Bande di Bollinger (definizione)

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - O - P - Q - R - S - T - U - V - W

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Le bande di Bollinger sono un noto indicatore di analisi tecnica, sviluppato da un pioniere del trading, John Bollinger, negli anni ‘80.

Le bande di Bollinger si compongono di una media mobile dei prezzi, che si trova nel mezzo di un canale delimitato da una banda superiore e una inferiore. Ciascun banda rappresenta la deviazione standard dalla media mobile del mercato.

Come funzionano?

Man mano che un mercato diventa volatile, le bande di Bollinger si espandono (fase di espansione). Viceversa, una riduzione di volatilità contrarrà le bande (fase di contrazione). In questo modo, gli operatori possono monitorare la volatilità di breve termine e ottenere informazioni sui prezzi più a lungo termine.

L'uso delle bande di Bollinger può anche indicare se un mercato è in territorio di ipercomprato o ipervenduto. Quando il prezzo dello strumento si muove continuamente sopra la banda di Bollinger superiore può essere considerato in ipercomprato, mentre quando si muove sotto la banda inferiore può essere considerato ipervenduto.

Anche se molti trader le considerano utili, le bande di Bollinger non sono infallibili e funzionano solo con una conoscenza approfondita di analisi fondamentale e tecnica.

Scopri di più

Scopri di più sulle con le nostre guide di trading.

Contattaci

Il nostro Helpdesk in italiano è disponibile dal lunedi al venerdi dalle 8:15 alle 22:15. Al di fuori di questi orari il nostro staff di lingua inglese situato nei nostri uffici nel mondo, sarà a vostra disposizione durante il fine settimana a partire dalle ore 9:00 del sabato (CET).