Usa in attesa di Powell, indici di Borsa in Europa contrastati

Riprendono i colloqui commerciali Usa-Cina, mentre gli azionari attendono aggiornamenti sulla politica monetaria della Fed. Su Piazza Affari bene le azioni Telecom in vista della rete unica

Dopo un inizio di settimana particolarmente vivace oggi gli indici di Borsa si mantengono piatti, in assenza di dati macro rilevanti e, soprattutto, della riunione di Jackson Hole di domani, quando si riuniranno i banchieri centrali statunitensi e il presidente della Federal Reserve Jerome Powell potrebbero fornire ulteriori aggiornamenti sulla politica monetaria Usa e sull’andamento dell’inflazione.

Quali notizie hanno mosso gli indici di Borsa asiatici?

Ma non è solo la Fed a tenere alta l’attenzione degli operatori. L’incontro commerciale tra i rappresentanti cinesi e statunitensi che avrebbe dovuto tenersi lo scorso 15 agosto, a sei mesi dall’entrata in vigore dell’accordo commerciale di “Fase 1” che, a gennaio, pose una tregua alla guerra dei dazi, si è infine volto telefonicamente ieri.

“Entrambe le parti hanno visto progressi e sono impegnate a mettere in atto i passi necessari per assicurare il successo dell’accordo” è stato il commento dell’ufficio del rappresentante commerciale degli Stati Uniti. Positivo anche il ministero del Commercio cinese, secondo cui il dialogo sarebbe stato “costruttivo”.

Eppure già stamattina l’abbrivio del riavvicinamento sembra essersi smorzato, con la Borsa di Shanghai che ha perso in chiusura l’1,30%, quella di Shenzhen l’1,78% e il China A50 lo 0,77%.

Leggermente meglio ma comunque al di sotto della parità il Giappone, dove il Nikkei resta in calo dello 0,03% e il Topix perde lo 0,05%. Si mantiene leggermente al di sotto della parità anche l’Hang Seng, mentre l’unico positivo è il Kospi coreano, in rialzo dello 0,11%.

Cosa si prevede nelle prossime ore in Usa?

Gli occhi degli investitori sono puntati sulla riunione (virtuale) di domani, il tradizionale simposio di fine agosto dei banchieri della Federal Reserve, durante il quale il presidente della Banca centrale statunitense Jerome Powell potrebbe lanciar intuire nuove prospettive circa la politica monetaria della Fed.

I futures Usa viaggiano contrastati: l’S&P500 non riesce a conquistare la parità e segna un calo di appena lo 0,01%, male anche il Dow Jones che segna un ribasso dello 0,11%, l’unico che riesce a mantenere i rialzi è il Nasdaq, a +0,13% - sostenendo così i nuovi record aggiornati appena ieri, 11.466 punti.

Resta a fare da padrona l’emergenza sanitaria: i malati di Covid-19 nel mondo sono aumentati di 1,7 milioni, con Stati Uniti e Brasile a guidare la classifica dei paesi più colpiti e il voto per le presidenziali di novembre su cui ancora restano delle ombre.

Sul mercato dei cambi il dollaro è debole nei confronti dello yen, con il cambio USD/JPY a 106,230, mentre resta volatile il cambio EUR/USD: in rialzo dopo i buoni dati macro di ieri sull’indice Ifo (92,6 punti; a luglio erano stati 90,4), al momento viaggia a quota 1,1815.

In calo il Wti statunitense, che perde lo 0,23% e scende a 43,25 dollari al barile mentre il tifone Laura si abbatte sul Golfo del Messico. Stabile invece il Brent, a 45,86 dollari.

Fai trading sugli indici e altri mercati senza rischi con il conto demo di IG

Come si prospetta la giornata per Piazza Affari?

Dopo un avvio giù di tono, gli azionari europei proseguono la mattinata con andamento frazionato: Cac40 e Dax riescono e recuperare le perdite e al momento guadagnano rispettivamente lo 0,06% e lo 0,27%, mentre a Londra il Ftse 100 perde lo 0,25%.

A Milano il Ftse Mib avanza dello 0,15% a 20.060 punti, trainato dalle Telecom Italia SpA - ADR che avanzano del 3,73% a 0,38 euro l’una dopo che l'apertura del Governo al fondo americano Kkr spiana la strada all'accordo con Open Fiber, in previsione di una rete unica. Bene anche Atlantia, in rialzo dell’1,25% a 14,19 euro per azione, mentre scendono le utilities con Hera a -1,51% e Terna a -1,41%, mentre Italgas perde lo 0,81%.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading