Perché le quotazioni FCA stanno perdendo quasi il 2% oggi?

Manca una settimana al matrimonio con Psa, S&P alza il rating, fiduciosa, ma comunque oggi le azioni Fca stentano a decollare – in linea con il resto dei mercati europei

Giornata al ribasso per le azioni Fca, nonostante il processo per la fusione con la francese Peugeot prosegua a ritmi serrati.

A metà sessione le quotazioni perdono l’1,82%, scendendo a 14,25 euro per azione e toccando i livelli del 21 dicembre. Non aiuta neanche l’aggiornamento del giudizio di S&P, che oggi ha alzato il rating delle azioni Fca da BB+ a BBB-, con outlook stabile.

Perché le azioni Fca stanno scendendo?

Oltre alle prese di beneficio seguite ai rialzi dopo il via libera dell'assemblea dei soci alla fusione con la francese Peugeot, all’inizio del mese, e alla complessiva debolezza del comparto auto europeo, a determinare l’andamento del titolo oggi è l’annuncio, rilasciato venerdì, di un taglio della produzione di gennaio a causa della carenza di semiconduttori. Gli interventi di Fca riguarderanno i due stabilimenti di Toluca in Messico e Brampton in Canada.

La carenza di semiconduttori ha creato problemi non solo a Fca. Già nelle ultime settimane del 2020 si è scontrata con il problema Volkswagen, che ha raggiunto in breve tempo il resto delle case automobilistiche. Sono a rischio le componenti digitali delle automobili: sistemi di navigazione, tecnologia bluetooth e ogni altro aspetto dell’industria automotive che ha bisogno di chip si trova a dover competere con il più apio mercato tecnologico per una risorsa gravemente impattata dalla pandemia di covid-19: i semiconduttori.

Il problema è trasversale e coinvolge tutte le principali case automobilistiche. In un contesto di mercato sempre più in difficoltà, l’intera industria sembra aver premiato altri settori – la produzione di smartphone, per dirne uno.

Si tratta dell’ennesimo colpo a un mercato giù duramento messo alla prova dalla pandemia di covid-19. Lo stop agli spostamenti e la chiusura delle attività non necessarie, tra cui sono ricadute anche le concessionarie, già la scorsa primavera hanno fatto crollare il numero delle nuove immatricolazioni (già a marzo le immatricolazioni di Fca sono piombate di oltre l'85%).

L’aggiornamento del target di S&P

Ad aggravare la situazione, la natura esogena della crisi. Non si può fare altro che aspettare e, nel frattempo, chiudere gli stabilimenti.

Non basta a risollevare la situazione neanche l’aggiornamento del giudizio di S&P. L’agenzia di rating S&P ha alzato sia il rating a lungo termine (a BBB- da BB+), sia quello a breve termine (a A-3 da B). Fca era in CreditWatch con implicazioni positive da novembre 2019.

A giustificare l’outlook, rimasto stabile, influiscono sia le buone prospettive date dal recupero del mercato dell’automotive – S&P prevede una migliore redditività e generazione di cassa nel 2021 e 2022, dopo un 2020 molto difficile ma ben gestito – cui si contrappongono solo leggeri rischi legati alla fusione con Peugeot.

Fca e Peugeot: il punto sulla fusione

Via libera delle assemblee degli azionisti di Fca e Psa proprio all’inizio dell’anno (è arrivato il 4 gennaio), in settimana l’annuncio sul super dividendo corrisposto da Fca a conferma del perfezionamento di tutte le pratiche per il matrimonio.

La fusione dell’italo-statunitense Fca e della francese Psa è ormai in dirittura d’arrivo e avverrà il 16 gennaio. Venerdì sarà l’ultimo giorno di quotazione per le due case automobilistiche: dal 18 via alla quotazione di Stellantis su Piazza Affari e sull’Euronext di Parigi, il giorno dopo sul Nyse.

Secondo S&P, i punti forti del nuovo gruppo saranno la nuova dimensione di scala, una maggiore e più diversificata presenza geografica, attività più ampie e una forte struttura di capitale, con una posizione netta liquida di oltre 10 miliardi di euro e solide prospettive sulla generazione di cassa.

Come sfruttare le opportunità di trading?

Interessato al trading sulle quotazioni Fca? Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG Bank in pochi passi:

  1. Crea un contro IG Bank o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 1 punto sul FTSE 100, 1,2 sul Germany 30 e 0,4 punti sull'US 500
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading