Quotazioni Facebook: 3 fattori da valutare in vista della trimestrale

Attesi ricavi in forte rialzo, bene anche l’utile per azione. Facebook alla conquista dell’Asia, ma nel frattempo rischia di perdere gli USA

Facebook si appresta a pubblicare i dati sugli ultimi tre mesi del 2020 il prossimo 27 gennaio. Si è trattato di un anno complicato per il mondo intero, ad eccezione proprio del social nentwork di Zuckerberg che, al pari del resto delle FAANGs, ha visto i propri ricavi crescere esponenzialmente nel momento in cui la pandemia globale di covid-19 ha costretto miliardi di persone a restare a casa. Non a caso è un caso che, nel 2020, si è usato (e si usa ancora) parlare delle FAANGs come di titoli “Stay-at-home”.

Facebook: costa aspettarsi dai conti del quarto trimestre?

Appena all’inizio del 2021, il social network è andato incontro a dure critiche dopo gli scontri di Capitol Hill: non solo Facebook non sarebbe stato in grado di monitorare e monitorare i manifestanti, che si sarebbero serviti del social network stesso per organizzarsi, ma ai fatti del 6 gennaio è seguito il dibattito nato all’indomani della decisione di Zuckerberg di oscurare l’account del presidente Usa Donald Trump da tutti i social di proprietà di Facebook.

Eppure, se il 2021 inizia con un passo falso, non si può certo dire che Facebook venga da tempi burrascosi. Nell’ultimo anno il titolo Facebook ha guadagnato il 27,4% sull’S&P 500 (contro il +16% messo a segno l’anno prima).

Gli analisti di Seeking Alpha stimano ricavi per tutto il 2020 pari a 83,63 miliardi di dollari, media tra una forbice che passa da 78,10 miliardi a 85,19 miliardi.

Per il solo quarto trimestre, i ricavi promettono di schizzare fino a 26,31 miliardi, rispetto ai 21,47 con cui Facebook aveva chiuso il periodo fiscale giugno-settembre e in rialzo del 23,12% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato, quando i ricavi dell’ultimo trimestre dell’anno erano ammontati a 21,08 miliardi.

In forte aumento anche le stime dell’utile per azione, che a dicembre secondo Seeking Alpha potrebbe arrivare a 3,15 dollari per azione. Negli ultimi novanta giorni le revisioni al rialzo dell’utile per azione sono state ben 18 contro un solo parere ribassista.

Facebook: un business in evoluzione

Dopo aver definitivamente conquistato il mercato occidentale, Facebook e il suo nugolo di social networ si fanno sempre più strada in quello orientale.

La regione dell’Asia-pacifico apprezza soprattutto Instagram, ma anche Whatsapp e Facebook Watch, con quest’ultima che ha conosciuto una nuova popolarità soprattutto in tempo di pandemia globale.

All’aumento degli utenti in Asia corrisponde tuttavia un andamento stabile dei nuovi iscritti nell’America settentrionale. D’altra parte, l’azienda di Zuckerberg fa sapere di attendersi comunque un andamento in rialzo dei ricavi, soprattutto all’indomani della stagione natalizia e dall’incremento della domanda di sezioni pubblicitarie registrata durante i mesi invernali.

Cosa si prevede per il futuro?

I fatti di Capitol Hill del 6 gennaio e il ruolo che Facebook potrebbe aver avuto per la loro organizzazione, la decisione di Zuckerberg di sospendere in maniera permanente gli account di Donald Trump e la polemica che ne è derivata: Facebook sembra aver iniziato il 2021 sotto una cattiva stella.

Gli esperti sottolineano come la chiusura del profilo di Trump (33 milioni di seguaci su Facebook) possa generare un abbandono di massa della piattaforma – per lo più in seguito a una decisione considerata fin troppo arbitraria da molti critici.

Non solo: alle probabili spese che il social di Zuckerberg dovrà sostenere per monitorare sempre più attentamente quanto accade sulle proprie piattaforme, potrebbero aggiungersi nelle prossime settimane ingenti spese dettate da ragioni di antitrust.

Lo scorso 9 gennaio infatti la Commissione commerciale federale, da una parte, e un nutrito gruppo di avvocati, dall’altro, hanno accusato Facebook di concorrenza sleale, giudicando che l’acquisizione di Instagram e Whatsapp si sia svolta in maniera non competitiva, generando di fatto un monopolio.

Mentre Facebook si prepara alla battaglia, gli analisti di Wall Street mantengono il rating sulle azioni decisamente rialzista, con target price a 320,84 dollari per azione.

Come investire sul titolo Facebook?

Interessato al trading sugli indici globali, forex o azioni? Apri un conto gratuito Turbo24 o aggiungi un conto Turbo24 sul tuo account IG: avrai la possibilità di fare trading 24 ore al giorno con un prodotto quotato e regolamentato, che ti consentirà di avere il pieno controllo del rischio e della leva finanziaria.

Scopri la nuova guida e inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi e potrai fare trading anche sulle azioni tramite CFD:

  1. Crea un conto IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading