le coppie).

La cifra, su cui democratici e repubblicani dibattevano dallo scorso luglio, è stata in realtà frutto di un compromesso tra democratici e repubblicani in cui i primi premevano per aiuti più ingenti. Non a caso, a commentare le parole di Trump è intervenuta subito la leader della Camera dei Rappresentanti, la democratica Nancy Pelosi.

“I repubblicani hanno rifiutato più volte di dire la cifra che il presidente voleva per i pagamenti diretti. Alla fine, il presidente ha detto 2.000 – i democratici sono pronti a parlare in settimana con consenso unanime”, ha twittato Pelosi.

Come stanno reagendo gli azionari di Wall Street

Nonostante i dati macro sulla disoccupazione contrastanti (le richieste settimanali sono tornate a scende, ma restano pur sempre a livelli record, oltre le 800 mila unità), gli indici del NYSE riescono a mantenere i rialzi, seppur timidi.

A un’ora dall’apertura il Dow Jones avanza dello 0,61% mentre l’S&P 500 guadagna lo 0,39%. Arranca invece il Nasdaq, che perde lo 0,19%.

"I mercati non hanno reagito in modo significativo alla minaccia di Trump e noi crediamo che alla fine il presidente firmerà", scrivono gli analisti di Mufg in una nota. D’altra parte, gli esperi ritengono che la freddezza del mercato potrebbe trasformarsi in avversione al rischio e in un conseguente rimbalzo del dollaro, se i Repubblicani al Senato bloccassero la richiesta di un più ampio stimolo da parte di Trump.

Inizia a fare trading con i CFD

Fai trading su oltre 80 indici con i CFD – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Inizia ora a fare trading sul forex

Trova nuove opportunità sul mercato più grande e liquido al mondo.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza il mercato e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Fai trading ovunque tu sia con le nostre app

Vedi un'opportunità sul forex?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Apri la tua posizione
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading