Cosa sono i bond governativi?

Scopri tutto quello che c'è da sapere sui bond governativi: cosa sono, come funzionano e cosa causa fluttuazioni nel loro valore.

Un bond governativo è un strumento di debito, in cui si presta denaro a un governo ad un tasso di interesse concordato. I governi usano questi prestiti per destinarli a nuovi progetti o infrastrutture, mentre per gli investitori costituiscono una fonte di rendimento.

Come funzionano i bond governativi?

Quando acquisti un bond governativo, presti a un governo una somma concordata di denaro per un determinato periodo di tempo. In cambio, il governo verserà regolarmente a tuo favore degli interessi a un determinato tasso. Questo versamento viene chiamato cedola. Ciò rende i bond una fonte fissa di reddito.

Il giorno della scadenza del bond (maturità), riscuoterai l'intero ammontare di denaro prestato inizialmente. Bond diversi avranno date di scadenza differenti: è possibile comprare bond a scandenza di sei mesi come anche di 30 anni o più.

Esempio di bond governativo

Supponiamo, ad esempio, di investire 10.000 CHF in un bond governativo a 10 anni con un tasso annuale del 5%. Ogni anno il governo verserà a tuo favore una percentuale di denaro pari al 5% dei 10.000 CHF prestati da te. Inoltre, alla data di scandenza del contratto ti veranno restituiti i 10.000 CHF iniziali.

Tipi di bond

La terminologia relativa ai bond può a volte far sembrare le cose più complicate di quello che sono in realtà. Questo perché ciascuno Stato che emette bond usa termini differenti per definirli.

I bond italiani vengono chiamati "obbligazioni" o "titoli di stato", mentre nel Regno Unito, ad esempio, viene utilizzato il termine "gilt". Il periodo di maturità viene indicato nel nome stesso di ciascun tipo di bond, quindi se ad esempio si tratta di un bond a due anni verrà chiamato gilt a due anni (two year gilt).

Negli Stati Uniti, invece, i bond vengono definiti treasuries (buoni del tesoro) e sono suddivisi in tre maggiori categorie in base al periodo di maturità:

  • Treasury bills (T-bills) hanno scadenza di meno di un anno
  • Treasury notes (T-notes) hanno una scadenza che può andare da 1 a 10 anni
  • Treasury bonds hanno scadenze di oltre 10 anni

La terminologia, quindi, varia da paese a paese, per cui, se si vuole investire in questi prodotti, è consigliabile effettuare prima delle ricerche sul mercato specifico.

Bond legati a indici azionari

È anche possibile comprare bond governativi senza cedole fisse. I pagamenti degli interessi seguiranno, in questi casi, i tassi dell'inflazione. Nel Regno Unito questi tipi di bond vengono chiamati index-linked gilts e la cedola segue l'andamento dei prezzi dell'indice RPI (retail price index). Negli Stati Uniti, invece, vengono definiti TIPS (treasury inflation-protected securities).

Acquistare e vendere bond governativi

Proprio come le azioni, i bond governativi possono essere posseduti a fini di investimento o venduti sul mercato ad altri trader.

Basandoci sull'esempio sopra, supponiamo che il nostro bond a 10 anni sia giunto a metà della propria scadenza e, nel frattempo, di aver individuato una migliore opportunità d'investimento altrove. Vogliamo quindi vendere il nostro bond ad un altro investitore. Tuttavia a causa di una migliore opportunità d'investimento, la nostra cedola del 5% appare molto meno interessante che in precedenza. Pertanto, potremmo dover vendere il nostro bond a meno dei 10.000 CHF inizialmente investiti.

L'investitore che acquista il nostro bond riceverà comunque una cedola del 5% su 10.000 CHF. Tuttavia per lui il profitto sarà maggiore, dal momento che ha pagato meno per ottenere lo stesso rendimento.

Un bond il cui prezzo equivale al proprio valore nominale si definisce quotato alla pari. Se il prezzo scende, si dice che il titolo viene quotato sotto la pari, mentre se aumenta si parla di quotazione sopra la pari o a premio

Quali fattori influenzano i prezzi dei bond governativi?

Domanda e offerta

Proprio come per ogni altro strumento finanziario, i prezzi dei bond governativi dipendono dalla domanda e dall'offerta. L'offerta viene stabilita dallo Stato che emetterà nuovi bond in base alla necessità di cassa. La domanda di bond dipende dai rendimenti che offrono.

I tassi di interesse incidono fortemente sulla domanda di bond. Se i tassi d'interesse sono più bassi deIla quotazione della cedola, la domanda aumenterà, dal momento che ciò rende il bond maggiormente interessante per gli investitori. Tuttavia se i tassi d'interesse superano la quotazione della cedola, la domanda diminuirà.

Avvicinarsi della data di scadenza

I nuovi bond emessi dallo Stato verranno sempre quotati in base ai tassi d'interesse correnti. Cò vuol dire che solitamente vengono scambiati alla pari (al loro valore nominale) o quasi. Più la scandenza si avvicina e più il bond sarà semplicemente una restituzione del prestito iniziale. Ciò vuol dire che il valore del bond torna man mano a coincidere con il valore nominale.

Un altro fattore ad incidere sul prezzo è l'ammontare di interessi che restano ancora da pagare.

Rating del debito pubblico

I bond governativi sono solitamente considerati un investimento a basso rischio, poiché la probabilità di insolvenza di un governo è in genere bassa. Tuttavia la probabilità esiste e bond più rischiosi vengono di solito quotati a un prezzo minore rispetto a bond emessi da Stati con un basso rischio di insolvenza, anche a parità (o quasi) di tasso di interesse.

Solitamente il rischio di insolvenza di uno Stato viene valutato in base al rating sul debito pubblico assegnato da agenzie specializzate come Standard and Poor, Moody e Fitch.

Rischi

Alcuni investitori considerano i bond governativi privi di rischi. Dal momento che, in teoria, i governi possono battere moneta per far fronte ai propri debiti, dovrebbero essere sempre in grado di ripagare il bond alla scadenza.

Tuttavia la realtà è molto più complessa. Prima di tutto, come abbiamo visto con la crisi greca, i governi non sono sempre capaci di produrre capitale aggiuntivo. E anche se lo sono, ciò non esclude l'eventualità di insolvenza.

Ad ogni modo, oltre al rischio legato al debito pubblico, vi sono altre potenziali insidie da tenere presenti, come i rischi legati ai tassi d'interesse, all'inflazione e alle valute.

Rischio del tasso d'interesse

Il rischio legato ai tassi d'interesse consiste nella possibilità che l'aumento dei tassi d'interesse causi un calo del valore del bond. Questo per via degli effetti che hanno tassi d'interesse più alti sul costo opportunità del possedere un bond quando potresti ottenere un miglior rendimento altrove.

Rischio sull'inflazione

Il rischio legato all'inflazione consiste nella possibilità che l'aumento del livello di inflazione causi un calo del valore del bond. Se il tasso di inflazione supera la quotazione della cedola, l'investimento causerà perdita di denaro in termini reali. I bond legati a indici azionari possono mitigare questo rischio.

Rischio valutario

Il rischio valutario si presenta solo nel caso in cui compri un bond governativo che ripaga il prestito in una valuta diversa da quella di riferimento. Le fluttuazioni dei tassi di cambio possono infatti causare il calo del valore del tuo investimento.

Prima di investire in bond

Quando un governo vuole emettere bond, indìce prima di tutto un'asta per vendere i titoli a grandi istituti bancari o finanziari. Queste istituzioni a loro volta metteranno in vendita bond, solitamente a fondi pensionistici, altre banche o investitori individuali. A volte i governi vendono bond direttamente a investitori individuali.

Esistono inoltre altri modi di investire in bond governativi. Il trading con i   CFD, ad esempio, ti permette di trarre vantaggio dalle oscillazioni dei prezzi dei bond senza doverli acquistare o vendere fisicamente. Scopri di più su  come funziona il trading sui bond.

Gli ETF sui bond governativi sono fondi che replicano i prezzi dei titoli di Stato. Offrono molti dei vantaggi che otterresti acquistando bond governativi, oltre che maggiore liquidità e trasparenza. Scopri di più su come funzionano i bond governativi ETF.

 

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e non richiede obbligo di deposito o di transazione.

Potrebbero interessarti anche...

  • Trading sui bond

    Comincia subito a investire in bond. Scegli tra una selezione di bond governativi globali.

  • Trading sui tassi di interesse

    Scopri come fare trading sulle fluttuazioni dei tassi di interesse con IG Bank.

  • Trading sul forex

    Fai trading su coppie valutarie come EUR/USD con spread a partire da 0,6 pip. 

Contattaci

Il nostro Helpdesk in italiano è disponibile dal lunedi al venerdi dalle 8:15 alle 22:15. Al di fuori di questi orari il nostro staff di lingua inglese situato nei nostri uffici nel mondo, sarà a vostra disposizione durante il fine settimana a partire dalle ore 9:00 del sabato (CET).