Overtrading: tutto quello che c’è da sapere

Nel trading si devono prendere decisioni rapide, ma se non ci si attiene a un piano di trading si rischia di incorrere in pratiche svantaggiose come l’overtrading. Scopriamo di pù riguardo i rischi e gli effetti dell’overtrading.

Che cos’è l’overtrading?

L’overtrading, consiste nell’eccesso di operatività ed è noto anche come sovraesposizione o churning: si hanno troppe posizioni aperte o si è investito un capitale sproporzionato su un singolo trade. L’overtrading non è illegale per i singoli trader, ma può rivelarsi deleterio per il loro portfolio. Per quanto riguarda i broker, trattandosi di entità regolamentate, l’overtrading potrebbe portare a conseguenze molto serie.

Le strategie e lo stile di trading utilizzati contribuiscono a definire il volume di trading, indicandoti se stai operando in overtrading o undertrading. Se sei un trader di posizione e stai operando una volta al giorno, probabilmente stai facendo overtrading.

Overtrading VS undertrading: qual è la differenza?

Overtrading è l’opposto di undertrading, ossia quando l’attività di trading è scarsa o inesistente, nonostante ci siano numerose opportunità sui mercati. I trader non usano le proprie risorse per operare per un considerevole periodo di tempo, hanno posizioni di size ridotte o condizioni d’entrata particolarmente rigide e questo a causa della paura di perdere denaro.

Quando si decide di non operare sui mercati, però, si possono perdere opportunità di profitto e il rischio di undertrading colpisce anche coloro che non hanno un piano di trading ben definito e seguono solamente l’andamento dei mercati.

Le cause dell’overtrading

I broker e i trader rischiano di operare in overtrading quando non rispettano le condizioni del proprio piano di trading, seguendo la tentazione di aumentare la frequenza delle proprie operazioni senza consultare la propria strategia. Per evitare la sovraesposizione puoi decidere di modificare il tuo piano di trading, rendendolo più restrittivo, considerando condizioni d’entrata e d’uscita dalle operazioni particolarmente rigide.

L’overtrading è spesso causato da fattori emozionali quali:

  • Paura: si aprono più posizioni del dovuto nel tentativo di rimediare a una perdita
  • Agitazione: data l’estrema volatilità dei mercati le posizioni vengono aperte senza effettuare un’analisi adeguata
  • Avidità: nel momento in cui si stanno registrando dei profitti, si è tentati di guadagnare ancora di più

Come evitare l’overtrading

Per evitare l’overtrading la soluzione migliore è quella di elaborare un piano di trading e una strategia di gestione del rischio efficaci. Ci sono altre misure che puoi decidere di adottare:

  1. Evita le reazioni emotive: è importante distinguere tra le decisioni emotive o razionali nel trading e sostenere le proprie scelte con un’attenta analisi dei mercati
  2. Diversifica il tuo portfolio: nel caso in cui tu abbia più di una posizione aperta allo stesso tempo, puoi limitare i rischi diversificando i tuoi investimenti su diverse tipologie di asset
  3. Usa solamente le risorse a tua disposizione: decidi quanto sei disposto a rischiare e non usare mai più denaro di quello che puoi permetterti di perdere

Per quanto riguarda il piano di trading, definisci i tuoi obiettivi e motivazioni, il tempo e denaro che sei disposto a dedicare al trading, le strategie di gestione del rischio e la tua conoscenza dei mercati.

Obiettivi e motivazione

È importante che tu definisca cosa ti porta a fare trading. Si tratta dei potenziali profitti o vuoi solamente imparare di più sul funzionamento dei mercati finanziari? Non solo dovrai definire i tuoi obiettivi, ma anche identificare il tipo di trader che vuoi diventare. Ci sono quattro stili di trading particolarmente comuni: scalping, day trading, swing trading e trading di posizione.

Buona prassi è anche quella di delineare i propri obiettivi giornalieri, settimanali, mensili e annuali.

Tempo e denaro

Dovrai decidere quanto tempo e denaro sei disposto a dedicare al trading. Ricorda di considerare il tempo che ti servirà per prepararti, per conoscere più a fondo i mercati, analizzare le informazioni finanziarie e fare pratica con il conto demo. Infine, decidi quanto denaro sei disposto ad investine nella tua attività di trading, facendo particolare attenzione a non rischiare mai più di quanto puoi permetterti di perdere.

Gestione dei rischi

Successivamente dovrai definire il livello di rischio in cui sei disposto ad incorrere. Tutti gli asset finanziari comportano una certa dose di rischio, ma dovrai essere tu a scegliere quanto aggressiva sarà la tua strategia di trading. Per gestire al meglio i rischi dovrai individuare gli stop, i limiti e il rapporto rischio-rendimento più adatto a te.

Scopri di più su come gestire al meglio i tuoi rischi

Conoscenza dei mercati

Prima di inizia a fare trading è fondamentale informarsi riguardo il mercato scelto e prendere nota dei dati più importanti. Valuta le tue competenze e i tuoi interessi prima di operare e tieni un diario di trading per conservare traccia degli errori commessi.

Overtrading e gestione dei rischi

Il primo passo per evitare il rischio di overtrading è l’elaborazione di un piano di trading. A prescindere dal tuo livello di esperienza, dalla tipologia di operazioni che intraprendi normalmente o dal denaro a disposizione, ciò che ti serve è una strategia di trading ponderata. Una volta che avrai delineato questo piano, sarai in grado di determinare se stai operando in overtrading o undertrading.

La strategia di gestione del rischio è parte integrante del piano di trading e include le regole e le misure necessarie per assicurarti che l’impatto di una decisione sbagliata possa essere gestibile. Le tre principali categorie di rischio sono:

  • Rischio di mercato: la possibilità che tu possa registrare una perdita a causa dei movimenti dei prezzi di mercato causati da fattori come tassi di interesse o tassi di cambio
  • Liquidità: il rischio a fronte del quale non è possibile acquistare o vendere un asset in tempi sufficientemente brevi da impedire una perdita
  • Rischio sistemico: è il rischio che può interessare l'intero sistema finanziario a fronte di un evento o una serie di eventi

Scopri di più riguardo il rischio di mercato.

Ci sono due tecniche di gestione del rischio che puoi usare per evitare l’overtrading:

Calcola il rischio massimo per ogni operazione di trading

La scelta del livello di rischio per operazione di trading è un fattore del tutto personale. Può andare dall’1% al 10% a seconda del rischio che si è disposti a prendere. Se il rischio supera il 10%, potrebbe portare alla perdita del 50% del capitale per il trading in sole cinque operazioni. Ecco perché è generalmente consigliato di mantenere la percentuale sotto il 10%. Devi assicurarti che la percentuale di rischio sia sostenibile e che tu possa ancora raggiungere gli obiettivi di trading che ti sei prefissato.

Definisci il rapporto rischio-rendimento più adatto a te

Per calcolare questo rapporto per un'operazione specifica, è sufficiente confrontare la quantità di denaro a rischio rispetto al potenziale guadagno. Se la perdita pontenziale in un'operazione è pari a €200 e il massimo potenziale di guadagno è pari a €600, il rapporto rischio-rendimento sarà di 1:3. Questo è il motivo per cui molti trader preferiscono adottare un rapporto rischio-rendimento pari a 1:3 o migliore.

Riepilogo

  • L’overtrading consiste nell’eccessiva compravendita di un asset finanziario. Può riferirsi alle troppe posizioni aperte o alla somma sproporzionata di denaro investita in una singola operazione
  • L'opposto dell’overtrading è l’undertrading ed è caratterizzato da attività esigue o inesistenti sul conto
  • Si incorre nel rischio di overtrading quando non si rispettano i limiti della propria strategia di trading e può essere causato anche da emozioni come paura e avidità
  • Il modo migliore per evitare l’overtrading è quello di elaborare un piano di trading e una strategia di gestione del rischio efficaci
  • Ci sono due tecniche per la gestione del rischio particolarmente efficaci che puoi utilizzare: calcolare il rischio massimo per ogni operazione e il rapporto rischio-rendimento più adatti a te

Ora che conosci l’importanza della strategia di trading specialmente riguardo la frequenza con cui si opera sui mercati, sei pronto per iniziare a fare trading. Apri un conto di trading con IG o, in alternativa, puoi aprire un conto demo per esercitarti in modo pratico e senza rischi.


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.