Come stanno reagendo le azioni Tesla dopo quattro trimestri in rialzo?

Tesla stupisce i mercati con risultati migliori del previsto, confermandosi il primo automaker al mondo (con 300 miliardi di capitalizzazione). Persistono tuttavia i dubbi degli analisti: una crescita troppo rapida?

Ricavi in netto rialzo, aumento delle vendite e un balzo sul Nasdaq del 280% dall’inizio dell’anno: il tutto con una pandemia globale in corso che ha costretto anche Tesla a chiudere per almeno metà trimestre i propri siti di produzione a Fremont (non senza polemiche: Elon Musk è arrivato a sfidare il governo della California pur di riprendere la produzione). È la parabola ascendente di un titolo destinato, secondo gli analisti, a candidarsi come prossima entrata nell’S&P 500 di New York.

Come sono andati i conti trimestrali di Tesla?

Si è appena concluso il quarto trimestre di seguito in cui Tesla segna un utile in aumento, a 8,61 miliardi di dollari. Restano relativamente piatti i ricavi, 6,04 miliardi, comunque migliori rispetto a quelli del primo trimestre (quando si fermarono a 5,98 miliardi).

A fronte di spese operative da 940 milioni (per un margine operativo pari al 5,4%), l’Ebita si è assestato a 1,2 miliardi, con 104 milioni di perdite nette imputabili agli azionisti; infine, l’utile per azione si assesta a 0,50 dollari.

Gli effetti della pandemia di Covid-19 si sentono: prezzi di vendita più bassi (che neanche l’aumento delle vendite riesce del tutto a compensare), manca persino l’outlook per i prossimi mesi. Tempi troppo difficili per fare previsioni, secondo il ceo Elon Musk, che nel discorso agli azionisti non nomina mail il Covid-19.

Resta tuttavia l’obiettivo per il 2020: vendere più di mezzo milione di automobili – nonostante la prolungata chiusura degli stabilimenti all’inizio dell’anno. Eppure per Musk non manca la liquidità necessaria per finanziare la crescita a lungo termine (gli utili sono aumentati del 7% rispetto al primo trimestre e del 74% rispetto al secondo trimestre del 2019).

Scopri come fare trading sulle azioni Tesla e altri mercati con IG

Tesla tra i big dell’automotive?

Al momento, Tesla si conferma al primo posto per capitalizzazione tra le case automobilistiche: con circa 300 miliardi supera anche Toyota (di 95 miliardi). Si alza il target price, raggiungendo una media tra gli analisti di 1.152,10 dollari, rispetto ai precedenti 751,48 della fine di giugno – comunque più bassi del prezzo di chiusura di ieri, a 1.592,33 dollari.

Eppure a molti l’exploit sembra ancora troppo rapido per non destare sospetti. La maggioranza degli analisti si mantiene cauta e i dubbi si ripercuotono sul titolo in Borsa, che al momento si conferma volatile.

“Quarto trimestre consecutivo in utile, risultato storico per una compagnia che finora ha fatto forse più parlare che produrre auto. Capitalizzazione alle stelle rispetto ad altri colossi automotive, ma la notizia non sta facendo impazzire il titolo, segno che era forse già salito parecchio, o forse troppo” commenta Pietro Bellotti, Premium Client Manager di IG.

Coma hanno reagito le quotazioni Tesla dopo i conti trimestrali?

Se immediatamente dopo la pubblicazione dei risultati le azioni Tesla hanno osservato un rialzo del 7,8% nel trading after-hours, le stesse hanno aperto la sessione a 1.667,78 dollari, salvo poi proseguire in territorio negativo perdendo circa il 5,1%. Al momento il titolo Tesla viaggia sulla parità, a 1.580,55 dollari.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading