Leonardo guarda oltre. Titolo in rosso dopo lo schianto del Presidente del Leicester

Il titolo, che ha aperto con un ribasso, ha in parte recuperato terreno tornando al di sopra dei 9,50 euro. Sul rosso ha pesato la tragedia di sabato, quando l’elicottero del proprietario del Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha, si è schiantato. Comunicato oggi il rilancio della joint venture Orizzonti Sistemi Navali con Fincantieri.

Fonte Bloomberg

L'accordo tra Leonardo e Fincantieri “è legato alla volontà di ottimizzare la presenza sui mercati internazionali" e non è in alcun modo preludio ad una futura unione tra le due società.

Questo in breve il commento di Alessandro Profumo, Ceo di Leonardo, successivo al rilancio della joint venture Orizzonti Sistemi Navali. Favorevole alle sinergie tra i big del settore, Profumo si è però schierato a favore dell'industria italiana e della necessità di preservarne l’appartenenza nazionale.

"Non ci fosse Leonardo, l'alleanza Fincantieri-Naval Group diventerebbe squilibrata e più difficile anche per Fincantieri. Credo che l’accordo tra noi” ha proseguito lo stesso “sia positivo per l'integrazione con i francesi".

Il titolo Leonardo, che ha aperto la giornata con un ribasso superiore all’1%, ha poi in parte recuperato terreno tornando al di sopra del supporto a 9,50 euro per azione. Sul rosso del titolo ha pesato la tragedia di sabato, quando l’elicottero (AW169 prodotto dal gruppo Leonardo) del proprietario del Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha, si è schiantato al termine della partita contro il West Ham, assieme ad altre quattro persone.

Profumo: alleanze paritarie creano sinergie. L'italianità resta centrale

Secondo Profumo, in un quadro più ampio, la joint venture tra le due società italiane non è da leggersi come un ostacolo all'alleanza Fincantieri-Naval Group. Al contrario, la partnership "va nella direzione di un dialogo con i francesi".

Il periodo delle alleanze tra colossi delle costruzioni è positivo e in fermento. La scorsa settimana Fincantieri e Naval Group hanno annunciato un accordo per lanciare una joint venture paritaria a livello industriale. Secondo alcuni rumors la nuova alleanza dovrebbe coinvolgere anche Orizzonti Sistemi Navali.

Tra gli azionisti di Naval group spicca il nome di Thales, tra i primi concorrenti di Leonardo in Francia.

Secondo Profumo, anche nell’ambito della Difesa, l'integrazione tra realtà europee è fondamentale “per ottimizzare la spesa di risorse”. E’ tuttavia bene tenere a mente che, se da un lato l’aggregazione porta a progetti potenzialmente più efficienti, dall’altro non bisogna arrivare al punto di “vendere a qualcun altro l'industria italiana".

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita. 

window.$CQ = window.jQuery; window.IG = window.IG || {}; window.IG.cq = window.IG.cq || {};
{"@context":"http://schema.org","@type":"NewsArticle","mainEntityOfPage":"https://www.ig.com/it-ch/news-e-idee-di-trading/azioni-notizie/leonardo-guarda-oltre-confine--titolo-in-rosso-dopo-lo-schianto--181029","headline":"Leonardo guarda oltre. Titolo in rosso dopo lo schianto del Presidente del Leicester","image":{"@type":"ImageObject","url":"https://a.c-dn.net/c/content/igcom/it_CH/ig-mercati-finanziari/market-news-and-analysis/shares/2018/10/29/leonardo-guarda-oltre-confine--titolo-in-rosso-dopo-lo-schianto-/jcr:content/textimage/image.img.jpg/1540825795452.jpg","height":300,"width":400},"publisher":{"@type":"Organization","name":"IG","logo":{"@type":"ImageObject","url":"https://a.c-dn.net/c/etc/designs/onedomain/images/IG-60x60.png","height":60,"width":60}},"datePublished":"2018-10-29T15:07:00+0000","dateModified":"2018-10-29T15:07:00+0000","author":{"@type":"Person","name":"Gloria Grigolon"},"description":"Il titolo, che ha aperto con un ribasso, ha in parte recuperato terreno tornando al di sopra dei 9,50 euro. Sul rosso ha pesato la tragedia di sabato, quando l’elicottero del proprietario del Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha, si è schiantato. Comunicato oggi il rilancio della joint venture Orizzonti Sistemi Navali con Fincantieri.","isAccessibleForFree":"True"}