Trump e la tendenza no-global hanno un impatto bifronte sui mercati

L’effetto Trump sui mercati è davvero bifronte. Il primo aspetto è che il mercato si è per ora focalizzato sull’aspetto più evidente e positivo: lo stimolo fiscale, che dovrebbe spingere i consumi, favorire la crescita ed in ultima analisi l’inflazione, generare maggiori profitti per le banche e dunque incrementare i prestiti e la circolazione del denaro, di nuovo - come in un circolo virtuoso – dando impulso alla crescita (ed, in ultima analisi, causando l’iperinflazione, se lasciata senza controllo ma questa possibilità è troppo remota per venir presa in considerazione dai mercati, che hanno la vista troppo corta, in particolar modo da quando esistono gli algoritmi).

ig player - trump

Il secondo aspetto sono le tendenze no global in tutto il mondo, per ora incerte e lontane, ma che potrebbero avere dei risvolti drammatici sui mercati e la crescita globale.

Possiamo osservare come non tutti i mercati abbiano partecipato allo stesso modo alla corsa post elezioni. Nonostante un nuovo picco sul Dow Jones 30, solo il 23% delle azioni che costituiscono l’indice hanno avuto un vero rialzo. Per lo SP500, è ancora meno e il numero di azioni che si vendono al di sopra delle loro medie mobile a 200 giorni è costantemente diminuito da quando in agosto l’indice ha toccato un nuovo record. In particolare abbiamo potuto vedere le piccole e medie capitalizzazioni superare di gran lunga le grandi. Per vedere un mercato rialzista in modo sostenuto, ci vorrebbe una partecipazione più ampia del mercato.

image1
image2

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.