Cosa sono i dividendi azionari e come funzionano?

Oltre alla potenziale crescita del prezzo delle azioni, guadagnare sui dividendi può essere un incentivo per gli investitori. Esaminiamo ora i dividendi: come funzionano, quando vengono pagati e come influiscono sui mercati.

Grafici Fonte: Bloomberg

Che cosa sono i dividendi?

I dividendi sono una parte dell’utile di una società che questa sceglie di restituire ai propri azionisti, che possono trarre un guadagno da un investimento senza dover vendere le azioni. I dividendi vengono pagati in base alla quantità di azioni che un investitore possiede e possono essere corrisposti a cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale. Se, ad esempio, il dividendo è di 50 centesimi all’anno e l’azionista possiede 100 azioni, per l’anno in questione riceverà CHF50.

I dividendi sono incentivi interessanti per gli azionisti, poiché li rassicurano del fatto che la società su cui hanno investito è redditizia e che ci sono buone possibilità di guadagni futuri. Inoltre, in molti paesi viene concesso loro uno status fiscale speciale.1

Non tutte le società pagano dividendi, alcune scelgono infatti di reinvestire gli utili nell’impresa. Questo è il motivo per cui gli investitori interessati al pagamento dei dividendi devono esplicitamente scegliere le società che li offrono. Se un investitore non volesse negoziare singole azioni, potrebbe decidere di investire in un ETF (exchange traded fund) che paga dividendi e contiene molte azioni di vario genere. Ciò significa che con un solo investimento ci sono più opportunità di dividendi.

Cosa sono i dividendi?

Sono disponibili diversi tipi di dividendi. Oltre ai dividendi ordinari, esistono anche quelli straordinari e dividendi da azioni privilegiate, anche se non sono altrettanto diffusi.

I dividendi straordinari sono simili ai dividendi ordinari perché vengono pagati sulle azioni ordinarie. Tuttavia, questi vengono corrisposti solo quando una società vuole distribuire i profitti accumulati dopo un certo numero di anni. I dividendi da azioni privilegiate sono quelli emessi a favore degli azionisti che possiedono azioni 'privilegiate', ossia azioni titoli che agiscono più come un’obbligazione e offrono un dividendo fisso. Questi dividendi hanno la priorità rispetto ai dividendi ordinari.

Mentre la maggior parte delle società paga dividendi sul conto dell’azionista in contanti, alcune società scelgono di pagare dividendi sotto forma di patrimonio immobiliare o azioni.

I dividendi vengono determinati e gestiti dal consiglio di amministrazione di una società. Gli azionisti devono tuttavia approvare il pagamento di dividendi prima che sia ufficialmente confermato da un annuncio. Solo gli investitori che possiedono le azioni nei tempi utili per il pagamento riceveranno i dividendi.

Scopri di più sulla negoziazione di azioni e dividendi su IG Academy.

Perché le aziende società pagano i dividendi?

I motivi che spingono le società a pagare dividendi sono svariati, uno di questi è attirare e conservare mantenere gli investitori. Aiutano a mantenere alimentare la fiducia e l’apprezzamento, poiché alcune azioni vengono viste come migliori rispetto a quelle della concorrenza se fruttano dividendi.

Quando una società smette di pagare dividendi, ciò può essere visto dagli investitori come il un segnale che la società in questione è in difficoltà. Il taglio del dividendo, potrebbe indicare che la società sta cercando altri modi per incrementare i profitti per gli azionisti nel lungo periodo. D’altra parte, quando una società paga i dividendi, potrebbe non avere altre vie per generare rendimenti, motivo per cui non reinveste il capitale.

Un modo per misurare la garanzia di ricevere un dividendo è quello di controllare la parte di profitto che la società destina al pagamento del dividendo o di verificare la 'pay-out ratio'. Una società potrebbe non essere in grado di utilizzare una percentuale elevata del proprio utile netto per il pagamento di dividendi. Questo dovrebbe essere visto come un segnale di avvertimento: il titolo potrebbe essere in difficoltà.

In che modo i dividendi influiscono sui prezzi delle azioni?

Quando una società annuncia il pagamento dei dividendi, il prezzo delle sue azioni può salire se si tratta di un aumento a sorpresa. Dopo il pagamento di un dividendo, è probabile che il prezzo delle azioni diminuisca dello stesso valore del dividendo pagato. È anche possibile che i prezzi delle azioni dei concorrenti subiscano delle variazioni a causa dei pagamenti dei dividendi, poiché gli investitori ne cercano di sempre più cospicui.

Il prezzo delle azioni di una società emittente tenderà a salire perché gli investitori si entusiasmano alla prospettiva di ricevere dividendi e potrebbero voler acquistare più azioni prima del pagamento. Tuttavia, il prezzo delle azioni potrebbe scendere se ci si aspetta che la società che emette il dividendo utilizzi le riserve esistenti per pagare gli azionisti.

Anche gli indici sono influenzati dal pagamento dei dividendi. Questo perché gli indici si compongono di numerose azioni, quindi, se il prezzo dell’azione di un componente scende dopo la distribuzione di un dividendo, anche il prezzo dell’indice cala.

Che cos’è il rendimento dei dividendi?

Il rendimento dei dividendi è un rapporto, espresso in percentuale, che misura i dividendi annuali di una società rispetto al prezzo delle azioni. Se, ad esempio, una società con un’azione del valore di CHF5 paga un dividendo annuale di 20 centesimi, il rendimento dei dividendi è del 4% (20 centesimi/CHF5). Gli investitori dovrebbero sempre confrontare il rendimento dei dividendi della società a cui sono interessati rispetto a quello dei concorrenti dello stesso settore, poiché un rendimento elevato potrebbe indicare un prezzo delle azioni debole e pagamenti di dividendi non sostenibili.

Il rendimento dei dividendi aumenta se la società incrementa l’importo del dividendo o se il prezzo dell’azione diminuisce. Al contrario, il rendimento può diminuire se la società abbassa l’importo del dividendo o se il prezzo delle azioni sale.

Dividendi e capitalizzazione della ricchezza

I dividendi possono essere reinvestiti per aumentare il patrimonio, secondo una strategia nota come 'capitalizzazione della ricchezza'. Il risultato del reinvestimento dei dividendi è che il ritorno sugli investimenti nel tempo non si basa solo sulla crescita del capitale relativa all’importo iniziale depositato dall’investitore, ma anche su eventuali dividendi accumulati mentre la posizione è aperta.

Ad esempio, se l’investimento originale è di CHF1.000 in azioni del valore di CHF5 (200 azioni) e l’investitore guadagna un dividendo di 20 centesimi per azione, il guadagno sarà un dividendo di CHF40 su questo investimento nel primo anno. Se il prezzo delle azioni è cresciuto di CHF1 ogni anno e i dividendi sono rimasti al 4%, un investitore avrà guadagnato CHF760 dai dividendi dopo dieci anni e sarà in possesso di azioni proprie per un valore di CHF2.800 (CHF14 x 200 azioni). Il rendimento totale sull’investimento sarà stato di CHF2.560, ovvero CHF1.800 di crescita del prezzo delle azioni più CHF760 dai dividendi.

Tuttavia, se avessero reinvestito il denaro guadagnato dai dividendi, il loro investimento e i rendimenti sarebbero aumentati di anno in anno. L’aumento dell’investimento con dividendi reinvestiti è di gran lunga superiore alla sola crescita del prezzo delle azioni.

Prezzo per azione Ammontare del dividendo Dividendo pagato Azioni acquistate a partire dai dividendi Valore dell'investimento
Inizio CHF5 N/A N/A N/A CHF1000
Dopo un anno CHF5 20 cent per azione CHF40 8 azioni (208 in totale) CHF1040
Dopo due anni CHF6 24 cent per azione CHF49,92 8 azioni (216 in totale) CHF1296
Dopo tre anni CHF7 28 cent per azione CHF60,48 8 azioni (224 in totale) CHF1568
Dopo quattro anni CHF8 32 cent per azione CHF71,68 8 azioni (232 in totale) CHF1856
Dopo cinque anni CHF9 36 cent per azione CHF83,52 9 azioni (241 in totale) CHF2169
Dopo sei anni CHF10 40 cent per azione CHF96,40 9 azioni (250 in totale) CHF2500
Dopo sette anni CHF11 44 cent per azione CHF110 10 azioni (260 in totale) CHF2860
Dopo otto anni CHF12 48 cent per azione CHF124,80 10 azioni (270 in totale) CHF3240
Dopo nove anni CHF13 52 cent per azione CHF140,40 10 azioni (280 in totale) CHF3640
Dopo dieci anni CHF14 56 cent per azione CHF156,80 11 azioni (291 in totale) CHF4074

In questo esempio, il reinvestimento avrebbe fruttato all’investitore 91 azioni extra sulle quali ricevere dividendi. Il ritorno totale sugli investimenti sarebbe stato di €3074, che è di €514 in più di quanto avrebbero ricevuto se avessero acquisito i dividendi in contanti.

Scopri come iniziare a fare trading sulle azioni con IG Bank.

Date importanti per i dividendi

Ci sono alcune date importanti da ricordare se si prevede il pagamento di un dividendo. Queste includono:

  1. La data di annuncio di dividendo: la data in cui il comitato direttivo della società annuncia i dettagli dell’imminente pagamento del dividendo
  2. La data ex-dividend: la data entro la quale un investitore deve possedere azioni per poter ricevere il pagamento dei dividendi
  3. La data di chiusura dei registri: il giorno limite specifico per la società che paga il dividendo per decidere quali azionisti hanno diritto a riceverlo
  4. La data di pagamento del dividendo: il giorno in cui viene eseguito il pagamento del dividendo agli azionisti

Dividendi quando si investe

I dividendi sono comunemente associati all’investimento e l’obiettivo è quello di acquistare azioni di una società abbastanza redditizia da poterli pagare. L’investitore compra le azioni e riceve il pagamento dei dividendi in base alla sua partecipazione azionaria. L’investimento dei dividendi è uno stile alternativo alla crescita e all’investimento di valore, consiste nella pratica di investire in una società in rapida crescita o di partecipare a società a basso costo nella speranza di ottenere una crescita a lungo termine del prezzo delle azioni.

Dividendi quando si fa trading

I dividendi non vengono pagati nel trading, ma se ne può comunque trarre beneficio. Ciò è dovuto al fatto che si opera usando prodotti derivati, il cui prezzo è determinato in base a quello del mercato sottostante. I prodotti derivati non implicano la necessità di possedere l’asset sottostante per aprire una posizione, il che significa che un trader non otterrà alcun diritto tipico di un azionista, come il diritto di voto o i dividendi.

Sebbene i dividendi possano influenzare i prezzi delle azioni, non avranno alcun effetto materiale sulle posizioni aperte con IG Bank. Questo perché le posizioni vengono aggiustate in base all’ammontare dei dividendi e alla size della posizione. Se si ha una posizione short e il prezzo dell’azione scende dopo il pagamento di un dividendo, IG Bank eseguirà un addebito sul conto per allineare la posizione al nuovo prezzo. Viceversa, se si ha una posizione long quando ciò accade, IG Bank eseguirà un accredito sul conto per assicurarsi che il cliente non subisca perdite dovute al pagamento del dividendo.

La cosa importante da ricordare è che se un trader va long o short sulle azioni, non guadagnerà o perderà materialmente quando i dividendi vengono pagati agli azionisti e viene effettuato un aggiustamento di dividendo.

Scopri di più sugli aggiustamenti di dividendo.

Per iniziare a fare trading sulle azioni puoi aprire un conto IG Bank. In alternativa, puoi esercitarti e migliorare le tue abilità usando un conto demo.

Riepilogo sui dividendi

  • I dividendi sono una parte dell’utile di una società che questa sceglie di restituire ai propri azionisti
  • Esistono diverse ragioni per cui una società può scegliere di pagare dividendi, tra cui l’obiettivo di attirare e mantenere gli investitori
  • Quando si pagano dividendi, è normale che i prezzi delle azioni scendano perché l’azienda impiega i propri profitti per pagarli
  • Gli azionisti possono reinvestire i dividendi ricevuti e beneficiare della ricchezza complessiva
  • Per iniziare a fare trading sulle azioni, apri un conto IG Bank oggi stesso

Note:
1 Le leggi fiscali sono soggette a modifica e dipendono dalle circostanze individuali. Le norme differiscono da paese a paese.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading