Azioni Stellantis (STLA) in calo, ma il titolo promette bene a lungo termine

In rialzo giudizi e target price di Equita, Banca Akros e Mediobanca: buone prospettive dopo trimestrale Fca migliore del previsto e attese per un cash flow a quasi 19 miliardi

Sale il rating delle azioni Stellantis, con i principali broker ottimisti sul titolo della nuova casa automobilistica nata lo scorso 15 gennaio dalla fusione della francese Psa e dell’italo-statunitense Fiat-Chrysler Automobiles. Eppure, oggi sul Ftse Mib il titolo perde l'1,36% a un'ora dalla chiusura: davanti a un futuro carico di promesse, infatti, si accumulano le ombre di un mercato automobilistico fortemente impattato dalla crisi scatenata dal covid-19, che ha sensibilmente ridotto le quote sul mercato di semiconduttori e altre componenti fondamentali per l’intero comparto.

Azioni Stellantis: come si sta muovendo il titolo oggi?

A un'ora dalla chiusura della sessione le azioni Stellantis perdono l'1,36% e scendono a 13,68 euro l’una. Il titolo è riuscito a mantenersi al di sopra della parità solo per pochi minuti, alle battute iniziali degli scambi e nel primo pomeriggio, prima di scendere in area rossa.

A spingere i ribassi, in una giornata comunque non particolarmente brillante per l’intero Ftse Mib (l’indice di Milano oggi viaggia in calo e al momento perde lo 0,55%), sono soprattutto i timori legati alla ripresa nel comparto industriale, legati all’andamento della pandemi di covid-19.

Nel breve termine, mancano infatti chip e materie prime. Un’analisti condotta da Deloitte rileva come circa il 40% del valore di un veicolo sia composto dall’elettronica, che non può prescindere dai semiconduttori. Ma non è solo la crisi del covid-19 ad aver messo in ginocchio il mercato: alla scarsità di componenti elettroniche contribuisce anche e soprattutto l’impennata della domanda. Nel 2021, non c’è industria che possa fare a meno di chip, ma sono soprattutto le grandi infrastrutture tech (lo sviluppo della rete 5G prima fra tutte) ad aver fatto balzare il livello della richiesta di chip e componenti.

Trimestrale Fca migliore del previsto, buone premesse per Stellantis

D’altra parte, i numeri fanno ben sperare. I risultati del 2020 di Fca, gli ultimi prima della fusione con Psa, pubblicati ieri, si sono rivelati ben superiori rispetto a quanto previsto dal consensus degli analisti: Fca ha chiuso il 2020 con risultati robusti nonostante gli effetti del covid-19.

L’utile netto di Fca si chiude in pareggio, con il valore adjusted di 1,9 miliardi di euro. Il solo quarto trimestre ha visto un utile netto di 1,56 miliardi (il calo rispetto allo stesso periodo del 2019 è stato dell’1%), mentre i ricavi netti sono stati pari a circa 87 miliardi - in calo dai 108,2 miliardi del 2019. Nel solo quarto trimestre sono scesi del 4% a 28,6 miliardi.

A smorzare gli effetti della pandemia è stata soprattutto la ripresa estiva, che distribuita su tutto l’anno si traduce in un free cash flow industriale di 600 milioni di euro. Salgono per altro anche gli investimenti, 200 milioni in più rispetto all’anno precedente, per un totale di 8,6 miliardi.

Il tutto pone solide basi per una guidance al rialzo: Stellantis stima di chiudere il 2021 con un margine operativo adjusted al 5,5-7,5%, “assumendo che non vi siano lockdown significativi dovuti al Covid-19”. Il gruppo prende come riferimento un quadro nel quale per il mercato dell'auto si prevede una crescita dell'8% in Nord America, del 20% in Sudamerica, del 10% in Europa, del 3% in Medio Oriente e Africa, del 3% in India e Asia Pacifico e del 5% in Cina.

Azioni Stellantis: cosa ne pensano gli analisti?

A fomentare l’interesse sulle azioni Stellantis, nonostante il mercato stia ancora tentando di uscire dalla crisi (a febbraio 2021 il gruppo ha registrato in Italia una flessione delle immatricolazioni auto del 13% a 59.047 unità, contro le 67.853 dello stesso mese del 2020), sono soprattutto le previsioni sulla sul cash flow per il 2021: 18,9 miliardi di euro entro la fine dell’anno.

È così che già Equita, Banca Akros, Mediobanca e Ubs alzano il target price sulle azioni Stellantis. I broker sembrano per lo più convinti dalla parole dell’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares: la guidance bilancia rischi e opportunità sul mercato e, al momento, le società puntano sulle buone prospettive a medio-lungo termine.

Come riporta Milano Finanza, Intesa Sanpaolo mantiene in stand-by il giudizio sul titolo ma conferma il rating buy sulle azioni Stellantis. Fiducia anche UBS, che dà al titolo rating Buy e alza il target price a 21 euro – il più ottimista -, mentre anche Banca Akros conferma il Buy e fissa il prezzo obiettivo a 17,40 euro. La stessa Equita si allinea ai suddetti giudizi e alza il target price a 19 euro, così come Mediobanca Securities, che stima un prezzo obiettivo a 20,70 euro e ne à rating Outperform.

Interessato al trading sulle azioni Stellantis?

Credi anche tu che, nonostante i cali di oggi sul Ftse Mib, le azioni Stellantis in futuro torneranno a osservare rialzi, oppure la crisi del settore auto continuerà a dispiegare i propri effetti? Inizia ora la tua attività di trading, vai long o short con i CFD su oltre 16,000 azioni internazionali, con un piccolo deposito iniziale. Inoltre, puoi tradare prima e dopo l’apertura del mercato su oltre 70 azioni Usa, solo con IG Bank.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading